The Mandalorian: tutti gli easter egg della quinta puntata!

La petizione per portare L’Impero Colpisce Ancora al cinema in 4K

Tra le varie iniziative promosse per il quarantennale di Episodio V, vi abbiamo parlato qualche tempo fa di quella di voler riportare...

Star Wars: tutte le bellissime location della trilogia originale nel mondo

In più di 40 anni, Star Wars ci ha presentato una vasta gamma di location, da deserti a lune ghiacciate a pianeti...

The Mandalorian: rilasciato uno splendido video sulla colonna sonora

The Mandalorian, la prima serie live action di Star Wars, ha riscosso fin da subito un grande successo, per tutta una serie...

Iniziata meno di un mese fa, la serie live action The Mandalorian è già alla sua quinta puntata, della quale vi abbiamo parlato nella nostra recensione. In questo articolo ci occuperemo invece degli easter egg e dei riferimenti alla saga, che in questo quinto episodio sono moltissimi. Ovviamente seguono tantissimi SPOILER sulla puntata: si comincia!

Una grande sorpresa

il pianeta tatooine in the mandalorian
I protagonisti pronti ad atterrare su Tatooine

Potremmo affermare senza esagerazione che tutta questa puntata di The Mandalorian sia un gigantesco easter egg, poiché è ambientata sul pianeta più famoso della Galassia lontana lontana, e cioè Tatooine. L’episodio The Gunslinger si apre con un inseguimento: Mando e Yodino hanno alle calcagna un altro cacciatore di taglie (come di consueto) del quale il protagonista si libera facilmente, riportando però danni alla nave. Ciò lo costringerà ad atterrare su un pianeta desertico alquanto familiare…più precisamente nel porto spaziale di Mos Eisley.

droidi star wars
I droidi pit di serie DUM

Il mandaloriano vola verso l’attracco 3-5: qui viene accolto da Peli Motto, una meccanica, e i suoi tre droidi pit di serie DUM. Gli stessi droidi che abbiamo visto ne La Minaccia Fantasma da Watto e in alcuni episodi di The Clone Wars. Mando però intima la meccanica di non far avvicinare i droidi alla Razor Crest: sappiamo ormai che il nostro protagonista non sopporta i droidi, probabilmente per colpa dei traumi infantili causati da quelli dell’Armata Separatista.

The Mandalorian: In giro per Mos Eisley

caschi di stormtrooper
I caschi insanguinati sulle picche

Come sempre, riparare la nave costa. Per questo, dopo aver lasciato Yodino sulla nave, Mando si avventura per Mos Eisley in cerca di un lavoro. In queste sequenze possiamo notare alcune testimonianze del post dominio imperiale: le strade sono infatti disseminate di picche alle quali sono infilzati dei caschi di stormtrooper ricoperti di sangue. Ricordiamo che The Mandalorian si svolge nel 9 ABY, periodo di poco successivo alla caduta dell’Impero.

Intanto, nell’attracco 3-5 Motto e i suoi droidi giocano a Sabacc puntando pezzi di ricambio e quant’altro. In precedenza la meccanica aveva detto a Mando che la nave era ricoperta di scorie di carbonio: la frase è un chiaro riferimento a quella pronunciata da Luke Skywalker nei confronti di R2-D2 in Episodio IV.

La scena nella Cantina

droidi in the mandalorian
Mando parla con il droide al bancone della Cantina di Mos Eisley

Ed eccoci arrivati a uno dei riferimenti più emozionanti della puntata, l’entrata del Mando nella Cantina di Mos Eisley. Già dalla prima inquadratura si può riconoscere l’inconfondibile location. La Cantina però è molto cambiata da quando, una decina di anni prima, ci entrarono Luke e Obi-Wan: al bancone non c’è più l’oste Wuher, ma un droide. Il che è abbastanza esilarante, dato che Wuher non permetteva l’ingresso ai droidi nella Taverna (si percepisce l’ironia di Dave Filoni). Nel locale sono presenti i consueti alieni, anche se in minor numero rispetto ad Episodio IV; possiamo notare inoltre un droide che sembra R5-D4, il “rosso” acquistato dallo zio Owen prima di R2.

riferimenti in the mandalorian
Toro Calican propone un lavoro al nostro Mando

Mando chiede al droide al bancone se ci sia qualche lavoro disponibile, e quest’ultimo gli dice che la Gilda dei cacciatori di taglie non opera più sul pianeta. A quel punto però interviene un nuovo personaggio, un ragazzo di nome Toro Calican, che propone un lavoro al nostro protagonista. Qui c’è una chicca davvero particolare: il ragazzo è seduto nello stesso posto e nella stessa posizione di Han Solo prima che uccidesse Greedo (come potete vedere sopra).

