More

    Morto il produttore Alan Ladd Jr., fu l’unico a credere in Star Wars

    -

    Nella giornata di ieri, 2 Marzo, ci ha lasciati all’età di 84 anni lo storico produttore cinematografico Alan Ladd Jr., che nel corso della sua lunga carriera ha prodotto tantissimi capolavori senza tempo. Noi fan di Star Wars gli dobbiamo moltissimo, poiché egli fu praticamente l’unico a credere nel progetto di George Lucas prima del 1977. Per ricordarlo, ripercorriamo di seguito quelle vicende e la sua lunga carriera.

    Alan Ladd Jr. e Star Wars

    alan ladd jr morto
    Alan Ladd Jr. nel documentario “L’Impero dei Sogni”

    Come ben sappiamo, la “gestazione” di Star Wars fu lunga e travagliata. La sceneggiatura di George Lucas fu più volte rifiutata: famoso il rigetto da parte della Universal Pictures che la considerò incomprensibile. L’unico a credere nel talento visionario del regista fu proprio Alan Ladd Jr., che, in quegli anni, era presidente della 20th Century Fox. Egli decise di accettare e di finanziare la sceneggiatura di Lucas, colpito dal precedente lavoro del regista, e cioè “American Graffiti“.

    La pellicola ebbe poi molti problemi anche durante il suo sviluppo, causa soprattutto lo sforamento del budget: anche qui il contributo di Ladd Jr. fu determinante, poiché ne assistette il finanziamento quando il Board of Directors era deciso a farne cessare la produzione, garantendo personalmente sul progetto. All’epoca questo rischio poteva costare caro, ma come sappiamo dopo ne valse la pena.

    Egli stesso racconta queste vicende nel bellissimo documentario “L’Impero dei Sogni: La Storia della trilogia di Star Wars”, che potete trovare su Disney Plus. Ma il contributo di Alan Ladd Jr. al mondo del cinema non si ferma di certo qui.

    Gli altri lavori

    Negli anni in cui fu presidente di 20th Century Fox, oltre a Star Wars, venne realizzato anche Alien. Nel 1979 fondò la sua personale compagnia, la The Ladd Company, con la quale produrrà film iconici come Momenti di gloriaBlade Runner, o incassi record come Scuola di polizia. Degne di nota anche le produzioni degli anni ’90, tra cui The Brady Bunch Movie e soprattutto Braveheart – Cuore impavido. Negli anni 2000 arrivano altri ottimi film come Il vento del perdono e Gone Baby Gone.

    Insomma, una personalità che ha dato tantissimo al mondo del cinema, e che noi fan di Star Wars non potremo mai ringraziare abbastanza: egli credette in George Lucas quando forse nemmeno quest’ultimo ci credeva più. Che la Forza sia con te Alan, ovunque tu sia.

    Fonte

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Assunto un nuovo sceneggiatore per Episodio IX

    Presi dalla febbrile attesa per il nuovo The Last...

    C’è un legame tra la trilogia di Cyberpunk e Star Wars?

    La settimana scorsa Mike Pondsmith ha rilasciato un'intervista a VGC. Il...

    The Clone Wars: ecco il nuovo trailer della settima stagione!

    Siamo quasi giunti al termine della Star Wars Celebration...