Una delle cose che mi sono sempre chiesto guardando la trilogia originale, è il perchè Darth Vader, in Episodio IV, prendesse ordini dal Grande Moff Tarkin. Mentre, nei restanti due film, fosse egli stesso a capo della flotta e delle operazioni militari dell’Impero. In effetti, è un po’ spiazzante vedere questo repentino cambio di atteggiamento di Vader, il quale viene addirittura definito da Leia come “al guinzaglio” di Tarkin stesso.

C’è anche da dire che in Episodio IV non vediamo l’imperatore ed allo spettatore sembra che non ci sia nessuna autorità superiore a Tarkin in tutto l’impero. Ovviamente il tutto è dipeso dalle scelte di Lucas, che non aveva certo pensato da subito ad un’opera di così grande respiro, ed è forse proprio questo il bello di Star Wars. L’essere un puzzle infinito dove pian piano si aggiungono nuovi pezzi, per renderlo più bello.

Tornando a noi, come spiegare dunque questo cambio di rapporto nei confronti degli ufficiali imperiali assunto da Darty?

Darth Bond

Bisogna precisare che egli non è effettivamente un membro dell’esercito imperiale. Il suo ruolo, come anche quello degli inquisitori, è molto più simile a quello di “agenti”, a cui vengono assegnate direttamente missioni da parte dell’imperatore e che possono gestire le situazioni in maniera non convenzionale. Darth Vader, dunque, si trova in maniera del tutto occasionale a collaborare con l’esercito imperiale e la marina nella delicata missione volta ad utilizzare per la prima volta la Morte Nera. Difendendola inoltre dal furto dei piani, reso possibile grazie al sacrificio dei ribelli visto in Rogue One. Dunque Vader non ha veramente bisogno di rispettare i gradi degli ufficiali dell’impero, non essendo parte di questo establishment. Il suo “lavorare” per Tarkin è frutto di un probabilmente esplicito ordine dell’imperatore, oltre ad essere meramente funzionale.

rapporto tra vader e tarkin
Darth Vader parla con Darth Sidious.
Fonte: wookieepedia

Il rispetto si guadagna

Non bisogna scordare neanche che Tarkin era conosciuto da Anakin Skywalker prima che diventasse un pezzo di carne bruciata. Tarkin infatti, era un capitano dell’Esercito della Repubblica molto rispettato dal jedi per il suo cinismo e la sua efficienza, oltre al fatto che entrambi erano legati molto da vicino alla figura del cancelliere Palpatine. Quindi Vader, nutriva un certo rispetto per l’implacabilità ed efficienza di Tarkin, a differenza di quanto avveniva con gli altri ufficiali. E questo probabilmente lo ha tenuto in vita più della media delle alte sfere dell’esercito imperiale. Infine, bisogna considerare il fatto che tutte le scene di Episodio IV dove compaiono entrambi i personaggi, sono ambientate all’interno della Morte Nera, che, a tutti gli effetti, può essere considerata come un dominio del Grand Moff.

Per approfondire le conoscenze sulle gerarchie imperiali, per scoprire quale considerazione avesse l’imperatore sia nei confronti di Darth Vader che di Tarkin, (fu proprio Sidious a nominarlo Grand Moff) nonché per approfondire la figura di quest’ultimo, è imprescindibile la lettura del romanzo “Tarkin” di James Luceno. Non avete letto questo splendido romanzo? Potete acquistarlo cliccando sul link sottostante.