More

    Una Nuova Speranza: Harrison Ford racconta del disprezzo della troupe durante le riprese

    -

    Prima dell’uscita di Star Wars nel 1977 quasi nessuno credeva nel progetto: Lucas stesso pensava che sarebbe stato un flop. Tra i tanti motivi che lo spinsero ad avere questi pensieri negativi ci furono tantissime “disavventure” capitate durante le riprese, delle quali vi abbiamo parlato in altri articoli. Anche la troupe non rendeva le cose semplici: in una recente intervista Harrison Ford ha raccontato proprio dell’atteggiamento degli addetti ai lavori, tutt’altro che amichevole o collaborativo. Vediamo le sue parole!

    Le parole di Harrison Ford

    han solo di star wars relazione con carrie fisher
    Han Solo, interpretato da Harrison Ford. Da: hellogiggles

    In una recente intervista volta a promuovere il suo nuovo film, Il Richiamo della Foresta, l’attore ha raccontato un aneddoto riguardante le riprese del primo Star Wars: “Ricordo soprattutto il disprezzo più totale che la nostra troupe britannica, che era molto esperta, provava nei confronti di quello che stavamo facendo. Proprio non riuscivano a capire ciò che stavamo facendo. Un tipo che correva in giro vestito con una tuta fatta di peli insieme ad una principessa e alcuni ragazzi in pantaloni attillati. Non sono riusciti a comprendere cosa stessimo facendo, quindi hanno riso di noi costantemente, credevano che fossimo ridicoli. Ma alla fine abbiamo girato un film che alla gente è piaciuto molto“.

    Non solo quel film piacque molto alla gente, ma cambiò totalmente il cinema nel suo genere, generando una saga ed un universo che hanno fatto e fanno sognare intere generazioni. Ride bene chi ride ultimo, cara troupe! Di recente l’attore ha parlato anche del suo coinvolgimento in The Rise of Skywalker: ve ne abbiamo parlato in quest’altro articolo. Continuate a seguirci su Facebook e Instagram, vi terremo costantemente aggiornati su tutte le novità riguardanti Star Wars.

    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Spin-off Han Solo: Paul Bettany sarà un “gangster intergalattico”

    In queste settimane, ovviamente, tutti sono in fermento per...

    Carrie Fisher: i messaggi di cordoglio di Harrison Ford, George Lucas e Mark Hamill

    Tutti noi fan di Star Wars dobbiamo ancora metabolizzare...

    Ecco perché R2-D2, pur conoscendo tutta la verità, non rivelò nulla a Luke

    Durante gli eventi della trilogia originale, c'erano tre personaggi...