Che il maestro Yoda sia principalmente una figura legata alla pace e al concetto di assoluta saggezza è indubbio. Capita dunque che egli possa fare “un salto” e passare per caso in questa galassia, partecipando in incognito ad una riunione dell’ONU. Esiste infatti una foto che dimostra come il verde maestro si trovasse seduto nel 1945 accanto al Re dell’Arabia Saudita Faisal, mentre firmava l’importante documento che sanciva l’entrata della nazione nell’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Ovviamente si tratta di un fotomontaggio, creato dall’artista saudita Abdullah Al Shehri, noto con lo pseudonimo di Shaweesh. Fin qui nulla di strano, ci sono infatti migliaia di fotomontaggi che ritraggono personaggi di Star Wars sulla terra.

Nel libro di storia, presente sono io.

fotomontaggio maestro yoda arabia saudita libro di scuola
Yoda e il Re Faysal siedono al tavolo dell’ONU nel fotomontaggio di Shaweesh.

Se non che è capitato che qualche disattento editore abbia lasciato pubblicare la foto come vera in un testo scolastico di storia per il regno saudita. Ovviamente la foto e la notizia hanno in poco tempo fatto il giro del mondo, così che il ministero dell’istruzione saudita si è dovuto pubblicamente scusare per la presenza di Yoda accanto ad una figura molto importante per la storia di questo paese come il re Faysal. Tuttavia le scuse del ministro non sono valse a molto, dato il grande sdegno popolare suscitato dall’affronto. Per questo ha dovuto licenziare il sottosegretario all’istruzione e il suo team, i quali si erano comunque affrettati a ritirare tutte le copie del testo in circolazione sostituendole con quelle corrette.

L’artista dietro a questo capolavoro di Photoshop era del tutto ignaro della vicenda e intervistato, ha dichiarato che il suo lavoro del 2013 era semplicemente creato come parte di una serie di miscugli tra fantasia e realtà a scopo prettamente artistico. Yoda rappresenta calma, saggezza ma anche forza. Dato il suo colore verdastro, egli era stato selezionato come il più adatto a sedere dalla parte del re. Infatti, il colore dominante della bandiera saudita è appunto il verde.

Ora ci si chiede se il sottosegretario licenziato non sia stato esiliato proprio su Dagobah a causa delle sue sviste. Siamo sicuri che Yoda potrà addestrarlo a fare libri di testo corretti e non certo solo provare a farli.