Di recente è stato confermato che saranno sviluppate nuove storie (cinematografiche) di Star Wars per almeno i prossimi 10 anni. Molti hanno accolto di buon grado questa news, mentre altri temono che ciò possa “snaturarne” la magia. Non possiamo sapere, inoltre, se si deciderà di sviluppare una quarta trilogia. Il tema è molto delicato, anche perché moltissimi fan non riescono a digerire il fatto che la saga principale possa essere estesa di altri tre episodi.

In merito a ciò, ad oggi molti fan utilizzano George Lucas come “baluardo” contro questo ampliamento della saga. Forse perché non sanno quanti episodi di Star Wars aveva intenzione di sviluppare il regista agli albori del progetto.

Ambizione stellare

curiosità e intervista a lucas e riprese di star wars in tunisia
Alec Guinness e George Lucas sul set di Star Wars, in Tunisia.
Fonte: reddit

George Lucas ha sempre creduto fermamente nella sua creatura, anche quando tutti gli voltavano le spalle nella metà degli anni ’70. Lo sappiamo bene, lo sviluppo di Star Wars prima del 1977 fu durissimo, e al tempo già portare avanti i lavori di quella sola pellicola fu un vero e proprio miracolo, come abbiamo raccontato spesso. Ma ciò non toglie che Lucas fantasticasse moltissimo sullo sviluppo di ipotetici (al tempo) sequel. A dimostrazione di ciò, conosciamo una conversazione avvenuta il 29 dicembre 1975, ben due anni prima dell’uscita nelle sale di Star Wars. La suddetta conversazione si svolse con Alan Dean Foster, lo scrittore statunitense con il quale Lucas collaborò per la novellizzazione di Star Wars, uscita in concomitanza con il film. E’ incredibile quello che Lucas raccontò a Foster in merito al futuro che sognava per questo progetto.

Egli infatti gli parlò di quella che è oggi la trilogia prequel, insieme a quelli che sarebbero stati gli Episodi V e VI: “Voglio che Luke baci la principessa nel secondo libro. Nel terzo libro, voglio proprio la storia sulla soap opera della famiglia Skywalker, che terminerà con la distruzione dell’Impero. Poi un giorno vorrei raccontare la storia di Kenobi da giovane; una storia sui Jedi e su come l’Imperatore finisca per conquistare e trasformare tutto da Repubblica a Impero, truffando tutti i Jedi e uccidendoli. Tutta la battaglia dove il padre di Luke viene ucciso. Sarebbe impossibile da fare, ma sognarlo è fantastico“. Oggi sappiamo come sono andate le cose; ma non è certo finita qui

Altri progetti per il futuro

star wars the last jedi incassi trailer italiano gli ultimi jedi
Immagine del trailer di The Last Jedi che mostra Luke prendere in mano la spada da Rey.

Ad oggi, è di dominio pubblico che Lucas avesse intenzione di sviluppare la sua storia in tre trilogie, per un totale di nove episodi; proprio quello che sta succedendo adesso. Ma alcuni indizi ci svelano come il regista abbia pensato, in alcune occasioni, addirittura a dodici episodi totali. Durante lo sviluppo di Star Wars, Lucas assicurò alla Twentieth Century-Fox anche i diritti legali di eventuali sequel, pur ovviamente non ancora definiti. Si dice che durante le riprese in Tunisia, nel 1976, il regista parlasse spesso ai suoi collaboratori più stretti delle sue idee in merito ad episodi e trilogie future, nonostante tutte le difficoltà in cui versava in quel momento.

Nel 2004, è stato Mark Hamill a rivelare le intenzioni di Lucas già nel ’76. Queste le sue parole in merito: Sai, quando ho fatto le riprese del primo Star Wars, si parlava di quattro trilogie. Dodici film! Fuori nel deserto, in qualsiasi momento tra i set-up… C’era un sacco di tempo libero. E George delle volte parlava di tutto questo, soprattutto fantasticandone… Mi diceva: ‘Um, come ti piacerebbe essere in episodio IX?’ ‘Quando si potrà sviluppare?’ ‘2011’ […] E io gli dicevo: ‘Beh, cosa vuoi che faccia?’ E lui: ‘Faresti solo un cameo; saresti come Obi-Wan che consegna la spada laser alla prossima nuova speranza.

La prova più evidente

12 episodi di star wars
I presunti appunti di Lucas in merito allo sviluppo di 12 episodi.
Da: starwars.com

Esiste anche una fonte cartacea in merito a questi progetti di Lucas; potete vederla nella foto sopra. In questi presunti appunti originali, il regista annota uno schema particolare per lo sviluppo della saga. Quello che oggi è l’Episodio IV, il perno centrale, in questo schema è il VI: lo si nota dalla breve descrizione corrispondente (Luke meets Ben K., ecc.). In questo caso, quindi, la trilogia originale corrisponde agli episodi VI, VII e VIII. La prequel, denominata “Clone Wars trilogy“, equivale agli episodi II, III e IV. Episodio I è chiamato “preludio, e funge quindi da anticipazione. Così come il V, che dovrebbe fungere da collante tra le due trilogie. Ci sono poi gli episodi IX, X e XI che sono stati lasciati vuoti (presumibilmente dovrebbero corrispondere ad un’altra trilogia) e infine abbiamo il XII, che è distaccato e denominato “conclusione”.

Se le cose stessero realmente così, ad oggi i progetti che si stanno portando avanti rispecchierebbero a pieno anche il volere di George Lucas. Nonostante la fonte delle interviste e delle prove sia molto autorevole, ovvero il sito ufficiale StarWars.com, non possediamo ovviamente la veridicità assoluta del tutto. Come non possiamo sapere se, effettivamente, si deciderà di sviluppare una quarta trilogia. Vi lascio con quella che è la nostra considerazione da sempre: ben vengano nuove storie o nuovi sviluppi di quelle precedenti, purché ci facciano sognare e non venga intaccata la meravigliosa magia di Star Wars.