More

    Obi-Wan Kenobi: analisi dettagliata del primo trailer della serie

    -

    Finalmente, dopo tanta attesa, è stato rilasciato un primo teaser trailer della serie live action Obi-Wan Kenobi, che non ha affatto deluso le aspettative (qui trovate la nostra reaction e le impressioni a caldo). Oltre ad una marea di emozioni, il trailer ci ha presentato anche moltissimi dettagli ed easter egg: analizziamoli tutti di seguito!

    Le prime scene del trailer di Obi-Wan Kenobi

    obi-wan trailer
    Obi-Wan con il suo eopie

    Nelle prime inquadrature, vediamo uno scorcio del deserto di Tatooine. Obi-Wan è in sella ad un eopie (che sia Neda, l’esemplare che cavalca anche nel racconto “Ora di morire” del libro “Da un certo punto di vista“?), creature simili a cammelli che abbiamo visto per la prima volta in Episodio I. Dal deserto la scena si sposta ad un centro abitato, che potrebbe essere Mos Eisley, Mos Espa o qualche altra città del pianeta. In queste prime sequenze vediamo Obi-Wan lavorare in quello che sembra essere un cantiere con delle impalcature: è probabile che il jedi in quel periodo in esilio si guadagnasse da vivere in quel modo.

    Emblematica in quel momento la colonna sonora Battle of the Heroes, con le frasi della voce narrante del protagonista: The fight is done, we lost“; “la battaglia è finita, abbiamo perso”. Un chiaro riferimento alla fine delle Guerre dei cloni e all’Ordine 66. Successivamente, si fa largo un’altra splendida scena dal valore emotivo immenso.

    Rimanere nascosti

    luke skywalker obi-wan kenobi serie tv
    Il piccolo Luke Skywalker in Obi-Wan Kenobi

    Obi-Wan osserva da lontano l’abitazione dei Lars, e mentre Owen e Beru fanno capolino dalla casa, sopra l’edificio vediamo il piccolo Luke Skywalker (che all’epoca della serie ha 9 anni) giocare immaginando di pilotare un’astronave. Gli occhiali che egli indossa sono molto simili a quelli che portava anche suo padre Anakin da bambino in Episodio I. Un easter egg molto poetico, un collegamento tra padre e figlio che condividevano il sogno di diventare piloti.

    Qui la voce narrante di Obi-Wan pronuncia un eloquente frase, Stay hidden“, “Stai nascosto”. E’ ancora presto infatti per Luke, che comincerà il suo viaggio dell’eroe solo 10 anni dopo. Il binocolo con il quale il jedi osserva l’abitazione è simile nella resa visiva a quello di Luke in Episodio IV, ma non è un macrobinocolo come quest’ultimo, poiché differisce da esso avendo un design più sottile.

    Il Lato Oscuro imperversa

    inquisitorius su nur in Obi-Wan Kenobi
    La Fortezza dell’Inquisitorius su Nur

    A questo punto parte a tutto volume Duel of the Fates, e mentre lo spettatore si gode la colonna sonora la scena si sposta su un mondo acquatico, che sicuramente è Nur, la luna del sistema di Mustafar in cui si trova la Fortezza dell’Inquisitorius, distaccamento del Quartier Generale situato invece su Coruscant. Abbiamo visto per la prima volta questa struttura nel videogioco Jedi: Fallen Order.

    Sempre (presumibilmente) nella struttura di Nur, vediamo intorno ad un tavolo la Terza Sorella, nuova inquisitrice di nome Reva interpretata da Moses Ingram, il Quinto Fratello, conosciuto in Rebels e interpretato da Sung Kang, ed un’altra inquisitrice inedita con dei tentacoli dietro la testa.

    Gli inquisitori imperiali, che debuttano per la prima volta in live action, ci vengono ampiamente mostrati nel trailer. Tra tutti spicca anche il Grande Inquisitore interpretato da Rupert Friend, che come voce narrante pronuncia delle frasi davvero interessanti: The key to hunting jedi is patience“, “la chiave per cacciare i jedi è la pazienza”. Come saprete se avete visto la serie animata Rebels o letto la serie a fumetti Darth Vader 2017, cacciare i jedi sopravvissuti all’Ordine 66 era uno dei loro compiti principali, ed è ciò che faranno anche in questa serie.

