More

    The Bad Batch: vedremo altri cloni disertori? Ecco gli indizi

    -

    Come abbiamo ripetuto spesso, The Bad Batch sta portando avanti l’arricchimento della lore di Star Wars, che era iniziato con il suo predecessore, The Clone Wars. Riesce benissimo a spiegare la situazione sociale e politica della galassia durante l’ascesa dell’impero, e continua a dare molti dettagli sull’ordine 66 e gli effetti del chip inibitore, impiantato nei cloni. Tuttavia, a seguito delle parole pronunciate da Rex nell’episodio 7, viene da chiedersi quanti cloni disertori ci siano a piede libero nella galassia.

    Nella puntata intitolata “battle scars”, abbiamo potuto vedere il debutto di Rex, in grande stile. Ma è stata un affermazione di quest’ultimo ad aver attirato la nostra attenzione. Egli infatti afferma che ci sono altri cloni oltre a loro che non hanno eseguito l’ordine 66, e che possono essere salvati dal chip inibitore. In questo articolo analizzeremo le possibilità di annullamento dell’effetto del chip, e il numero di cloni fuori dal controllo mentale che impone quest’ultimo!

    Differenze tra Canon e Legends

    squadra omega ordine 66
    La squadra Omega

    Come accuratamente mostrato in questo articolo, ci sono svariate differenze tra l’ordine 66 del Legends e quello nel canone. Nel Legends, infatti, l’ordine 66 fa parte di una serie di 150 ordini speciali che i soldati cloni dovevano imparare a memoria per poterli eseguire se fosse stato necessario. Pertanto si poteva definire una sorta di repellente per jedi ribelli, che non veniva preso troppo in considerazione in quanto le vittime sarebbero stati traditori dell’ordine e della Repubblica.

    Nel Canon sappiamo che la situazione è molto differente. Non esiste una serie di ordini speciali, il protocollo clone 66 è stato designato in maniera unica per debellare l’ordine jedi. Per far ciò, garantendo la massima obbedienza nei cloni, si è optato per un chip inibitore che altera la mente del clone. Da qui capiamo che nel Legends, sicuramente, il numero di cloni che decise di ribellarsi a tale direttiva è maggiore rispetto al canone attuale. Avevano piena liberta di scelta e, benché la maggioranza obbedì, molti altri cloni decisero di ribellarsi e disertare.

    Possibili malfunzionamenti del chip

    the bad batch 1x07 riferimenti
    La rimozione del chip

    Nel Canon invece, i cloni non hanno libero arbitrio. Come dice la piccola Omega “è una cosa che non puoi controllare”. Un clone, per ribellarsi a questo ordine, deve togliere il chip; tuttavia ci possono essere altre varianti!

    Come abbiamo visto in The Bad Batch, in casi straordinari il chip nei cloni può essere soggetto a malfunzionamenti. L’attivazione come anche la disattivazione può dipendere da molti fattori; forti traumi cranici, modifiche speciali durante la clonazione, o difetti di progettazione sempre durante quest’ultima. In The Clone Wars abbiamo potuto vedere tra i reg (soldati cloni regolari), cloni con difetti minimi durante la loro creazione. Uno tra tutti è Hardcase, che a causa di una perdita della vasca di accelerazione della crescita divenne estremamente iperattivo. Anche in questo caso, il chip inibitore poteva essere inattivo.

    Un altro caso di malfunzionamento è quello di Tup, che provocò in lui un’attivazione precoce del chip, seguendone anche un degrado del chip stesso. In questo caso, sembra che il numero di cloni ribelli dipenda più dal caso, da un evento fortuito che favorisca il malfunzionamento del chip.

    Cloni ribelli

    the bad batch 1x07 battle scars
    Rex e la Clone Force 99 su Bracca

    Attualmente, oltre la Bad Batch, Rex, Cut e Gregor (si suppone che dato il trauma cranico e la perdita di memoria il Chip di quest’ultimo sia compromesso) non ci sono altre conferme effettive di cloni ribelli. Un altro clone che conosciamo e sappiamo essersi ribellato è Wolffe, ma di quest’ultimo non sappiamo se ha effettivamente eseguito l’ordine 66 prima della rimozione del Chip.

    Attualmente, l’unica conferma che abbiamo è che il numero di cloni ribelli è molto basso, se confrontato alla maggioranza ancora sottomessa al chip inibitore. Tuttavia, se consideriamo il numero dei cloni in circolazione, è molto probabile che esistano casi di malfunzionamenti del chip. Non ci resta che aspettare e vedere in The Bad Batch quanti e quali altri cloni sono scampati al terribile controllo mentale.

    E voi cosa ne pensate? Quali cloni credete siano liberi dal controllo del chip? Fatecelo sapere nei commenti! Continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    ULTIMI ARTICOLI

    Il bellissimo omaggio a Kobe Bryant presente in Star Wars

    La notizia della scomparsa di Kobe Bryant è stata...

    La serie su Ahsoka è in programma e sarà presto sviluppata (rumor)

    Dopo l'incredibile notizia del debutto in live action di...

    La commovente lettera di Mark Hamill a Carrie Fisher

    E' passato molto tempo ormai dalla triste dipartita della...