Dopo l’inaspettata notizia del licenziamento di Phil Lord e Chris Miller, ormai ex registi dell’ancora senza nome spin-off su Han Solo, due giorni fa, subito erano uscite allo scoperto indiscrezioni riguardanti il nome del sostituto che avrebbe preso le redini del progetto. Il regista in questione era Ron Howard. E,evidentemente, le voci erano vere, perchè oggi è stato ufficializzato dalla Lucasfilm il suo ingresso nel progetto dello spin-off dedicato alla canaglia spaziale.

Molto indicativa è la fretta con cui si è riusciti a trovare qualcuno disposto a subentrare al posto dei due registi. Che, ricordiamo, sono stati licenziati per via di gravi divergenze creative con gli sceneggiatori del film.

Una grossa gatta da pelare

han solo chris miller phil lord star wars han solo spin-off registi
I due ex registi dello spin-off su Han Solo: Phil Lord e Chris Miller

Phil Lord e Chris Miller avranno sicuramente irritato non poco i piani alti con il loro modo di fare regia, per portare ad un divorzio così plateale. Il compito di Ron Howard dunque diventa quello di salvare il salvabile, prendendo ciò che di utilizzabile secondo le linee guida della Lucasfilm ci sia nel girato precedente, e completare il film in una tempistica molto stretta. Si parla di circa un quarto di film mancante, ma non si sa ancora quanto di quello che è stato fatto sarà recuperato da Howard, che sicuramente ha uno stile molto diverso da quello dei due precedenti registi.

In quanto al regista stesso, egli ha diretto un discreto numero di Blockbuster hollywoodiani. Parliamo di film del calibro di Il Codice da Vinci, Rush, Heart of the Sea, A Beautiful Mind e Apollo 13. Ricordiamo inoltre che come attore è stato uno dei protagonisti della serie tv americana Happy Days tra gli anni 70 e 80. Recitando, inoltre, nel film di George Lucas American Graffiti. Insomma, una carriera di tutto rispetto per un regista dalle doti tecniche indiscusse.

Rimane il dubbio sulla nuova impronta che sarà data alla pellicola dal regista. Per questo dovremo attendere, ufficialmente, ancora Maggio 2018 per dare un giudizio. Tuttavia questi rallentamenti potrebbero, molto probabilmente, portare ad uno slittamento dell’uscita nelle sale del film. Noi continueremo a tenervi aggiornati su tutti gli sviluppi in merito.