More

    Star Wars Visions: Nomi e storia degli eroi della serie!

    -

    Manca davvero poco all’uscita della prima serie antologica di Star Wars in animazione giapponese, Visions! Con il suo debutto programmato per il 22 Settembre su Disney Plus, i produttori Josh Rimes e Kanako Shirasaki ne hanno approfittato per svelare e far conoscere meglio alcuni degli eroi di questa serie.

    Essi prendono ispirazione da eroi passati della saga, ma con cambiamenti sostanziali, in modo da renderli unici e adatti alla storia che li coinvolge. Prima di elencarli, però, ci teniamo ad avvisarvi di possibili spoiler, durante l’analisi dei protagonisti. Fatta questa premessa, vediamo di seguito gli eroi di Visions!

    Kara, da “il Nono Jedi”

    kara visions
    Kara, la protagonista di “il Nono Jedi”

    Il cortometraggio “Il Nono Jedi” è ambientato in un’epoca, non specificata, in cui l’ordine Jedi è scomparso ormai da tempo. Questo fin quando un misterioso maestro, di nome Juro, non decide di riportarlo in vita. E al centro di questa storia vi è Kara, una giovane con una grande connessione con la Forza, ma che non è mai stata addestrata. Kara ha un forte legame con l’Ordine Jedi, in quanto suo padre è un forgiatore di spade laser, un’abilità unica in una galassia, ormai, senza più Jedi.

    La personalità di Kara è ispirata ai sogni e alle speranze di Luke e Rey, desiderosi di lasciare i loro mondi d’origine per esplorare e vivere avventure uniche. Così come loro, anche lei vorrebbe di più, e vorrebbe sentirsi all’altezza di brandire una delle spade forgiate dal padre. Ovviamente Kara si ritroverà a vivere un’avventura più grande di lei in maniera del tutto inaspettata. Che la porterà a scoprire le sue doti nell’uso della spada laser, il suo legame con la Forza, e il suo impegno nel ricostruire l’ordine Jedi.

    Viene anche menzionato che il padre di Kara costruisce spade molto particolari, diverse da quelle viste fino ad ora. Spesso basandosi sulla personalità e le abilità del suo possessore.

    Karre, da “I Gemelli”

    karre visions
    Karre, protagonista di “I gemelli”

    “I Gemelli” vede come protagonisti Karre e Am. Potenti utilizzatori del lato oscuro, in una distorta e capovolta versione del rapporto Fratello e Sorella al quale ci ha abituati la Saga degli Skywalker. Pertanto, questa storia non si presenta come il solito viaggio dell’eroe. I due hanno sin da subito grandi poteri, tuttavia Karre, il quale è nato insieme a sua sorella per essere un mero strumento del Lato Oscuro, decide di ribellarsi e di scegliere da sé il suo futuro e il suo destino.

    Il tema portante di questa storia sarà infatti la crisi esistenziale di Karre, il quale lo porterà a fare la scelta di ribellarsi, non per se stesso, ma spinto dall’amore che prova per la propria sorella. Le sue motivazioni e la sua psicologia sono ispirate dai caratteri portanti che definiscono Anakin e Luke. I quali spesso spinti dall’amore per le persone a cui tengono di più.

    Per quanto riguarda il design, Karre porta avanti i canoni Sith conosciuti fino ad ora. Mentre per altri fattori, principalmente per l’aspetto fisico di Karre, si è preso come esempio il film di successo dello studio Trigger “Promare”. Difatti, Rimes, afferma “questo è Star Wars che incontra Promare”.

    Dan, da “Il Vecchio”

    dan visions
    Dan, protagonista di “Il vecchio”

    “Il Vecchio” invece esplora il più classico dei rapporti visti in Star Wars: quello tra Maestro e Padawan. Il protagonista di questo corto infatti è Dan, un padawan molto capace ma altrettanto impaziente e impulsivo. Vorrebbe solo vivere l’azione in missioni Jedi adrenaliniche. Tuttavia, nel corso della storia, Dan imparerà a sue spese cosa significa cercare costantemente un combattimento e sottovalutare l’avversario. Dan sembra avere davvero il cuore di un Jedi, e, nonostante l’impazienza e il sarcasmo, apprenderà la lezione, accumulando l’esperienza necessaria per le prossime sfide.

    L’evoluzione di Dan avverrà anche grazie alla saggezza del suo maestro, Tajin. Il quale, nonostante il suo carattere severo e prudente, ha fiducia nel suo apprendista. “I temi della giovinezza contro l’esperienza sono appesi ad ogni fotogramma di questa storia” afferma sempre Rimes.

    F, in “La sposa del villaggio”

    F visions
    F, la protagonista di “La sposa del villaggio”

    F è la protagonista del corto di Visions “La sposa del villaggio”. È una Jedi caduta, molto misteriosa e dal passato avvolto nell’ombra, che si ritrova ad assistere ad una cerimonia nuziale di un villaggio del pianeta Keelia. “Nonostante le sue gesta eroiche di un tempo, adesso è più un osservatrice, in questa storia, in un mondo e in un villaggio a lei sconosciuti”. Gli abitanti del villaggio chiamano la Forza “Magina” e la usano per connettersi alla natura. Questa storia viene descritta come agrodolce e commovente, dove la protagonista imparerà molto sulla cultura e sulle usanze di quel villaggio a lei sconosciuto.

    Un particolare interessante su questa eroina è il suo design. Appare, infatti, avvolta da un mantello e con il volto coperto da una maschera. Questa combinazione sta ad indicare la sua natura misteriosa e a tratti tetra, che si addice perfettamente al suo ruolo di Jedi Caduta.

    Ronin, ne “Il duello”

    ronin romanzo star wars
    Ronin, protagonista di “Il duello”

    Di questo corto se n’è parlato tanto. “Il duello” prende ispirazione dai più popolari film di samurai di Kurosawa, adattandolo nella galassia di Star Wars. Il protagonista, chiamato solamente Ronin, è un antieroe, difatti brandisce una spada laser rossa e viene definito un Sith. Nessuno sa chi sia o da dove venga, ad eccezione del suo droide assassino, il quale però è incapace di parlare. Dai toni della sua voce si evidenzia come porti con sé i pesi di un turbolento passato; tuttavia egli ha un forte senso di giustizia e una chiara definizione di ciò che è giusto o sbagliato, e presto dovrà smettere di vagare per la galassia per affrontare il suo destino.

    I disegni e le animazioni de “Il duello” sono stati tra i primi a essere creati per il progetto di Visions. Unendo i classici racconti samurai a Star Wars, definendosi, per tanto, “tutto ciò che Visions potrebbe essere”.

    Dando un’occhiata alla lore di questi eroi, è innegabile che ci sia stato un grosso impegno da parte degli sviluppatori nel costruire non solo le storie che verranno narrate, ma anche i protagonisti, con la loro psicologia e le loro emozioni, rendendoli unici nel loro genere.

    E voi cosa ne pensate? Vi piacciono questi protagonisti di Star Wars Visions? Curiosi di conoscere anche gli altri? Ditecelo come sempre nei commenti! E continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    ULTIMI ARTICOLI

    Star Wars – Episodio IX: Colin Trevorrow è in discussione?

    Colin Trevorrow, come sappiamo da tempo, sarà il regista...

    Ecco perché Palpatine non ha avuto nessun apprendista dopo Episodio VI

    Nel corso della saga di Star Wars, Darth Sidious...

    Alcuni dettagli sull’identità di Snoke

    E' passato ormai un anno e mezzo dall'uscita nelle...