More

    Tutto quello che c’è da sapere sui Sacri testi dei Jedi

    -

    In Episodio VIII ci vengono presentati i Sacri testi dei Jedi, una raccolta di libri e pergamene che Luke Skywalker custodiva gelosamente nel primo tempio Jedi su Ahch-To. Vi siete mai chiesti cosa contenessero e da dove provenissero questi libri? Vediamolo di seguito!

    Un sapere perduto

    sacri testi star wars
    I Sacri testi in Episodio VIII

    Contrariamente a quanto molti pensano, i Sacri testi dei Jedi non si trovavano su Ahch-To, ma furono portati lì da Luke Skywalker. Nel corso dei trent’anni precedenti Luke girò in lungo e in largo la galassia, raccogliendo manufatti ormai perduti. Tra questi c’erano anche questi libri, persi nel corso dei millenni, che raccoglievano il sapere relativo agli albori dell’Ordine Jedi. Il loro contenuto era molto vario: descrivevano abilità della Forza ormai perdute, i principi e la storia dei primi jedi; contenevano appunti di possessori postumi e addirittura schemi del Mondo tra i Mondi.

    Tra le abilità perdute descritte nei Sacri testi c’erano il Similfuturus, o proiezione della Forza, che Luke imparò e utilizzò in Episodio VIII; e il Force healing, l’abilità di guarigione che Rey apprese dopo aver portato via da Ahch-To i libri. Ella venne aiutata da C-3PO nella traduzione, e su Ajan Kloss imparò nuove tecniche, riparò la spada laser azzurra e scoprì come costruirne una propria. I Sacri testi dei Jedi erano scritti in varie lingue, tra cui il Coremaic, il Tionese, il Protobesh, e alcune parti in Basic.

    Le scritture più importanti dei Sacri testi dei Jedi

    rey e i sacri testi dei jedi
    Rey su Ajan Kloss mentre studia i Sacri testi dei Jedi

    Nel Visual Dictionary de L’Ascesa di Skywalker ci vengono descritte alcune delle più importanti scritture dei Sacri testi: il Rammahgon, l’Aionomica e Le Cronache di Brus-bu. Si diceva che il Rammahgon fosse stato distrutto più di 5000 anni prima della Battaglia di Yavin, ma Luke lo trovò su Ossus. La copertina del libro era fatta di un argilla rossa formata da polveri interstellari, e le pagine e il dorso erano di legno uneti, lo stesso materiale dell’albero di Ahch-To.

    Questo libro conteneva quattro precetti, ognuno dei quali raccontava una storia sull’universo e sulla Forza; esso conteneva inoltre molte informazioni astronomiche, comprese le rotte instabili delle Regioni Ignote e quelle per Exegol. Fu Luke stesso ad aggiungere molti dettagli sul percorso verso Exegol nel libro, nonché le sue conoscenze del puntatore Sith. Come sappiamo infatti Luke e Lando indagarono sulla pista di Ochi di Bestoon più di un decennio prima degli eventi della trilogia sequel.

    L’Aionomica era formata da due volumi, conosciuti come Aionomicum I e Aionomicum II. Sono stati assemblati dal Maestro Jedi Ri-Lee Howell (trovate in questo articolo la sua splendida storia) e descrivono dettagliatamente i primi resoconti di “esplorazioni e codificazioni della Forza. Infine, Le Cronache di Brus-Bu includevano la descrizione di una tecnica che poteva riparare un cristallo kyber danneggiato.

    Che ne pensate dei Sacri testi dei Jedi? Vi piacerebbe se fossero approfonditi nelle prossime opere? Ditecelo come sempre nei commenti! Continuate a seguirci anche su FacebookInstagram e Twittervi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Lol – Chi ride è fuori: 10 personaggi di Star Wars che potrebbero partecipare!

    Nell'ultimo periodo sta spopolando lo show di Amazon Prime Video (qui per averne un...

    Alta Repubblica: rivelate sinossi e date d’uscita dei prodotti della seconda fase!

    Dal prossimo 22 aprile 2021 (tra meno di 10 giorni!) arriveranno in Italia i...

    Morto lo storico doppiatore Ernesto Brancucci, che lavorò anche in Star Wars

    Una di quelle notizie che non vorremmo mai dare: ci ha appena lasciati a...

    Ecco come Ben Solo ha scoperto di essere il nipote di Darth Vader

    Nel romanzo canonico Bloodline è spiegato come la galassia sia venuta a conoscenza dell'identità...

    The Last Jedi: quando vedremo il prossimo trailer?

    Ne è passato di tempo dallo scorso Aprile, quando,...

    Taika Waititi ha cominciato a scrivere il suo film di Star Wars!

    L'universo di Star Wars è in continua espansione e...

    Taika Waititi potrebbe dirigere un film di Star Wars

    Il futuro dei prossimi progetti cinematografici dell'universo di Star...