More

    Nuovi dettagli sull’origine canonica dei Sith

    -

    Di recente è uscito anche in Italia il volumeI segreti dei Sith“, una guida che, stando al testo, è stata scritta da Palpatine stesso per raccontare tutto quello che concerne l’ordine opposto ai Jedi. C’è una bella spiegazione della storia dei Sith all’interno del libro, che possiamo considerare come l’origine canonica di questo Ordine del Lato Oscuro della Forza (già accennata in un precedente libro di Star Wars). Vediamo di seguito i dettagli!

    I Jedi e i Sith

    Il Primo Jedi, in equilibrio tra Jedi e Sith
    Il primo jedi

    L’idea de “I Segreti dei Sith” è particolarmente originale: raccontare la storia dell’ordine più malvagio della galassia dal punto di vista di uno dei suoi più alti esponenti, ovvero Palpatine. Nella finzione, Palpatine avrebbe scritto il libro non troppo tempo prima della battaglia di Exegol. E’ molto interessante il brano del libro dedicato all’origine dei Sith: “La leggenda narra che l’ordine dei Jedi subì uno scisma profondo millenni fa. Dalle ceneri nacque una setta opposta ai Jedi dedita alla glorificazione del lato oscuro. I Sith non condividevano la miope visione della Forza dei Jedi. Abbracciarono il lato oscuro come mezzo per raggiungere la vittoria definitiva.”

    E aggiunge: “Per un periodo, il dominio dei Sith fu enorme. L’ordine crebbe e il suo potere aumentò per tutta la galassia. Ma i Jedi erano gelosi: non tolleravano che la loro autorità fosse messa in discussione. Dopo migliaia di anni di guerre, i Sith vennero sconfitti e quasi estinti. Dall’oscurità, chi era sopravvissuto gettò le basi per la rinascita dell’ordine… e per la mia ascesa al potere.” Insomma, la spiegazione canonica sembra più lineare di quella Legends, che ricordiamo descriveva i Sith in origine come una vera e propria specie aliena.

    Si avvicina anche al murale che si è visto nel tempio Jedi in Episodio VIII. Almeno originariamente i Jedi erano al servizio dell’equilibrio tra luce e il lato oscuro, senza preferenze tra l’uno e l’altro. Quando lo scisma è avvenuto, si è creata una frattura insanabile che ha portato poi alla divisione tra Jedi e Sith, tra servitori della luce e del lato oscuro. Questa divisione, però, in un’epoca remota non esisteva, e anzi, il Primo Jedi rappresentato dal murale nel tempio, è in bilico, la sua funzione è di mantenere l’equilibrio. Solo così, alla fine, si può avere la pace.

    Voi cosa ne pensate? Vi convince questa spiegazione? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su Facebook, YouTube, Instagram e Twitter! Vi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars. In basso potete acquistare questa nuova guida illustrata:

    Fonte

    Giorgio Nicolai
    Studente di cinema e aspirante sceneggiatore, grazie a Star Wars ho iniziato ad appassionarmi a questo mondo, con la speranza, un giorno, di entrarci. La strada è dura, ma per fortuna ci sono gli insegnamenti di Obi Wan e di Yoda a guidarmi: fare o non fare, non c'è provare!

    ULTIMI ARTICOLI

    Episodio IX: altri due personaggi clamorosi potrebbero tornare (rumor)

    Nell'ultimo episodio della saga di Star Wars ci saranno...

    “Schedina persa di sera bestemmie a ciminiera” cambia nome!

    Manfredonia, 16/08/2019 - Siamo lieti di annunciarvi che gli...