More

    Star Wars: quale sarà il futuro del nuovo canone?

    -

    La prima sequenza della premiere di The Bad Batch ha riaperto un dibattito sulla continuity del nuovo canone di Star Wars; vi abbiamo parlato in dettaglio della questione in questo video. Alla luce di questi recenti avvenimenti, ci chiediamo quale possa essere il futuro del canone di Star Wars. Analizziamo tutto di seguito!

    Il canone di Star Wars

    Nel video in cui analizziamo la questione (che trovate sopra), è presente l’importante premessa che tiene in piedi questa “polemica”: quando Disney e Lucasfilm crearono il nuovo canone nel 2014, relegando sotto il marchio Legends tutte le altre opere, lo fecero con una promessa. E cioè quella di creare una continuity coesa e coerente tra tutti i media (film, serie tv, romanzi, fumetti, videogiochi). Ecco perché molti fan in questi giorni si lamentano; non per i cambiamenti in sé, ma proprio a fronte di questa promessa. Ed ecco perché è sbagliato portare esempi di altri franchise, dove non esiste un organo apposito che lavora sul controllo della continuity.

    In Star Wars esiste ed è lo Story Group, che ha funzionato bene ed in sinergia con tutti i creativi fino al 2019, quando qualcosa si spezzò. Da lì cominciarono le magagne: le differenze tra il romanzo Ahsoka e la settima stagione di The Clone Wars, Episodio IX e il suo mancato coinvolgimento, fino alle retcon del fumetto Kanan – L’Ultimo Padawan sembrano dimostrarci che quella promessa che ci era stata fatta quasi 7 anni fa sia fallita.

    Il futuro della continuity

    fumetti di star wars
    Alcune delle miniserie a fumetti di Star Wars

    Cosa accadrà quindi in futuro? La paura è quella di tornare alla situazione precedente, dove esistevano scaglioni di canonicità, e soprattutto dove intere opere venivano retconnate (riscritte) e rese obsolete. Un esempio è quello dei romanzi di Karen Traviss, spazzati via dallo stesso Filoni con The Clone Wars. I fan che da sempre seguono Star Wars nella sua interezza, all’epoca del nuovo canone tirarono un sospiro di sollievo da questo punto di vista: le vicende narrate in romanzi e fumetti, opere che amavano e che hanno contribuito a rendere grande Star Wars, non sarebbero più state trattate come se non esistessero.

    Purtroppo la storia sembra ripetersi, e ciò che è accaduto con The Bad Batch potrebbe essere solo l’inizio di un “ritorno alle origini”. In tutto questo lo Story Group sembra non avere voce in capitolo, e anzi è accondiscendente nei confronti di gesti che minano il suo stesso lavoro di mantenimento della continuity anche nei dettagli.

    La speranza dei fan che amano tutti i media canonici è quella di non dover più assistere in futuro ad operazioni simili. Basta davvero poca attenzione e rispetto nei confronti di chi supporta da sempre questo franchise a 360 gradi. Voi cosa ne pensate? Il canone rimarrà coeso o si tornerà al passato? Fatecelo sapere nei commenti! Continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram Twitter, vi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Tutti i Disney Store stanno per chiudere in Italia

    Quante volte in questi ultimi anni ci è capitato...

    Obi-Wan Kenobi: Ewan McGregor parla della serie!

    Mentre aumentano i rumor sulle serie di Star Wars...

    Il passato di Rey e Finn in The Last Jedi

    In questi giorni vi abbiamo attivamente parlato di tutte...