In questi lunghi giorni che ci stanno separando dal 13 Dicembre, giorno in cui Star Wars: The Last Jedi sarà nelle sale, siamo entrati, attraverso notizie e approfondimenti, in varie questioni che saranno certamente importanti per il film. Esso sarà carico di tanti eventi importanti e sicuramente ci aspettiamo alcuni colpi di scena veramente sensazionali. Se vi siete persi molte delle precedenti notizie o informazioni riguardanti il film, non temete, siamo qui per voi.

In questo articolo proveremo, in maniera veloce, a riassumere tutto ciò di cui avete bisogno per entrare preparati al cinema; e gustarvi Gli Ultimi Jedi senza importunare il vostro povero amico esperto di Star Wars di turno.

Il tempo della guerra

anteprima analisi del trailer di star wars the last jedi gli ultimi jedi
Sequenza di battaglia spaziale tra Primo Ordine e Resistenza

The Last Jedi sarà ambientato subito dopo la fine di Episodio VII, ovvero nel 34ABY (34 anni dopo la battaglia di Yavin). Su questo punto, il regista Rian Johnson è sempre stato chiaro e siamo sicuri effettivamente che sia così. Rey è appena arrivata sull’isola di Ahch-To carica di speranze, per poter finalmente conoscere l’ultimo jedi rimasto nella galassia, Luke Skywalker. Leia conta sulla giovane ragazza per riportare suo fratello a combattere per la Resistenza, mentre essa è impegnata ad evitare ancora una volta la distruzione da parte del Primo Ordine.

Episodio VII è infatti terminato con la distruzione della base Starkiller, ma l’ubicazione del quartier generale della Resistenza è ormai nota al nemico. Per cui, probabilmente, troveremo essa nell’atto di fuggire dal pianeta D’Qar, ovvero quello visto in il Risveglio della Forza. Nel contempo la galassia si trova sull’orlo del caos. In Episodio VII il Primo Ordine ha distrutto parecchi pianeti facenti parte della Nuova Repubblica. Questa istituzione è il tentativo delle forze democratiche della galassia di sostituire il tirannico governo imperiale dopo la sua disfatta.

Il processo della sua creazione è ancora abbastanza nebuloso, anche se alcuni libri canonici come Bloodline ci hanno dato qualche riferimento maggiore. In ogni caso questa istituzione aveva una sua forza militare, che ha assistito la Resistenza nel combattere il Primo Ordine. Una larga parte di queste forze sono andate distrutte in Episodio VII ed ora, le truppe guidate dal generale Organa sono in difficoltà, perché poche e mal equipaggiate. Ecco perché probabilmente è stato scelto il pianeta Crait come nuova base della resistenza. Era una vecchia base dei Ribelli, e dunque potrebbe avere ancora tanti rifornimenti.

Lo jedi perduto

la paura di Luke Skywalker nel trailer di Episodio VIII
Luke Skywalker nel trailer di Episodio VIII

Perché diavolo Luke si trova su Ahch-To? È una domanda a cui non abbiamo risposta. E non siate spaesati quando il jedi sarà burbero e non vi ricorderà per nulla quel positivo Luke che abbiamo visto durante la trilogia originale. Da quello che abbiamo potuto finora constatare attraverso i trailer e le parole di Mark Hamill e Rian Johnson, Luke Skywalker ne ha passate di tante. Per entrare al cinema, penso vi basterà sapere quello che ci viene detto in Episodio VII al suo riguardo, ovvero che si è autoesiliato dopo che il suo progetto di creare un nuovo Ordine Jedi è fallito. La causa di tutto questo sembra sia Ben Solo, il figlio di Han Solo e Leia che è stato sedotto dal lato oscuro e da Snoke.

Egli ha probabilmente ucciso molti dei nuovi apprendisti, ma non sappiamo ancora come esattamente sono andate le cose. In ogni caso Luke si sente colpevole di questo fallimento in qualche modo, ed ha vagato per la galassia alla ricerca del primo tempio jedi, dove tutto è iniziato, per capire effettivamente cosa significano concetti come lato chiaro e lato oscuro, qual è il loro limite e cosa comportano. A molti di questi interrogativi forse Luke ha dato già una risposta, e forse questa non ci piacerà affatto.

C’è stato un risveglio

spot tv di star wars the last jedi
Rey parla con Luke nel nuovo spot tv di The Last jedi

Rey è la protagonista indiscussa di questa nuova trilogia. I filoni narrativi di The Last Jedi saranno probabilmente tre, e si ricongiungeranno per diventarne uno solo alla fine del film. La lotta della Resistenza con il Primo Ordine, la missione di Finn e Rose, e infine la strada di Rey, che passa da Luke Skywalker. Ne il Risveglio della Forza, è stata lei il “risveglio”; cioè attraverso la ragazza, la Forza ha manifestato di nuovo la sua volontà nella galassia. Rey ha acquisito un potere man mano più grande in poco tempo, e il come governare questo potere e il come usarlo sono un grande problema per la ragazza. Per Rey arrivare sull’isola di Ahch-To non è stato solo un compito per la resistenza, ma un passaggio chiave della sua crescita, che vedremo effettivamente realizzata in questo film. Ma come essa avverrà, rimane un grosso interrogativo.

L’allievo e il maestro

kylo ren adam driver ispirazione terrorismo terrorista consigli di carrie fisher ad adam driver
Kylo Ren all’interno del suo TIE silencer

Un grande film non è tale senza un cattivo che si rispetti. Al giorno d’oggi i cattivi monocromatici e privi di una caratterizzazione vanno poco di moda. Snoke e Kylo Ren sono gli antagonisti principali di questa nuova trilogia, ma le loro motivazioni, i loro pensieri e persino la loro lealtà sono ancora soggetti a parecchi dubbi. Kylo Ren ha ucciso suo padre Han Solo come prova di fedeltà verso Snoke ed è stato ferito nel duello finale con Rey. Su questo punto c’è da dire che il ragazzo non voleva uccidere Rey per via dell’interesse di Snoke nei suoi confronti.

Il losco piano del Supremo Leader del Primo Ordine è ancora un mistero, come permangono un mistero le sue origini, il suo potere e il motivo del suo odio preponderante verso gli Skywalker. Se sarà difficile avere informazioni sulla storia di questo villain, probabilmente sulle motivazioni potremo avere qualche novità. Al tempo stesso, sicuramente sarà importantissima l’evoluzione di Kylo Ren ai fini della trama di questa trilogia.

Tutto ciò che rimane è una diretta conseguenza di quello che abbiamo detto sopra. In The Last Jedi vedremo tanti nuovi pianeti, creature (impossibile non notare i Porg in questi giorni) e razze, in perfetto stile Star Wars, che certamente ci faranno strabuzzare gli occhi ed ancora una volta potremo meravigliarci come bambini davanti a questa saga leggendaria. Se avete avuto la fortuna/sfortuna di non guardare né trailer ne immagini promozionali di questo film, crediamo che l’unica cosa che valga la pena vedere per prepararsi al meglio a questa nuova avventura, sia il teaser di aprile che vi lasciamo qui sotto. Che la Forza sia con voi!