More

    The Acolyte: analisi dettagliata del nuovo trailer!

    -

    Nel corso dello Star Wars Day è stato rilasciato un nuovo splendido trailer della serie live action The Acolyte, in arrivo su Disney Plus il prossimo 5 Giugno. Di seguito ne trovate la dettagliata analisi scena per scena!

    Crimini contro i jedi in The Acolyte

    the acolyte trailer analisi
    La possibile scena del crimine

    Il trailer comincia con la voce narrante di un nuovo personaggio, chiamato Tasi Lowa, che annuncia l’assassinio di un jedi avvenuto durante la notte. Nella scena, un misterioso Force user usa la Forza per attrarre a sé un pugnale, mentre una spada laser giace sul pavimento. Questo luogo, come vedremo anche nelle scene successive e come abbiamo visto nel trailer, è lo stesso dello scontro tra Mae e Indara. E qui possiamo fare due interessanti considerazioni: la prima è che forse proprio la Maestra jedi interpretata da Carrie-Anne Moss sarà assassinata (in base ad altri indizi di cui vi parlerò a breve), la seconda è che l’assassina potrebbe non essere la giovane Mae ma un altro individuo. Anzi, lo reputo molto probabile dato che Indara non aveva avuto grosse difficoltà nello scontro con lei.

    Nelle inquadrature successive andiamo su Coruscant, dove dopo una panoramica al Tempio Jedi assistiamo ad un addestramento con le sciabole bokken, i bastoni d’addestramento jedi visti per la prima volta in The Clone Wars e poi in Rebels e nella serie Ahsoka. Tra i padawan spicca l’ibrido umana/theelin Jecki Lon, l’apprendista del Maestro Sol (che vediamo anch’egli al Tempio).

    Qimir e il monito sui jedi

    qimir the acolyte
    L’ex contrabbandiere Qimir

    Poco dopo vediamo una successione di scene che ci presentano un trasporto jedi Polan-717, astronave inedita utilizzata dall’Ordine jedi durante l’epoca dell’Alta Repubblica, e nuovamente il Maestro Sol che fa visita ad una prigione. La voce narrante di Qimir, un ex contrabbandiere che ora si guadagna da vivere come commerciante, ci dice che “i jedi giustificano il loro dominio galattico in nome della pace. Ma quella pace è una menzogna. L’ultima parte di questa frase è una citazione al primo verso del codice Sith, “La pace è una menzogna, c’è solo la passione”.

    Ovviamente Qimir l’ha pronunciata in un altro senso, riferendosi alla messa in discussione dell’Ordine jedi come istituzione. Un concetto molto diffuso durante la trilogia prequel, che in The Acolyte vedremo quindi germogliare anche da alcuni abitanti comuni della galassia. C’è però anche chi pensa che Qimir possa rivelarsi essere il sith dell’epoca, ma al momento questa citazione è un indizio scarno per avvalorare questa ipotesi.

    Proprio Qimir ne sta parlando con la protagonista Mae, che successivamente rivediamo nello scontro con la Maestra jedi Indara. In quest’occasione, ella ha tirato fuori la spada laser per contrastare i coltelli di Mae. Questo significa che la riteneva un’avversaria temibile; ma comunque non credo fosse tanto potente da eliminarla, in base a quanto vi dicevo sopra.

    Il passato di Mae

    sol e mae the acolyte
    Il Maestro Sol e Mae nel passato

    Nella scena seguente il Maestro Sol, la sua padawan Jecki Lon e il cavaliere Yord Fandar si trovano presumibilmente nella grotta del pianeta ghiacciato visto nel teaser mentre investigano sui crimini che stanno colpendo l’Ordine. Proprio Yord infatti dirà poco dopo che si trattava di “una caccia ai jedi”. E dopo questa frase rivediamo Mae che sta per pugnalare un jedi in meditazione mentre levita. La levitazione è un potere utilizzato da molti Force user in Star Wars, soprattutto nelle opere dell’Alta Repubblica. Abbiamo visto farlo anche a Rey in Episodio IX. Tornando alla scena del trailer, anche in questo caso però ciò che vediamo potrebbe nascondere un altro significato.

    Dopo aver visto una spada laser distrutta, la voce narrante di Sol ci svela dettagli sul passato di Mae e sul loro rapporto. Egli dice: “era una mia allieva, l’ho addestrata io; lascia a me il compito di arrestarla”. In queste scene vediamo le streghe della congrega di Madre Aniseya, tra le quali scorgiamo Koril, una strega di specie zabrak iridoniana. C’è poi proprio Sol che porge una spada laser alla piccola Mae, e sempre quest’ultima che osserva un’astronave. La scena è un mix tra flashback e presente, in cui i due personaggi si incontrano nuovamente e si scontrano. Come nel teaser, l’indizio più importante della differenziazione di queste e altre sequenze nel passato o nel presente è dato dai capelli di Sol, corti nel passato e lunghi nel presente. Il che ci permetterà di fare un’altra importante considerazione.

