I fan più attenti di Star Wars si saranno sicuramente chiesti, almeno una volta, in quanto tempo si svolgano le vicende di Episodio III: La Vendetta dei Sith. Si tratta di mesi o di giorni? La risposta non è così scontata. A muovere la questione qualche giorno fa è stato Pablo Hidalgo, che su Twitter ha intavolato una discussione tramite un sondaggio che proponeva proprio questo quesito temporale. Le vicende de La Vendetta dei Sith si svolgono in mesi o giorni? Vediamo la risposta e tutti i bellissimi elementi che Hidalgo ci fornisce in merito, e a cui probabilmente non avevate mai pensato.

Gli eventi di Episodio III

Sopra potete vedere la discussione creata da Pablo Hidalgo, membro di spicco dello story group di Lucasfilm. Alla fine del sondaggio il 51% dei votanti ha optato per lo svolgimento delle vicende nel corso di mesi, mentre il 49% di giorni. A questo punto Hidalgo ha svelato la verità, raccontando tantissimi aneddoti che la avvalorano. Tramite le sue parole sappiamo che Episodio III fu l’unico della trilogia prequel per il quale George Lucas fissò una cronologia precisa. Di solito non era così dettagliato in merito a ciò, ma volle espressamente che la pellicola si sviluppasse nel corso di pochi giorni. Le vicende si sviluppano quindi in un arco di tempo limitato. Molti di voi si staranno chiedendo come sia possibile ciò: Hidalgo ci parla di molti elementi chiave che fanno luce su questa scelta.

Il primo fattore chiave è la gravidanza di Padmé: Hidalgo ci svela che Natalie Portman indossava la stessa protesi di pancia sia nella scena iniziale su Coruscant che in quella su Mustafar. Ciò proprio per far capire che non c’era stata una progressione della gravidanza, e che a Coruscant era già ad un livello più avanzato. Dal momento della rivelazione ad Anakin a quello del parto prematuro indotto su Polis Massa, passa quindi pochissimo tempo. Padmé era quindi incinta già da diversi mesi, e infatti lei e Anakin non si vedevano più o meno dallo stesso lasso di tempo. Un altro elemento per il quale Lucas fu molto specifico riguarda la durata degli Assedi nell’Orlo Esterno (la fase finale delle Guerre dei Cloni), ovvero circa sei mesi. Altro interrogativo chiave della discussione sull’intervallo temporale è la discesa di Anakin nel Lato Oscuro.

Una discesa lenta e inesorabile

episodio III natalie portman padme tenta di uccidere anakin
Padmé e Anakin su Mustafar.
Da: starwars.com

Considerando che gli eventi di Episodio III si svolgono in un lasso di tempo così breve, molti potrebbero chiedersi: “possibile che Anakin passi al Lato Oscuro nel giro di pochi giorni?” Hidalgo risponde anche a questo quesito, trattandosi comunque di una conclusione abbastanza logica. La discesa di Anakin nel Lato Oscuro non è certo cominciata ne La Vendetta dei Sith; nella pellicola essa è stata solo completata tramite alcuni gesti significativi. In definitiva, possiamo ritenere che gli eventi di Episodio III si svolgano nell’arco di circa 10 giorni.

E’ molto bello che intorno a questo tema si sia sviluppata una vivace discussione, alla quale Pablo Hidalgo ha risposto sempre prontamente. Da oggi non abbiamo più dubbi sulla durata temporale de La Vendetta dei Sith: magari ciò ci permetterà di vedere il film con occhi diversi e con più “fibrillazione” del solito! Cosa ne pensate di questa curiosità? Vi eravate mai posti questo quesito? Ditecelo come sempre nei commenti. Continuate a seguirci, vi terremo costantemente aggiornati su tutte le novità e le curiosità riguardanti l’universo di Star Wars.