Mentre Solo: A Star Wars Story sta finalmente per debuttare al cinema, le recensioni e le opinioni sul film girano ormai da una settimana per via del festival di Cannes. Non esiste infatti, all’interno di quella manifestazione, l’embargo per le recensioni, dunque molte testate giornalistiche hanno potuto esprimere le proprie opinioni. Soprattutto qui in Italia una certa parte della critica non è stata clemente con la pellicola diretta da Ron Howard, definendola abbastanza inutile.

Dunque, c’era bisogno di un film interamente dedicato al personaggio di Han Solo? Alcuni si fanno questa domanda da molto prima che il film fosse visionato. Già dal suo annuncio, qualche dubbio è stato sollevato sulla scelta.

I Kasdan all’attacco

ron howard premiere solo Lawrence e Jonathan Kasdan
Lawrence e Jonathan Kasdan insieme a Ron Howard alla premiere di Solo. Fonte: Kevin Winter/Getty Images North America

Per rispondere a questa dura critica si sono mossi direttamente i due sceneggiatori di Solo, coloro che si vocifera abbiano avuto più di tutti la responsabilità del licenziamento di Phil Lord e Chris Miller. Lawrence e Jonathan Kasdan, padre e figlio, tra i quali il primo è stato sceneggiatore di un “filmetto” chiamato L’Impero Colpisce Ancora, hanno parlato con un reporter di insidethemagic.net; che chiedeva loro circa la necessità di realizzare una pellicola di questo genere. Qui sotto riportiamo la loro risposta per intero, in cui possono essere trovati anche alcuni spunti interessanti riguardo al cinema in generale per come lo conosciamo oggi:

Lawrence Kasdan: Sono confuso da quella domanda. Sento di poter rispondere a quasi ogni altra richiesta. Ma, “Perché ne abbiamo bisogno…? Penso che potresti dirlo a riguardo di qualsiasi altro film sia mai stato realizzato.

Johnatan Kasdan:

Penso che ne abbiamo bisogno quasi come avevamo bisogno di Iron Man 2 o 3. In quel senso… Ad esempio Batman Begins, voglio dire, sono un grande fan del ciclo di Batman di Nolan, ma siamo onesti, ci sono stati già 5 film di Batman. E mai, in nessuno dei film di Batman, anche se stanno continuando, c’è stato il pericolo che lui potesse morire. Quindi gli handicap di questo film, che penso abbiano portato al fatto che la gente si chieda questo sono un po’ deviati, semplicemente perché è proprio una caratteristica della cultura odierna rivisitare i personaggi che adoriamo.

E poi ci sono ancora altri elementi [da considerare], ovvero che non abbiamo mai pensato a questo come un film che avrebbe risposto a delle domande. Perché non non ci stavamo proprio facendo delle domande. Non dicevamo: “Dovresti vedere la scena dove lui vince il Falcon.” ma “Come potremmo creare un divertentissimo heist movie o crime [film su rapine o in generale su dei crimini], con un un personaggio che adoriamo infinitamente, e condirlo con momenti che siano simpatici e divertenti e ti diano un po’ di allegria?”

Siete d’accordo con i Kasdan? Ritenete Solo: A Star Wars Story un film che avrà una sua dignità? Fatecelo sapere nei commenti come al solito!