More

    The Book of Boba Fett: la recensione del quinto episodio!

    Cambio di rotta...

    -

    Ci siamo! Torna come ogni mercoledì l’appuntamento settimanale con The Book of Boba Fett, la serie di Star Wars giunta al quinto episodio, che segna un deciso punto di svolta (qui la nostra analisi easter egg e riferimenti). Questa è la nostra recensione, come sempre prima senza e poi con spoiler…

    The Book of Boba Fett… senza Boba Fett

    fennec shand star wars
    Nuovo scatto della mitica Fennec Shand

    E’ una puntata difficile da recensire perché si concentra su un altro personaggio (annunciato già la settimana scorsa, ma dirvi chi è sarebbe spoiler) e mette da parte colui che dovrebbe essere il protagonista. Boba Fett nell’episodio praticamente non c’è. La puntata collega la serie con The Mandalorian, portando avanti anche delle linee narrative aperte alla fine della seconda stagione. Detto questo, l’episodio è bello, con scene emozionanti e anche dettagli di lore molto interessanti. La regia di Bryce Dallas Howard è perfetta, come era già stata in passato. Il problema di fondo è: perché The Book of Boba Fett funziona quasi meglio se Boba non c’è?

    Facendo la recensione della singola puntata, ovviamente stiamo parlando di un prodotto eccezionale, superiore ai suoi predecessori. Approfondisce il ritorno di un personaggio amatissimo dal pubblico, ci riporta a temi di The Mandalorian ma anche di The Clone Wars e Rebels. Il problema è quando pensiamo che la puntata in teoria andrebbe inserita all’interno di una serie che parla di tutt’altro. Purtroppo, l’enorme forza di quest’episodio, che va in tutt’altra direzione rispetto ai precedenti quattro, dimostra diametralmente la mancanza d’identità della serie che stiamo guardando.

    Quest’episodio mostra chiaramente come le serie di Star Wars sono un universo coeso e interattivo, in cui ogni progetto, anche se ha un titolo diverso, porta avanti il precedente. Facendo quest’operazione, però, avvantaggiando l’idea di una narrazione complessiva, si rischia di perdere l’unità stilistica di ogni storia, che non ha una propria ragion d’essere se non nel contesto più ampio. Ora parliamo di spoiler, quindi chi non ha visto la puntata si fermi qui!

    Il ritorno del…

    guerra civile mandaloriana star wars
    Boba Fett e Din Djarin nel capitolo 14

    ATTENZIONE SPOILER QUINTA PUNTATA THE BOOK OF BOBA FETT!

    Senza troppi fronzoli, la puntata, intitolata “Ritorno del Mandaloriano”, è una sorta di spin-off su Din Djarin che serve da ponte a The Mandalorian 3. All’inizio lo vediamo che riscuote una taglia brandendo la Darksaber (momento da brividi), poi raggiunge l’armaiola mandaloriana. Din le mostra la Darksaber e lei gli racconta la storia della leggendaria spada. C’è anche un bellissimo flashback sulla Grande Purga. Con l’armaiola c’è anche un membro del clan Viszla che reclama la spada per sé, ma viene sconfitto in duello da Din. Dopo il duello, l’armaiola scopre che Din si è tolto l’elmo davanti a Grogu e lo bandisce: secondo il Credo non è più un Mandaloriano. Ma detiene ancora la Darksaber.

    Din arriva su Tatooine, richiamato da Peli Motto. Ha trovato un’astronave perfetta per lui: è uno Starfighter N-1 di Naboo, di età repubblicana. Assistiamo così all’epico assemblaggio della nave con le modifiche richieste da Din. E’ una scena maestosa, arrangiata benissimo sia nell’orchestrazione visiva che musicale. E che presenta piccole chicche e sorprese come l’apparizione di un droide BD (lo stesso di Jedi: Fallen Order). Nel finale, Din incontra Fennec che gli chiede aiuto. Din accetta, ma prima ha una cosa da fare: andare a vedere come sta Grogu e portargli un piccolo regalo di Beskar. Insomma, quello che succede nella puntata era ciò che pensavamo accadesse all’inizio di The Mandalorian 3.

    Ci sono moltissimi dettagli interessanti sulla lore di Mandalore che sicuramente serviranno per il prosieguo di The Mandalorian, come anche l’approfondimento su Din e sulla Darksaber (di cui vi abbiamo parlato nella ricchissima analisi easter egg). La domanda però è: a che serve per The Book of Boba Fett? Come migliora la serie? Sicuramente ne giova l’economia generale della serialità di Star Wars, ma la serie in sé per sé perde totalmente di credibilità con uno spin-off così marcato. In conclusione, tutto molto bello, anzi, bellissimo, ma vedere che la serie si disinteressa totalmente al suo protagonista un po’ delude.

    E voi cosa ne pensate? Vi è piaciuta la puntata? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su Facebook, YouTube, Instagram e Twitter! Vi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars. Di seguito trovate anche la nostra dettagliata video analisi:

    Giorgio Nicolai
    Giorgio Nicolai
    Studente di cinema e aspirante sceneggiatore, grazie a Star Wars ho iniziato ad appassionarmi a questo mondo, con la speranza, un giorno, di entrarci. La strada è dura, ma per fortuna ci sono gli insegnamenti di Obi Wan e di Yoda a guidarmi: fare o non fare, non c'è provare!

    ULTIMI ARTICOLI

    I film dimenticati sugli Ewoks (per fortuna)

    Gli anni '80, patria temporale di un certo trash...

    Donnie Yen parla di un suo ritorno in Star Wars

    Donnie Yen, interprete di Chirrut Imwe in Rogue One:...

    In arrivo una serie animata su Maul! (Rumor)

    Secondo un rumor confermato da diverse fonti, ci sarebbe...