The Last Jedi sarà pieno zeppo di rivelazioni. Almeno questo è quello che ci è parso di capire, grazie a tutti i rumors e dichiarazioni fatte nel corso del tempo da cast e regista. Uno dei punti cardini di tutto Episodio VIII consisterà nella rivelazione del motivo dell’esilio auto-imposto di Luke Skywalker sul pianeta Ahch-To; dove Rey lo trova finalmente alla fine de il Risveglio della Forza. Cosa dunque lo ha condotto fin li?

Le ragioni possono essere diverse, ma come abbiamo già approfondito in alcuni articoli, il concetto di jedi sarà sicuramente al centro della rivelazione fatta da Luke Skywalker a noi ignari spettatori; insieme al libro visto nel trailer.

Un antico tomo per un antico segreto

libro star wars the last jedi episodio viii ahch-to
Luke Skywalker accanto ai tomi custoditi su Ahch-To

La conoscenza appresa da Luke probabilmente deriva proprio da quell’impolverato libro citato precedentemente e presente, insieme ad altri, nelle immagini del backstage di The Last Jedi. Abbiamo già ipotizzato in passato che questo possa essere, niente di meno che il Journal of The Whills, ovvero le cronache di un antico ordine dedito al culto della Forza. In esso potrebbe esserci una conoscenza abissale e diversa del concetto di Forza, sicuramente in contrasto con quanto fino a quel momento professato dai custodi della filosofia Jedi o Sith. Qualsiasi cosa Luke Skywalker abbia trovato all’interno di quel libro, deve averlo sconvolto parecchio.

In ogni scena del trailer lo troviamo infatti spaventato, come dichiarato da lui stesso in una frase. Come se da un momento all’altro, tutto stia per andare in malora o ancora peggio, qualcosa lo stesse costantemente perseguitando. In una recente intervista al magazine USA Today, fatta in concomitanza con l’uscita del recente video backstage pubblicato, Rian Johnson ha parole abbastanza “dure” per il contenuto di questo libro o libri, perchè facente parte di una serie di tomi:

“Sarebbe divertente se osservassi attentamente quella libreria e scoprissi che sono tutti thriller di Robert Ludlum […] E così quando lo vedrai [il contenuto dei libri o lo spezzone di film dedicato, non è chiaro], esclamerai tipo: Oh, ok, è per questo che il più grande ottimista ed eroe della galassia si comporterebbe in questa maniera. […] ( Mark Hamill) è sempre stato magnifico e lui adesso è proprio in questo posto dove ha un peso così grande: gli punti una telecamera in faccia e percepisci profondità e saggezza. Lui ha visto parecchia roba.”

Un vecchio Jedi e una nuova apprendista

la paura di Luke Skywalker nel trailer di Episodio VIII
Luke Skywalker nel trailer di Episodio VIII

Qualunque cosa il Jedi ha trovato in quella libreria lo ha reso schivo e impaurito. Un qualcosa che, secondo le parole del regista, farà si che allo spettatore sia immediatamente chiaro il motivo per cui Luke ha deciso di comportarsi così come ha effettivamente fatto. Se Luke ha passato molto tempo sull’isola di Ahch-To non è certamente per nascondersi dal Primo Ordine, ma per studiare proprio quei tomi e cercare di capire effettivamente il senso di tutto ciò essendo l’ultimo jedi. Ma come potrà questa rivelazione collegarsi con la natura di Rey?

Di qui in poi entriamo nel campo delle speculazioni. Forse c’entra qualcosa il concetto di “prescelto” che Yoda e Obi Wan hanno per tanto tempo cercato di comprendere. A questo proposito, si ipotizza da tempo che tra i libri trovati ci sia anche il diario di Obi Wan Kenobi. I tomi potrebbero, inoltre, contenere proprio l’antica profezia, ma con una interpretazione del tutto nuova, che sicuramente nulla toglierà al sacrificio di Anakin Skywalker. Staremo a vedere cosa accadrà. L’appuntamento è sempre il 13 Dicembre, per chiarire finalmente cosa ha trovato Luke di tanto sconvolgente su Ahch-To.