More

    Rey Skywalker: nuove informazioni in cui spiega la scelta del cognome e come ricostruirà l’Ordine Jedi

    -

    Dopo l’uscita di Episodio IX non abbiamo avuto nessun prodotto canonico posteriore che approfondisse il punto di vista di Rey Skywalker o quelli che sarebbero stati i suoi progetti futuri. Ora, in vista dell’uscita del film in cui ricostruirà l’Ordine Jedi (previsto per il dicembre del 2026) cominciano ad essere rilasciate nuove informazioni che ci svelano importanti dettagli sul personaggio e i suoi scopi. Vediamo tutto di seguito!

    Il cristallo di Rey Skywalker

    Le nuove informazioni provengono dall’ultima ondata di cristalli kyber rilasciati nello Star Wars Galaxy’s Edge a Disney World e Disneyland. I vari cristalli colorati, se combinati con i nuovi Holocron, offrono una tonnellata di nuovi dialoghi da parte di ogni sorta di Jedi e Sith. Lo YouTuber Nick Tierce ha ottenuto quello di Rey Skywalker, che contiene citazioni che canonicamente hanno luogo dopo L’Ascesa di Skywalker. Ciò significa che queste informazioni sono ciò che più si avvicina a quanto vedremo nel nuovo film.

    Sopra potete vedere il video in cui viene attivato l’holocron e sentiamo la voce di Rey. Di seguito invece trovate tutte le interessanti citazioni presenti:

    “Quando ho incontrato Luke Skywalker, gli ho offerto la sua spada laser e lui l’ha gettata via. Ma la Forza non rende sempre le cose facili. Quindi continua a provare, è tutto ciò che puoi fare”.

    “Vengo da qualcosa di malvagio. A volte vorrei ancora scappare da lì. Ma ho imparato che ci sono cose più forti del sangue e che la più piccola luce può respingere l’oscurità più profonda”.

    “Io sono Rey, Rey Skywalker”.
    “Forse l’hai sentito dire. Io sono tutti i Jedi. Quindi ho questo punto a favore”.
    “Luke Skywalker era il mio maestro. Anche sua sorella Leia lo era. E suo figlio, Ben, ha dato la vita per me. Ho preso il nome Skywalker per onorare loro e la loro eredità“.

    La Forza è molto più grande di qualsiasi credo, di qualsiasi filosofia, di qualsiasi cosa che possa stare in un mucchio di libri. Il Maestro Skywalker me lo ha insegnato nella sua prima lezione su Ahch-To. Ho capito subito che non l’avrei mai dimenticato. Che non sarei mai stata la stessa”.

    “Sono cresciuta nel deserto eppure ogni notte sognavo un’isola. Un piccolo punto in un mare infinito. La vedevo così chiaramente. Ma non ho mai immaginato che potesse essere reale. Reale. E che mi stesse aspettando”.

    “Ben aveva ragione quando diceva di lasciar andare il passato. Ma non sull’ucciderlo. Il mio compito è creare qualcosa di nuovo. Non uccidendo il passato, ma costruendo su tutto ciò che c’è di buono in esso“.

    I primi Jedi cercavano di curare le ferite della galassia. Guardavano a ciò che era rotto e vedevano come aggiustarlo. Quando l’ho letto ho pensato: ‘Beh, sono già brava in questo'”.

    “Ho studiato i sacri testi dei Jedi. Sai quali sono le pagine più importanti? Sono quelle lasciate in bianco alla fine, perché quegli antichi maestri sapevano che le lezioni non erano finite e non avrebbero mai potuto esserlo“.

    In queste frasi e pensieri sono presenti moltissimi possibili indizi su ciò che avverrà in futuro. Il primo e più importante è l’interpretazione di Rey della filosofia di Ben Solo/Kylo Ren. Il fatto che la ragazza abbia preso in considerazione questi pensieri e li abbia interpretati a modo suo dimostra una vera e propria crescita. Ella parla del suo compito che è quello di “creare qualcosa di nuovo”. Questa è un’allusione molto precisa al Nuovo Ordine Jedi che arriverà nei prossimi anni, e che quindi abbraccerà tutto ciò che di buono c’era nel passato, onorandolo e dandogli nuova forma.

    Inoltre, con il riferimento ai primi jedi, c’è anche la possibilità che il film su Rey Skywalker si colleghi alla pellicola dedicata alla nascita dei jedi e ambientata 25mila anni prima della saga principale. Il che sarebbe un risvolto interessantissimo.

    Le altre informazioni ci mostrano un punto di vista personale di Rey sia per quanto accaduto nel corso della trilogia sequel, sia per quelli che sono gli altri suoi pensieri sul passato e sul futuro. E in attesa di novità sulla pellicola ambientata 15 anni dopo Episodio IX, si tratta di elementi molto interessanti. Voi cosa ne pensate? Ditecelo come sempre nei commenti! E continuate a seguirci anche su FacebookYouTubeTik TokInstagram e Twitter per rimanere aggiornati sulle offerte e tutte le novità di Star Wars.

    Fonte

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Andor: nuovi dettagli su una grande scena in un pianeta inedito e sui personaggi!

    Dopo Obi-Wan Kenobi, il prossimo appuntamento con le serie...

    Recensione del romanzo “L’Apprendista del Lato Oscuro”

    Se avete concluso la serie The Clone Wars e...

    Taika Waititi potrebbe dirigere un film di Star Wars

    Il futuro dei prossimi progetti cinematografici dell'universo di Star...