Il concetto di Fantasmi di Forza è uno dei più affascinanti di Star Wars: esso ci accompagna sin dagli albori della saga, soprattutto nell’indimenticabile e sempre emozionante scena finale di Episodio VI. La trilogia prequel e la serie animata The Clone Wars hanno successivamente spiegato in parte come Yoda ed Obi-Wan siano riusciti ad apprendere questa “tecnica”. L’apparizione di Yoda in Episodio VIII potrebbe aver portato nuove ed interessanti implicazioni in merito.

La gradita presenza del Maestro Yoda in The Last Jedi apre anche a molte interessanti considerazioni sui Fantasmi di Forza e le loro potenzialità. Un concetto che va analizzato a dovere, poiché potrebbe essere approfondito in futuro.

Una presenza non certo eterea

luke alec guinness obi wan kenobi rapporto con star wars
Obi-Wan Kenobi appare a Luke sotto forma di fantasma della Forza.
Fonte: starwars.com

Anche per scelta stilistica, come detto in un articolo precedente, il fantasma di Forza di Yoda che appare a Luke in Episodio VIII non è una presenza eterea ed evanescente, ma quasi concreta. Ciò non è affatto casuale, perché ricalca quella che era la presenza di Obi-Wan nella trilogia originale. Se ben ricordate, egli è una presenza “materiale”, poiché interagendo con Luke si siede. Allo stesso modo, in Episodio VIII Yoda batte simpaticamente il suo bastone sulla testa di Luke dopo aver dato fuoco al primo tempio jedi su Ahch-To. Questo è sicuramente l’elemento più importante della riflessione, di cui vi parlerò tra poco. Tornando alla presenza concreta, in base agli esempi che abbiamo, possiamo considerare questa “materializzazione” come un percorso in divenire?

Il Maestro Qui-Gon Jinn, colui che scoprì per primo “la via per l’immortalità“, riusciva a tornare solo tramite la voce. Se ci fate caso, anche Obi-Wan in Episodio IV parla a Luke in più occasioni dopo la sua morte, senza però mostrarsi. Che ciò sia dovuto ad una materializzazione in più step? Se ciò fosse vero, nel divenire parte della Forza un Fantasma attraverserebbe più fasi, nelle quali diverrebbe via via più “concreto”. Ovviamente questo non varrebbe per Anakin, che essendo il Prescelto sarebbe riuscito a saltare questi eventuali step. Si tratta ovviamente di congetture, dato che non c’è riscontro nel canone di questa evoluzione. Ma è una ipotesi affascinante, come quella di cui vi parlerò ora.

La potenza dei Fantasmi di Forza

fantasmi di forza star wars poteri
Yoda brucia il primo tempio jedi su Ahch-To

La nostra concezione sulle potenzialità dei Force Ghosts è limitata alle loro apparizioni, e perciò è molto esigua. Sappiamo che essi possono interagire con gli altri esseri viventi, ma non possono interferire con le vicende in atto (stando a quello che ci dice Obi-Wan). Episodio VIII però, con l’emozionante cameo di Yoda, ci porta qualcosa che mai prima d’ora si era visto nella saga: il Fantasma di Forza del Maestro riesce infatti a convogliare i fulmini verso il tempio, che prende fuoco. Un’azione non di poco conto, visto che per la prima volta abbiamo appurato che un Force Ghost ha interagito con l’ambiente circostante. Ma questo da cosa deriva? Da poteri che essi posseggono e che ci verranno mostrati in futuro? Oppure si tratta del volere della Forza?

La prima opzione è molto suggestiva: indubbiamente sarebbe bellissimo scoprire che anche gli altri Fantasmi di Forza hanno poteri e abilità simili a quelli di Yoda. Ciò potrebbe essere anche un’introduzione a quello che vedremo in Episodio IX, magari con un Luke Skywalker versione Fantasma.

La seconda ipotesi è la più probabile, e di certo non meno interessante. I Fantasmi di Forza, essendo parte di essa, fungerebbero da “catalizzatori”. In merito a ciò, una delle interpretazioni che reputo più interessanti è quella di un fan, Francesco Battaglia, nonché autore di molti bellissimi articoli sul nostro sito: “Il fantasma di Yoda non fa altro che assecondare quello che è il disegno provvidenziale della Forza, che Luke aveva colto ma non riusciva a mettere in pratica. Il tempio non brucia per volontà/azione concreta di Yoda, ma a causa della Forza stessa, della quale Yoda è ora compiuto emissario e personificazione.

Conclusioni

celebration di Orlando futuro e modifica scena finale di star wars episodio VI anakin
Anakin Skywalker, Yoda e Obi-Wan Kenobi in versione spiriti della Forza.
Fonte: wookieepedia

La seconda interpretazione dell’azione compiuta da Yoda, oltre ad essere più poetica, mitiga la concezione di quella che potrebbe essere considerata un’eccessiva potenza dei Fantasmi di Forza. Una potenza che sarebbe complesso giustificare e spiegare in futuro. Non ci resta che attendere Episodio IX, per vedere come verrà eventualmente giostrato il tutto. Non sappiamo se ci sarà l’occasione di rivedere i Fantasmi di Forza (magari quello di Luke), ma possiamo star certi che nel caso sarà una grandissima emozione.

Che si mostrino o meno, i Force Ghosts sono una presenza costante che guida i nostri eroi attraverso le vicende della Galassia lontana lontana, permeate nel sempiterno volere della Forza.