More

    The Bad Batch 3: analisi dettagliata del primo trailer

    -

    Dopo tanta attesa è stato rilasciato il primo trailer della terza stagione di The Bad Batch (trovate qui la nostra reaction), che presenta tante sorprese ma anche alcuni elementi di discussione. Di seguito lo analizzo nel dettaglio scena per scena!

    La prima sequenza

    juggernaut trailer the bad batch 3
    Il Juggernaut nelle prime scene

    Oltre al trailer, è stata rilasciata anche la programmazione degli episodi con titoli annessi, e questo ci permette di fare determinare ricostruzioni degli eventi che vedremo. Nella prima sequenza ad esempio vediamo i membri della Bad Batch all’interno di un Juggernaut; si tratta in particolare di un turbo tank HCVw A9, largamente utilizzato dall’Impero, che abbiamo visto per la prima volta in Rogue One e poi in altri episodi di The Bad Batch. In questa scena i protagonisti vengono inseguiti da due cannoniere LAAT/i modificate per l’utilizzo imperiale (dipinte e senza gli alloggiamenti a sfera per gli artiglieri di supporto), come avevamo visto nelle stagioni precedenti.

    Gli assaltatori imperiali sono soldati TK, i primi prototipi di stormtroopers dei quali abbiamo visto lo sviluppo sempre nella serie animata. I nostri vengono portati in salvo da Phee Genoa, personaggio che ha debuttato nella seconda stagione; la cosa interessante è che già in questa prima sequenza possiamo notare ben due volte la presenza di Crosshair insieme ad Hunter e Wrecker. Probabilmente ci troviamo a ridosso del dodicesimo (intitolato proprio “Juggernaut“) o tredicesimo episodio (che si chiama invece “Nella Breccia“) in cui i protagonisti assalteranno una qualche struttura con quel mezzo di trasporto. Perciò Crosshair è già scappato dal laboratorio del Monte Tantiss (e ricostruirò anche la sua fuga di seguito), e infatti lo rivedremo in armatura anche successivamente.

    Indizi e riferimenti

    monastero b'omarr the bad batch trailer
    Il Monastero dell’Ordine B’omarr su Teth

    Nella sequenza successiva vediamo un’astronave avvicinarsi a Coruscant: si tratta di un trasporto di ricerca imperiale della Divisione Scienza Avanzata, lo stesso che conteneva lo Zillo Beast fuggito nella 2×11. Vediamo poi Hunter e il mitico Rex, e mentre quest’ultimo parla dei fratelli cloni morti anche dopo la guerra compaiono una navetta da trasporto in fiamme schiantata e un incendio nei pressi di un luogo molto particolare. Si tratta del Monastero dell’Ordine B’omarr, costruito dai monaci B’omarr su Teth e location delle vicende del film The Clone Wars, dove Ventress portò il figlio di Jabba rapito. Quasi un indizio di ciò che vedremo alla fine.

    La navetta schiantata invece, anche se in quel frame non vi sembra così poiché ha l’ala distrutta ed è interrata, è una navetta di classe Rho. Dal suo interno vediamo uscire due personaggi, che sembrano essere proprio Omega e Crosshair. Come vi dicevo, nell’analisi ricostruirò le vicende legate a questo trasporto e capirete tutto.

    Ritorno su Weyland

    the bad batch 3 analisi del trailer
    Il dottor Hemlock nel trailer

    Mentre sentiamo ancora la voce narrante di Rex vediamo anche dei flashback del tragico sacrificio di Tech. Vediamo poi le prime sequenze ambientate nella struttura del Monte Tantiss sul pianeta Weyland, in cui cloni commando e “Imperial royal guard”“Guardie reali imperiali” scortano Omega e Crosshair, che si incrociano. Le Guardie Reali Imperiali sono particolari cloni commando che presidiano questa struttura, e posseggono uno dei nomi con i quali era anche conosciuta la Guardia Reale dell’Imperatore (ma si tratta di due corpi differenti) che vedremo di seguito.

