Che The Last Jedi abbia fatto infuriare molta gente è ormai un dato di fatto. Nonostante gli incassi siano stati elevati, la critica lo abbia promosso e anche la stragrande maggioranza dei fan lo abbia promosso, dandogli voti molto positivi, chi ha odiato questo film, per varie ragioni, non vuole certo demordere. Questa nicchia di fan, anche se difficilmente possono essere definiti come tali, si fa ancora sentire con azioni plateali, alle volte assurde.

Per citarne una, questa è la stessa gente che è stata capace di far cancellare da Instagram Kelly Marie Tran, l’attrice che interpreta Rose in The Last Jedi, per i troppi insulti ricevuti. La strategia è chiara.

Milioni immaginari

andy serkis e critiche su snoke star wars the last jedi
Il Leader Supremo Snoke.
Da: starwars.com

Tutto questo polverone sollevato serve solo a coprire l’esiguo numero di gente di questo calibro. Ovviamente, questo non significa che il film non sia criticabile. The Last Jedi sicuramente non è il film perfetto e ognuno di noi ha tutto il diritto di dire la sua. Ma arrivare ad iniziative deplorevoli e ridicole come minacce, offese, e affiliazioni reazionarie, è un’altra cosa. L’ultima delle trovate in questo senso ha dell’incredibile e francamente non ci si capacita del fatto che non l’abbiano pensato prima. Signori e signore, da oggi potete donare su un bellissimo sito internet i vostri freschissimi e bellissimi soldi per appoggiare l’iniziativa del secolo: rifare The Last Jedi.

No, non è uno scherzo e si, potete donare veramente i vostri soldi ad uno sconosciuto con il pigiamone di flanella sporco di ketchup seduto in qualche remoto angolo di una minuscola cittadina sperduta nelle campagne americane. L’obiettivo della raccolta fondi, che avviene in questo sito qui, che vi linkiamo per curiosità scientifica, è quello di raccogliere abbastanza soldi per poter convincere la Lucasfilm a rigirare, con la forza dei numeri, Episodio VIII. Ovviamente non c’è un’idea sul come farlo, semplicemente il film deve essere rifatto.

Il fandom colpisce ancora

pubblicità trailer the last jedi star wars luke rey addestramento
Rey pensa a tutti i soldi che sta ricevendo per rifare The Last Jedi

Questa è una campagna per fornire alla Disney l’opportunità di correggere il tiro con il franchise di Star Wars. I fan sono completamente divisi e l’obiettivo principale di Star Wars è stato abbandonato. L’obiettivo non è quello di rendere felice una metà del fandom rispetto all’altro, è quello di fare un film che piace al fandom in generale. L’archetipo dell’eroe dei film originali è ciò che li ha resi così grandiosi, ha creato personaggi in cui tutti potrebbero rispecchiarsi, indipendentemente dal loro background e dalle loro convinzioni. Il fatto di non avere più questo elemento fondamentale insieme a una scarsa narrazione, ha reso il franchising divisivo e disordinato.

Questa è la motivazione principale per la quale questi nobili paladini della giustizia del fandom vogliono rifare The Last Jedi. Secondo i creatori del sito ci sono già dei produttori che stanno finanziando questo remake, raggiungendo la cifra di 200 milioni di dollari. Avete capito bene, 200 milioni di dollari; per rifare un film già uscito e convincere un’azienda che ci ha già guadagnato e straguadagnato sopra a rimangiarsi tutto e rimettere sul tavolo la saga con un terzo film già in produzione.

Nonostante questa enorme cifra a supporto dell’azione, i creatori del sito chiedono altri soldi ai fan, per far sentire la propria voce alla Disney, e secondo il loro dubbio contatore, in pochi giorni la gente ha donato qualcosa come 62 milioni di dollari (se aggiornate la pagina spesso, noterete come c’è un aumento costante delle cifra di qualche decina di migliaia di dollari al minuto).

E’ una trappola!

ammiraglio ackbar star wars endor
L’Ammiraglio Ackbar

Se la cosa ancora non vi puzza, basta che guardiate voi stessi tutto, e anche il video promozionale del tentativo. Sarà la cosa più brutta che vedrete in questa giornata. A parte la facile ironia, la questione è abbastanza seria. Questo potrebbe essere un tentativo di raggiro da parte di alcuni loschi figuri, perché è abbastanza palese che un evento del genere, ovvero il rifacimento di The Last Jedi, non potrà mai accadere. Se invece volete continuare a ridere, ecco l’account Twitter “ufficiale” dell’iniziativa, dove hanno retwittato come serio anche un tweet di Rian Johnson che li prendeva in giro. Buon viaggio verso il lato oscuro del fandom!