The Mandalorian: Il lavoro

speeder bike star wars
Le speeder bike che saranno utilizzate dai due

Calican aspira ad entrare nella Gilda dei cacciatori di taglie, ma è al suo primo incarico. Per questo propone a Mando di catturare una famigerata assassina, Fennec Shand, promettendogli tutto il denaro della taglia in cambio del prestigio di aver catturato la Shand (così da poter entrare nella Gilda). I due partono quindi alla volta del Mare delle Dune, dove l’assassina è in fuga, a bordo di due speeder bike che ricordano molto quella utilizzata da Anakin in Episodio II.

sabbipodi in the mandalorian
I due Sabbipodi che comunicano con il linguaggio dei segni

Durante il tragitto i due incontrano alcuni Sabbipodi, con i loro Bantha. Questa scena è molto affascinante perché ci ha presentato un lato inedito di alieni che conosciamo da decenni. Il Mando infatti ha contrattato con loro, dando come pegno per passare il binocolo di Toro. Per comunicare, lui e i Sabbipodi hanno utilizzato un linguaggio dei segni. Una sequenza che, come detto, mi ha stupito e mi ha fatto quasi tenerezza: siamo sempre stati abituati a vedere i predoni Tusken come una specie violenta, mentre in The Mandalorian abbiamo avuto modo di conoscere un loro nuovo aspetto.

Lo scontro con Fennec Shand

fennec shand in star wars
L’assassina Fennec Shand

Nel percorso per arrivare all’assassina, i due scorgono un’altra creatura famosa, un Dewback, che trascina il cadavere di un altro cacciatore di taglie che non aveva avuto fortuna nell’incontro con la Shand. Il Dewback è un’altra creatura storica di Star Wars: lo abbiamo visto in Episodio IV, cavalcato dagli stormtrooper, e in Episodio III da Obi-Wan Kenobi. Toro e Mando individuano finalmente l’assassina, che però si trova su un’altura e li tiene sotto tiro.

Mando decide così di aspettare che i due soli tramontino, perché “she has the high ground” “lei sta più in alto di noi”, citazione epica che purtroppo si è persa nell’adattamento italiano. Con il buio loro alleato, i due vanno all’attacco e riescono a catturare la Shand. C’è però un problema per il ritorno: loro sono in tre, ma c’è solo uno speeder (l’altro era stato distrutto da Fennec durante la lotta); per questo motivo Mando decide di recuperare il Dewback.

The Mandalorian: Yodino in ostaggio

baby yoda star wars
Toro tiene Yodino in ostaggio

Rimasti soli, Fennec cerca di convincere il giovane Toro a liberarla, parlando di recenti disordini avvenuti sul pianeta Nevarro ad opera di un mandaloriano. Grazie alle sue parole, scopriamo quindi il nome del pianeta sul quale si trova la Gilda dei cacciatori di taglie e nel quale si svolgono le vicende dei primi episodi della serie. Fennec gli dice che Mando era ricercato per aver sottratto una preda di grande valore, un bambino: avendo visto Yodino in precedenza, Toro crede alle parole della Shand, ma invece di liberarla le spara. Egli decide quindi di catturare il bambino e il mandaloriano.

Per questo prende in ostaggio il piccolo e Peli Motto, intenzionato ad utilizzarli per catturare anche Mando. Ma quest’ultimo è più furbo, e con uno stratagemma lo mette al tappeto. Successivamente paga la meccanica per aver badato al piccolo e avergli sistemato la nave, e riparte con lui alla volta dello spazio.

Il colpo di scena finale

the mandalorian easter egg
Il misterioso personaggio alla fine della puntata

Quando la puntata sembra finita, ci viene mostrata una sequenza inaspettata: un misterioso personaggio si avvicina al corpo di Fennec, rimasto nel deserto. Questo potrebbe significare che l’assassina è ancora viva; la domanda più importante però rimane una: chi è il misterioso personaggio che si china su di lei? Molti pensano si tratti di Boba Fett, anche per il rumore familiare che fanno gli stivali del personaggio: noi però vogliamo rimanere con i piedi per terra.

Potrebbe trattarsi del Cliente, di Greef Karga, o del personaggio interpretato da Giancarlo Esposito. Oppure potrebbe essere lo sceriffo Cobb Vanth, un personaggio presente nella trilogia di romanzi Aftermath. Le ipotesi sono tante, e la curiosità cresce! Non ci resta che vedere il prossimo episodio di The Mandalorian per scoprirlo.

Vi è piaciuta questa nostra analisi? Avete notato altri easter egg nella puntata? Ditecelo come sempre nei commenti! Continuate a seguirci, vi terremo costantemente aggiornati su tutte le novità riguardanti la serie e l’universo di Star Wars.

125,150FansLike
32,390FollowersFollow
241FollowersFollow

Il ritorno di Palpatine era previsto da prima di Episodio VIII: ecco la prova

Dopo l’uscita di Episodio IX molti fan hanno criticato la gestione del personaggio di Palpatine, considerandola un’aggiunta dell’ultimo minuto. In più occasioni abbiamo avuto...

L’autrice di Russian Doll parla della nuova serie che scriverà per Star Wars

Il cinema è un mondo che, soprattutto in passato, si considerava prettamente maschile. Solo di recente le cose stanno lentamente cambiando e...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here