    Da un primo piano di Crosshair davvero affranto passiamo ad un primo piano di Hemlock, il malvagio scienziato a capo della divisione del Monte Tantiss. Vediamo poi nuovamente Omega con dell’attrezzatura in mano, e notiamo anche qui che indossa una divisa con il simbolo dei clonatori di Kamino. Proprio come sua sorella clone Emerie Karr, che vediamo nella scena successiva. E’ probabile che Omega, pur essendo di fatto una prigioniera, venga costretta a collaborare per gli esperimenti della struttura. E infatti poco dopo vediamo anch’essa affranta mentre osserva le montagne di Weyland da una grata.

    Vediamo poi la famosa navetta di classe Rho fuggire da un pianeta mentre viene inseguita dai V-Wing: che siano i protagonisti che fuggono proprio da Weyland? Quasi sicuramente, come vi dirò a breve. In quel momento la voce narrante di Hunter parla della loro missione, mentre la navetta compie il salto nell’iperspazio.

    La visita di Palpatine

    the bad batch 3 programmazione episodi
    Palpatine in visita al Monte Tantiss

    Nella sequenza successiva vediamo il suggestivo arrivo dell’Imperatore Palpatine alla struttura del Monte Tantiss: ad accoglierlo c’è un plotone di cloni commando, e soprattutto vediamo alcune Guardie Reali Imperiali insieme ad Hemlock e Nala Se. A scortare Darth Sidious ci sono invece due ben note Guardie Reali dell’Imperatore. La cosa interessante, che non molti sanno, è che tra loro potrebbero esserci dei cloni. Nel romanzo “I Signori dei Sith” (ambientato nel 14 BBY) scopriamo che nei primi anni dell’Impero tra le guardie reali di Palpatine c’erano anche cloni.

    La voce narrante di Palpatine ci dice che non c’è nulla di più importante di ciò che facevano lì per garantire il futuro dell’Impero. Come sappiamo cominciarono proprio qui gli esperimenti di clonazione che avrebbero portato alle vicende di Exegol molti decenni dopo.

    In un’inquadratura successiva vediamo un clone che comanda un plotone di soldati TK. Egli indossa un’armatura identica a quella del clone assassino X, che aveva attentato alla vita della senatrice Riyo Chuchi. Anche questo individuo fa parte quindi dello speciale corpo dei cloni assassini, e alcuni ritengono si tratti di Tech indottrinato con un chip inibitore. Io invece credo si tratti di un nuovo clone, CX-1, che ci viene mostrato anche in seguito.

    Tante sorprese

    wolffe the bad batch 3 trailer
    Il mitico Wolffe nel trailer

    Nella scena successiva i soldati TK salgono sui V-Wing, mentre vediamo la famosa navetta di classe Rho fuggire venendo colpita anche da alcune torrette turbolaser probabilmente a difesa della struttura. Dopo alcune rapide sequenze d’azione con esplosioni e scontri, in cui rivediamo il Juggernaut all’assalto e anche la Marauder, compaiono dei volti noti. In primis Fennec Shad e Cad Bane, e poi Nala Se e probabilmente il clone assassino di cui vi parlavo. Lo dimostra il fatto che i sottotitoli della frase “stanno arrivando, per tutti voi” lo nominano “CX-1“.

    E ci sono poi altre sorprese graditissime: vediamo infatti per la prima volta in The Bad Batch il mitico Wolffe con la sua inconfondibile armatura. Egli si trova però con un clone commando, cloni imperiali e soldati TK, il che sembra presupporre che sia ancora con l’Impero. E’ probabile però (lo spero) che sia proprio lui il contatto imperiale interno di Rex e della sua rete di cloni. E infatti successivamente appaiono proprio Rex, finalmente Echo (unico fotogramma del trailer su di lui) e Fireball.

    Fuga e assalto

    the bad batch 3 trailer analisi fennec shand
    Il ritorno di Fennec Shand

    E’ molto interessante la scena successiva, dove vediamo Omega con ancora indosso la divisa (però logora) che sembra tentare un atterraggio di fortuna. Credo ci sia proprio lei alla guida della navetta di classe Rho colpita nel corso del trailer, e infatti nella scena dell’astronave in fiamme che vediamo all’inizio, come vi dicevo, escono due persone che sembrano essere la ragazza e Crosshair. Che riescano a fuggire da soli da Weyland?