    Pericoli su Tatooine

    grande inquisitore obi-wan kenobi rupert friend
    Il Grande Inquisitore in Obi-Wan Kenobi

    Successivamente ci viene riproposta una scena di vita quotidiana di Obi-Wan, che si trova su un convoglio che accompagna lui ed altri lavoratori presumibilmente a quel cantiere visto inizialmente. Sempre su Tatooine, vediamo scene in cui sono presenti gli inquisitori sul pianeta: prima il Grande Inquisitore e il Quinto Fratello, e poi la Terza Sorella. In particolare, questi ultimi cercano di ottenere informazioni dalla popolazione, e hanno anche impiccato un cittadino. Tra la folla alla quale la Terza Sorella punta la spada laser c’è proprio Owen Lars, zio di Luke Skywalker interpretato da Joel Edgerton (che ne ha vestito i panni nella trilogia prequel). Sicuramente però (e fortunatamente) gli inquisitori non lo sanno e non sanno nemmeno dell’esistenza del piccolo.

    Anche qui sono molto interessanti le parole del Grande Inquisitore: “jedi cannot help what their are. Their compassion, leaves a trail”; “i jedi non possono fare a meno di ciò che sono. La loro compassione lascia una traccia”. E ancora: the jedi code is like an itch, he cannot help it“; “il codice jedi è come un prurito, non può farne a meno”. Mentre gli inquisitori sfoggiano e utilizzano le loro classiche spade laser a lama rotante, vediamo approdare su Tatooine anche l’ufficiale imperiale interpretata dall’attrice Indira Varma.

    Obi-Wan Kenobi: scontro e ricerca

    terza sorella obi-wan kenobi
    La terza sorella su Daiyu

    La scena si sposta poi su un nuovo pianeta chiamato Daiyu, che ha quasi lo stile cyberpunk dei bassifondi di Coruscant. La Terza Sorella sta seguendo delle tracce, e proprio qui dovrebbe scontrarsi con Obi-Wan, presumibilmente in missione per recuperare Leia rapita (come suggeriscono alcuni rumors). Anche gli altri inquisitori sono presenti su questo pianeta, insieme agli stormtroopers.

    Sempre su Daiyu possiamo vedere molti altri particolari: un droide con la scritta “Ned” in aurebesh, il simbolo dei jedi inciso su un muro, che viene toccato presumibilmente dalla Terza Sorella, e come detto gli scontri tra quest’ultima e Obi-Wan. In queste sequenze egli impugna un blaster molto simile al DL-44 di Han Solo, e nella scena in cui appare di spalle molti hanno pensato potesse trattarsi addirittura del contrabbandiere. Questo però è da escludere, sia perché dopo vediamo Obi-Wan impugnare l’arma, sia perché fino ad Episodio IV Han non era mai stato invischiato in questioni riguardanti la Forza. Alcuni hanno pensato possa trattarsi di uno dei blaster LL-30 di Cad Bane, ma tenderei ad escludere anche la sua presenza.

    Il trailer si conclude con un primo piano al protagonista e il respiro di Darth Vader, il tutto condito dalle splendide tracce della colonna sonora Battle of the Heroes e Anakin’s Dark Deeds.

    Cosa ne pensate di questo primo trailer della serie Obi-Wan Kenobi? Ditecelo come sempre nei commenti! E continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram e TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    L’Ascesa di Kylo Ren: Come Ben Solo ha creato la sua iconica spada

    Fin dal teaser trailer de "Il Risveglio della Forza"...

    Star Wars: nel 2024 potrebbero arrivare tre serie live action, ecco l’indizio

    Con la conclusione degli scioperi, si è aperto un...

    Star Wars: aggiornamenti su Ahsoka e le altre serie tv!

    Dopo l'annuncio della data di uscita di Obi-Wan Kenobi,...