Il regista Martin Scorsese è tornato di recente ad “attaccare” i cinecomic Marvel; come saprete, qualche tempo fa Scorsese mosse una critica verso questi prodotti che fece molto discutere e divise il pubblico. In merito a questa “diatriba” è intervenuto anche il regista di Star Wars: Episodio VIII, Rian Johnson. Vediamo le sue dichiarazioni e i risvolti della vicenda.

La critica di Scorsese

stan lee infinity war citazioni di star wars nei film marvel
Personaggi di Star Wars e dell’universo Marvel

Tutta la questione cominciò qualche tempo fa, quando il famoso regista dichiarò quanto segue durante un incontro per promuovere il suo ultimo lavoro, The Irishman: “Il valore di un film che è come un parco a tema, come ad esempio i film Marvel, per i quali le sale si trasformano in un parco divertimenti, è un’esperienza diversa. Come ho già detto in precedenza non è cinema, è un’altra cosa, e che vi piacciano quei film o no, non dovremmo esserne invasi. Si tratta di un grosso problema e c’è necessità che gli esercenti facciano qualcosa e consentano alle sale di mostrare film narrativi“.

Queste parole di Scorsese hanno fatto esplodere feroci diatribe nel pubblico: molti hanno pesantemente criticato il regista per le sue dichiarazioni, mentre altri lo hanno difeso. Sta di fatto che di recente egli ha rincarato la dose, ribadendo ancora una volta il concetto “dell’l’invasione” di questo genere di film. Sulla spinosa questione si è espresso anche il regista di Star Wars: The Last Jedi, Rian Johnson; vediamo le sue dichiarazioni.

Le parole di Rian Johnson

james gunn trilogia spin-off parere vecchia repubblica serie tv e nuova trilogia rian johnson teorie e regia the last jedi star wars gli ultimi jedi
Il regista Rian Johnson.

Ecco le parole del regista, pronunciate mentre era ospite al BFI London Film Festival: “Prima di tutto, penso che a Martin Scorsese possa piacere o non piacere quel c***o che gli pare, e sai, io voglio sempre sentire ciò che Scorsese ha da dire riguardo i film, e voglio sapere il suo punto di vista”. E poi continua: “Io sto troppo su Twitter, tutti quelli che stanno su Twitter ci stanno troppo. Mi diverto molto e penso anche che ci sia uno schema nella rabbia (dei fan), c’è sempre uno schema in cui si prende il frammento di un’intervista e si mette la sua parte più folle nel titolo, e tutti twittano “va*******o” avanti e indietro.

E questo può essere divertente, ma può anche diventare noioso dopo un po’. Guarda, come ho detto, chiunque – Scorsese in particolare – può pensare ciò che vuole riguardo i film. Io personalmente amo i piccoli film, ma anche i grandi film, quelli da franchise“. Insomma, Johnson ribadisce in primis il concetto della libertà di pensiero, e in secondo luogo ammonisce quella che è davvero una cattiva abitudine dei social: seminare odio e insulti, spesso senza criterio.

Che ne pensate del pensiero di Rian Johnson? Inoltre, siete d’accordo o contrari alle dichiarazioni di Martin Scorsese? Ditecelo come sempre nei commenti! Continuate a seguirci, vi terremo costantemente aggiornati su tutte le novità riguardanti l’universo di Star Wars.

Fonte: Comicbook