    Piani oscuri

    vernestra rwoh trailer the acolyte
    Vernestra Rwoh nel nuovo trailer

    Mentre il trasporto Polan arriva su un pianeta rigoglioso, vediamo Vernestra Rwoh e sentiamo la sua voce narrante, mentre dice a Sol che “questa è solo una piccola parte di un piano più ampio; un mutamento che sposterà gli equilibri. In questo frangente vediamo la congrega di Aniseya compiere delle stregonerie che hanno effetti anche sul padawan Torbin; anche queste scene sono ambientate nel passato, poiché vediamo Sol con i capelli corti e gli altri jedi tra cui il wookiee Kelnacca. Nel teaser, in una scena ambientata in questo frangente c’era anche Indara.

    Nel frattempo, sul pianeta che mi ha ricordato molto Ahch-To (ma potrebbe essere ovviamente un altro luogo), Mae incontra nuovamente un misterioso individuo. Seguono poi delle suggestive scene d’azione: vediamo alcune astronavi che attraversano una strettoia nello spazio tra due distese di cristalli, Mae che sembra parlare con il jedi in meditazione mentre dice “è ora di affrontare il passato” e poi l’esplosione di una struttura tra le montagne.

    In ogni intermezzo ci vengono presentate ambientazioni ampie e fantastiche, ed è molto bella quella in cui i jedi camminano in fila indiana guidati da un piccolo alieno. Ci troviamo presumibilmente sul pianeta in cui nel teaser avevamo visto una fitta foresta di grandi alberi.

    Destini incerti

    mae e jecki lon the acolyte trailer
    Mae minaccia Jecki Lon con il suo pugnale

    Dopo un’inquadratura ad Indara, anch’essa nel passato (Sol ha i capelli corti), cambia nuovamente la voce narrante. Prima di soffermarci sulle nuove scene però, è interessante notare che al momento le uniche sequenze del presente in cui compare Indara sono quelle ambientate nella taverna in cui si scontra con Mae. E’ possibile che sarà proprio lei la jedi che troverà lì la morte (per mano di un altro individuo magari) poiché non la rivediamo più in nessun’altra scena ambientata nel presente.

    Come vi dicevo, questa volta sentiamo la voce narrante di Aniseya, che dice a Mae che “il destino non è deciso al posto tuo da un’anonima Forza. Se vuoi tirare il filo e cambiare tutto, tiralo.” Si tratta di una visione molto particolare e non fatalista nei confronti della Forza. Queste streghe la utilizzano come abbiamo visto, ma probabilmente non la “venerano” o non reputano possa intaccare il libero arbitrio degli individui.

    In queste scene, vediamo Mae che combatte nella taverna in cui si scontrerà con Indara, il Maestro Sol che usa la Forza sul pianeta ghiacciato, l’astronave che esce da quella distesa di cristalli e proprio Madre Aniseya che parla alla piccola Mae. Nella scena successiva, nel presente, quest’ultima punta al collo di Jecki Lon il suo pugnale. Sarà interessante approfondire la dinamica del rapporto tra le due, dato che entrambe sono legate in qualche modo a Sol.

    Il misterioso Force user del lato oscuro in The Acolyte

    the acolyte sith trailer
    Il Force user del lato oscuro con il suo particolare elmo

    Dopo altre scene di esplosioni, vediamo i jedi che sguainano le loro spade laser, e soprattutto il Maestro Sol che si rialza con la sua spada a lama azzurra. Nella sequenza finale, il misterioso Force user del lato oscuro che avevamo visto nel teaser attiva la spada laser a lama rossa.

    Il Maestro Sol gli chiede che cosa fosse, e possiamo vedere la sua figura intera e soprattutto il suo bellissimo elmo. Notiamo subito il suo particolare design, con delle borchie che mimano una sadica risata. Ed è proprio con questo personaggio che attacca selvaggiamente con la spada laser che si conclude il trailer di The Acolyte.

    Nonostante ora conosciamo il suo aspetto, è intrigante il fatto di non avere comunque indizi sulla sua identità. Potrebbe essere il Sith dell’epoca, ma anche un altro misterioso Force user del lato oscuro, come un Accolito, ecc. Fortunatamente manca sempre meno per scoprirlo!

    Cosa ne pensate di questo trailer di The Acolyte? Ditecelo come sempre nei commenti! E continuate a seguirci anche su FacebookYouTubeTik TokInstagram e Twitter per rimanere aggiornati su tutte le novità di Star Wars.

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Rian Johnson e la libertà di scrittura in Episodio VIII

    La libertà creativa è importante. Nonostante questo, per produzioni...

    Star Wars: l’epico video che mostra tutte le navi viste nella trilogia sequel!

    Le astronavi sono senza dubbio uno degli elementi più...

    Episodio IX: rivelata la durata del film

    Manca sempre meno all'uscita dell'ultimo capitolo della nuova trilogia...