    Nella sequenza successiva vediamo Hunter e Wrecker pianificare l’assalto con il Juggernaut (che a questo punto potrebbe non avvenire su Weyland) e vedersela con una creatura simile ad un coccodrillo. In questa scena vediamo anche la presenza di Fennec Shand, segno che probabilmente i due si alleeranno con lei.

    Novità nel trailer di The Bad Batch

    the bad batch 3 analisi del trailer
    Due nuovi cloni nel trailer

    Vediamo poi una particolare astronave su un pianeta con formazioni rocciose simili a quelle di Dathomir, e successivamente due cloni inediti. Si tratta di personaggi contrassegnati da armature particolari: una sembra avere contrassegni rossi tendenti al marrone, l’altra schiarita sembra averli addirittura viola. Ci sono molte congetture in merito alla loro identità; potrebbe trattarsi di altri cloni ribelli affiliati alla rete di Rex, oppure indipendenti. Anche se è difficile stabilirlo con certezza, quello sullo sfondo potrebbe aver fatto parte del 187esimo battaglione guidato da Mace Windu nella settima stagione di The Clone Wars, proprio negli episodi dedicati alla Bad Batch.

    Quello in primo piano invece potrebbe essere la prima rappresentazione su schermo della 187esima Legione, capitanata sempre da Windu nelle opere legends e presentata nel canone ad oggi solo tramite merchandise LEGO e Hasbro. Ovviamente si tratta di supposizioni, dato che compaiono solo per qualche frame; sarà interessante scoprire la loro identità nella serie. Quest’ultimo clone inoltre sembra equipaggiato di un fucile blaster DC-15LE (caratterizzato da un mirino esterno) il che sarebbe un’altra novità su schermo.

    La presenza di Ventress

    asajj ventress trailer analisi the bad batch 3
    Asajj Ventress nel trailer

    Vediamo poi altre scene d’azione con Hunter e Wrecker, e soprattutto con la navetta di classe Rho che fugge dalla struttura del Monte Tantiss. E arriviamo quindi al finale, in cui ricompare il personaggio di Asajj Ventress. La vediamo con i capelli lunghi e gli abiti da cacciatrice di taglie che indossa da quando ha intrapreso questa attività, il design che ha anche nel corso del romanzo L’Apprendista del Lato Oscuro. Stessa cosa per lo spallaccio con il simbolo del serpente. La spada laser a lama gialla invece è diversa, poiché questa del trailer ha l’elsa ricurva mentre quella che lei acquistò al mercato nero aveva un’elsa ordinaria dritta.

    Si è dibattuto molto sulla presenza di Ventress in questo trailer, perché ella è inequivocabilmente morta nel romanzo, che è ambientato prima di The Bad Batch. C’è chi dice si tratti di un flashback, ma Lucasfilm ha lasciato intendere che ella sia sopravvissuta, dicendo che il tutto si allineerà con quanto visto nel romanzo. Data la sua dipartita nell’opera (marcata ed inequivocabile come vi dicevo), ho i miei dubbi sul fatto che qualsiasi soluzione trovino non snaturi l’essenza del suo sacrificio, oltre a risultare forzata. Ma avrò modo di parlarne ampiamente in altri approfondimenti. Nel frattempo in basso trovate anche la video analisi del trailer:

    The Bad Batch 3 debutterà su Disney Plus il prossimo 21 Febbraio con tre episodi. Cosa ne pensate di questo trailer? Ditecelo come sempre nei commenti! E continuate a seguirci anche su FacebookYouTubeTik TokInstagram e Twitter per rimanere aggiornati sulle offerte e tutte le novità di Star Wars. 

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Alcuni termini iconici di Star Wars finiscono sul dizionario: ecco quali

    Da oltre quarant'anni il franchise di Star Wars è...

    The Last Jedi: informazioni sui biglietti e il trailer

    L'attesa per il trailer di Star Wars: The Last...

    Jedi: Survivor, svelato il giorno in cui avremo trailer e data d’uscita!

    Oltre ai tanti appuntamenti con le serie tv, il...