More

    The Bad Batch: tutti gli easter egg e i riferimenti della quattordicesima puntata!

    -

    Torna il consueto appuntamento del venerdì con The Bad Batch, e ovviamente con i nostri articoli di approfondimento! Anche questo quattordicesimo episodio (qui la nostra video analisi), intitolato “War Mantle”, “Artiglio Guerriero”, contiene interessanti riferimenti ed easter egg: vediamo tutto di seguito.

    La sequenza iniziale

    omega the bad batch war mantle
    Omega nella 1×14

    La puntata si apre con un inseguimento su un pianeta boscoso: un soldato clone sta fuggendo ed è braccato da una squadra di soldati e di Massiff, creature che abbiamo visto in The Clone Wars e nella prima puntata della seconda stagione di The Mandalorian. Purtroppo il fuggitivo viene catturato, e la scena si sposta sulla Marauder, dove Rex contatta la Clone Force 99 proprio in merito a questo evento, chiedendo loro di salvare il clone.

    Scopriamo che questo clone si trova sul pianeta Daro, apparentemente disabitato, e che si chiama CC-5576. I fan più navigati sanno già che si tratta di Gregor, clone commando conosciuto in The Clone Wars e rivisto in Rebels. Più tardi sarà egli stesso a ribadirlo, regalandoci anche altre chicche. I nostri si recano quindi su Daro, dove scopriranno un’installazione imperiale segreta.

    La questione kaminoana

    the bad batch kaminoani
    I kaminoani nella 1×14

    Parte dell’episodio si svolge su Kamino, dove accadono molti eventi importanti. I kaminoani hanno ormai compreso le intenzioni dell’Impero, che ha disdetto tutti i contratti in merito all’esercito dei Cloni. Il primo ministro Lama Su informa la scienziata Nala Se che ormai l’unica soluzione per non soccombere è fuggire, e le intima di prepararsi. Nel corso della puntata l’Ammiraglio Rampart scoprirà questo piano, e dopo aver catturato la scienziata fa eliminare il primo ministro.

    E’ palese che ormai Kamino sia definitivamente in mano all’Impero, e che gli esperimenti di clonazione giocheranno un ruolo fondamentale (come ben sappiamo). Date le premesse nelle scorse puntate mi aspettavo che l’occupazione sarebbe arrivata dopo una strenua lotta dei kaminoani, magari prendendo spunto dagli eventi Legends, ma così non è stato.

    Missione di salvataggio

    gregor the bad batch
    Gregor viene salvato dalla Bad Batch

    Tornando agli eventi di Daro, i nostri protagonisti si apprestano a salvare CC-5576. Mentre sono in ricognizione notano che l’installazione è presieduta da squadre di cloni commando, ma soprattutto da altri soldati che indossano un’armatura nuova. Si tratta dei prototipi dei primi stormtrooper, e la conformazione della loro armatura è un bellissimo omaggio ad uno dei concept originali di Ralph McQuarrie.

    Mentre cercano la cella di Gregor, Echo e Tech si imbattono nella denominazione dei nuovi misteriosi soldati, i “TK”, che come sappiamo è una della prime parti del numero operativo degli stormtrooper. I nostri riescono a liberare Gregor, che ci svela molte cose interessanti su quell’installazione: si tratta di una base d’addestramento dove i cloni commando istruiscono reclute umane volontarie.

    Gregor è consapevole del fatto che il progetto War Mantle ha lo scopo di sostituire i soldati clone, e che nonostante quei soldati siano meno efficienti sono molto più numerosi. Ad un certo punto egli fa una battuta in cui rivela di essere sopravvissuto ad una esplosione; questo ovviamente è un simpatico riferimento all’arco narrativo di The Clone Wars in cui lo abbiamo conosciuto.

    La fuga

    the bad batch hunter
    Hunter braccato dagli imperiali

    Mentre i nostri cercano di fuggire dall’installazione, c’è spazio per molti altri riferimenti ed easter egg interessanti. Ad un certo punto, tra i cloni commando che li inseguono, vediamo apparire Scorch, membro della squadra Delta conosciuto e approfondito nel celebre videogioco Republic Commando e nelle opere cartacee annesse (tutto materiale ora Legends).

    Quando vengono dispiegate le forze aeree, possiamo notare tra i velivoli i V-wing (utilizzati nelle ultime fasi delle Guerre dei Cloni), che sembrano avere un suono più stridulo e alcune modifiche. Potrebbe essere un richiamo al futuro utilizzo dei TIE Fighter, altro elemento che ci conferma il passaggio tra Repubblica e Impero. Nelle battute finali la squadra riesce a salvarsi con un’unica importante eccezione: Hunter precipita e viene catturato, intimando agli altri di scappare.

    Il quattordicesimo episodio di The Bad Batch si chiude con Hunter in cella mentre si trova faccia a faccia con Crosshair. Cosa ne pensate degli easter egg e dei riferimenti della puntata di The Bad Batch? Vi sono piaciuti? Ditecelo come sempre nei commenti! Qui trovate la nostra recensione dell’episodio. Continuate a seguirci anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars

    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    The Clone Wars 7: la recensione del nono episodio!

    E' arrivato su Disney+ il nono episodio di The...

    Analisi e significato della Profezia del Prescelto

    La Profezia del Prescelto è stata oggetto di diatriba...

    Annunciato un nuovo prodotto legato alla serie Visions!

    Durante l'investor day dello scorso 10 Dicembre sono state...