Il trailer de Gli Ultimi Jedi presentato alla Star Wars Celebration di Orlando ha fatto letteralmente impazzire tutti i fan. Da mesi tutti eravamo in attesa di conoscere, almeno in parte, cosa ci dovesse riservare questo nuovo capitolo della nostra saga cinematografica preferita. Abbiamo già abbondantemente analizzato il contenuto dello stesso, cercando di capire soprattutto cosa intendesse Luke con quella frase finale. Ora, come sempre, Internet ci ha regalato l’ennesima splendida perla in merito.

Se migliaia di youtuber hanno parlato di questo trailer cercando di sviscerarlo, come abbiamo fatto noi, altri hanno provato a rielaborarlo con una nuova accezione artistica, balzando all’attenzione della cronaca per la splendida qualità del prodotto finale.

Old School

gli ultimi jedi trailer 8-bit luke e rey
La scena finale del trailer ricreata nel video

Se poi quello che crei è veramente bello, allora anche il regista Ryan Johnson pensa bene di postare il tuo prodotto sul suo account twitter. Questo è il caso del video di cui vogliamo parlarvi oggi. Sul canale JoBlo Videos, network di fan che parla di cinema e che crea spesso dei tributi alla saghe cinematografiche più famose del pianeta, è comparso, qualche giorno fa, il Trailer di Episodio VIII, rimaneggiato in maniera particolare. Lo stile in cui si presenta, infatti, è quello grafico caratteristico dei videogiochi di fine anni 80 e inizio anni 90. Parliamo della famosa 8-bit art, ovvero l’arte di ricreare il mondo con una limitata palette di colori e numero di pixel disponibili. All’epoca questa limitazione era dovuta al poco performante hardware dei dispositivi utilizzati per giocare. Oggi tutto questo viene riscoperto in una specie di operazione nostalgia che funziona alla grande.

Ritornando al video in questione, tutte le scene sono state ricreate secondo questo particolare canone. Compresa la voce di Luke che compare come messaggio a video, gli ambienti e le battaglie stellari viste. Persino le musiche sono riprodotte con il caratteristico suono old style, caratterizzato da pochi strumenti che suonano in contemporanea.

Non resta che gustarsi a pieno questo capolavoro 8-bit, in maniera da accrescere ancora di più nei nostri cuori l’attesa per un capitolo della saga che si preannuncia veramente interessante.