More

    Star Wars: tutti i personaggi che sono sopravvissuti nel vuoto dello spazio

    -

    L’uscita di Episodio VIII ha portato alla ribalta un tema che fino a quel momento era stato poco dibattuto in Star Wars: la sopravvivenza nel vuoto dello spazio. Molti criticarono aspramente la scena di Leia, sia per la sua resa che per la sua “veridicità”. Nel canone però ci sono molti esempi di questa sopravvivenza estrema, in cui non tutti sono Force user: vediamoli di seguito!

    Leia nello spazio

    scena di leia nello spazio in episodio viii star wars
    Leia vaga nello spazio aperto dopo l’attacco del Primo Ordine. Da: screen rant

    Come detto, l’esempio più emblematico è quello di Leia, scaraventata nello spazio dopo la distruzione del ponte della Raddus. Ella non solo rimase in vita, ma riuscì anche a trascinarsi verso la nave. Dopo più di tre anni di infiniti dibattiti, l’argomento è stato sviscerato in ogni modo possibile (ne abbiamo parlato in maniera approfondita in quest’altro articolo).

    Oggi possiamo affermare che, nella saga di Star Wars, si può sopravvivere nello spazio per brevi periodi, soprattutto se si è Force user. Leia, già potente di suo, aveva ricevuto un addestramento da Luke. Si può discutere sulla resa della scena (anche se, come spiegato nell’analisi linkata sopra, quello era il modo migliore per rendere la scena “elegante” considerato il personaggio) ma non sul fatto che in-universe Leia dovesse per forza morire.

    Kanan Jarrus

    kanan nel vuoto dello spazio
    Kanan viene gettato nello spazio

    Nella terza puntata della terza stagione di Star Wars: Rebels (uscita nel 2016, prima di Episodio VIII) Kanan Jarrus viene scaraventato da Maul nel vuoto dello spazio, anch’egli senza protezioni. Kanan è un jedi addestrato, e da Force User non solo riesce a sopravvivere, ma con la Forza si spinge verso la nave. Applica esattamente lo stesso metodo di Leia, ma poiché il personaggio lo permetteva la sua corsa verso la salvezza è più sgraziata e rocambolesca.

    Nel Legends (opere non più canoniche) ci sono moltissimi casi di Force user che creano bolle e barriere di Forza per schermarsi nel vuoto. Magari il concetto potrebbe essere introdotto in futuro, ma non varrebbe comunque per l’ultimo personaggio di questa lista. Continuiamo comunque con gli esempi canonici.

    Plo Koon nello spazio

    plo koon nello spazio the clone wars star wars
    Il Maestro Jedi Plo Koon combatte i droidi nello spazio. Da: wookieepedia

    In una delle prime puntate di The Clone Wars, il Maestro Jedi Plo Koon ingaggia uno scontro nello spazio con una squadra di droidi separatisti, come potete vedere sopra. Egli stesso ammette di riuscire a resistere per un breve periodo al vuoto dello spazio. Oltre ad essere un potente Force user e un jedi, qui ovviamente entra in gioco anche la sua appartenenza alla specie Kel Dor.

    Nel canone ci sono molti esempi di specie che riescono a resistere nello spazio grazie alle loro caratteristiche fisiche; altro esempio sono i Givin. In Star Wars ci sono addirittura specie senzienti che vivono nello spazio (come i Purrgil) ma ci occuperemo di questo argomento in un altro articolo. Veniamo ora all’ultimo e forse più particolare caso di sopravvivenza.

    La Dottoressa Aphra

    star wars dottoressa aphra nello spazio
    Aphra viene crudelmente eiettata nello spazio

    Per chi non la conoscesse, Chelli Lona Aphra è un’archeologa criminale che per un periodo lavorò per Darth Vader. Nell’ultimo volume della serie regolare a fumetti Darth Vader 2015 – Fine dei Giochi, il Signore dei Sith si sbarazza di lei nel modo più crudele possibile, e cioè tramite la sua paura più grande: morire eiettata nel vuoto dello spazio. E’ proprio ciò che accade alla fine, quando Aphra viene scaraventata senza pietà nel vuoto.

    Ella però, prevedendo questa mossa di Vader, era riuscita a organizzare un salvataggio, e poco dopo essere stata eiettata fu trascinata in salvo dal wookiee cacciatore di taglie Black Krrsantan e dai droidi assassini Triplo Zero e BT-1. La particolarità di questo caso risiede nel fatto che Aphra non è sensibile alla Forza: ella è riuscita a sopravvivere, non subendo grossissimi danni (riusciva persino a mantenersi in piedi). Dovette ricorrere semplicemente a qualche trattamento in una vasca di bacta. Subì addirittura meno danni di Leia.

    Questo è forse il caso più emblematico, che dimostra che anche chi non è sensibile alla Forza può sopravvivere brevemente nello spazio senza protezioni. Voi cosa ne pensate? Ditecelo come sempre nei commenti! Continuate a seguirci anche su FacebookInstagram e Twittervi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Ecco l’orribile concept design originale di Baby Yoda

    Il Bambino, che tutti chiamiamo convenzionalmente Baby Yoda, è...

    Arrivano tantissime pubblicazioni dedicate a The Mandalorian! Ecco quali

    Le novità su The Mandalorian non smettono mai di...

    Snoke: nuove indiscrezioni sulla sua guardia personale

    In queste settimane, nell'attesa per l'uscita dell'ottavo capitolo di...