More

    Star Wars: Bob Iger ci aggiorna sui prossimi film; “più qualità e meno quantità”

    -

    E’ un periodo di bilanci in casa Disney: di recente il CEO Bob Iger ha avuto modo di riflettere sul recente passato dei franchise di proprietà Disney, e soprattutto su quelle che d’ora in poi dovranno essere le linee guida per il loro futuro cinematografico e televisivo. Vediamo di seguito le sue parole!

    Le dichiarazioni di Bob Iger

    disney+ futuro di star wars secondo il ceo disney bob iger
    Il CEO Disney Bob Iger. Da: macrumors

    Durante una recente conferenza Iger ha dichiarato che l’azienda esaminerà in particolare quanto spende in contenuti e quanti progetti produrrà in futuro. Ecco le sue parole:

    “Sono davvero lieto che il sostegno che sto ricevendo dai creatori di contenuti dell’azienda sia significativo e reale, e si concretizza nella riduzione delle spese per ogni contenuto, che si tratti di una serie TV o di un film, dove i costi sono saliti alle stelle in modo enorme e, a mio parere, non sostenibile. Sono tutti d’accordo su questo”, ha detto Iger, aggiungendo che si tratta anche di “capire di quanto volume abbiamo bisogno, riducendo quanto produciamo. Si tratta quindi di capire quanto spendiamo per ciò che produciamo e quanto produciamo”.

    Il futuro di Star Wars

    budget dei nuovi film di star wars
    Il logo di Star Wars

    Poi, dopo aver parlato di tutti i franchise di proprietà Disney (Marvel, Pixar, ecc.) ha espresso ovviamente quelli che saranno i piani per Star Wars:

    “Star Wars, abbiamo realizzato tre film facenti parte della saga, che sono ovviamente i successori dei primi sei di George Lucas. Sono andati molto bene al botteghino, anzi benissimo. Abbiamo realizzato due cosiddetti stand-alone, Rogue One e Solo. Rogue One è andato abbastanza bene, Solo ci ha un po’ deluso. Ci ha fatto riflettere sul fatto che forse la cadenza era un po’ troppo aggressiva. Così abbiamo deciso di fare un po’ di marcia indietro. Stiamo ancora sviluppando i film di Star Wars. Vogliamo assicurarci che quando ne faremo uno, sia quello giusto, quindi stiamo facendo molta attenzione”.

    Ad alto livello, Iger ha detto che l’obiettivo è concentrarsi su una programmazione di alta qualità:

    “In questo momento c’è così tanta scelta per i consumatori, e si tratta di chiedersi che cosa si differenzia. È una cosa di cui ovviamente abbiamo parlato; i marchi: Star Wars, Marvel, Disney e Pixar, per esempio. Ma anche la qualità è un elemento di differenziazione“.

    Sembra quindi che il futuro di Star Wars, come quello degli altri franchise, si concentrerà più su una selezione precisa di prodotti per il cinema o la tv. E almeno in merito al cinema, questo è già realtà, considerando che la prossima pellicola uscirà nel 2025, sei anni dopo Episodio IX. Sperando riesca davvero ad essere “quella giusta”. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Fonte

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    The Clone Wars: un nuovo emozionante trailer dell’ultima stagione!

    A sorpresa è stato appena rilasciato un ultimo ed...

    Kylo Ren: l’illogica demonizzazione di un personaggio

    A partire dal 2015 con l'uscita de Il Risveglio...

    The Mandalorian: ecco quando inizieranno le riprese della quarta stagione!

    Nel Febbraio del 2023 verrà rilasciata su Disney Plus...