Lo scorso 31 Gennaio è venuto a mancare l’attore Alan Harris: a molti di voi il suo nome non dirà nulla, ma possiamo assicurarvi che lo avete visto innumerevoli volte in Star Wars. Harris infatti è l’interprete di Bossk nella trilogia originale, ma non solo: egli ha ricoperto anche molti altri ruoli all’interno della saga; vediamoli insieme!

I mille volti di Alan Harris

morto alan harris di star wars
Alan Harris al fianco di Carrie Fisher in Una Nuova Speranza

Come detto, il ruolo più famoso di Harris in Star Wars è stato quello di Bossk, cacciatore di taglie apparso per la prima volta ne L’Impero Colpisce Ancora. Nel corso degli anni il personaggio è diventato molto popolare all’interno del franchise, apparendo in molti altri prodotti: nella serie The Clone Wars, nei videogiochi, nei fumetti e negli altri film (viene citato, ad esempio, in Solo). Ma il primo ruolo ricoperto da Alan Harris è stato quello di un soldato ribelle al fianco di Leia in Una Nuova Speranza. Nella stessa pellicola è stato anche un meccanico e uno stormtrooper.

Anche nella celebre scena di Han Solo congelato nella carbonite c’è lo zampino dell’attore: in quel caso Harris prestò il proprio corpo per la lavorazione del modello su carbonite. L’attore è apparso anche ne Il Ritorno dello Jedi e ne La Minaccia Fantasma, fungendo per lo più da rimpiazzo e controparte per altri ruoli.

Il suo contributo più importante è avvenuto però al di fuori del set; l’attore nel corso degli anni ha preso parte a moltissime convention su Star Wars, dove raccontava tanti intriganti aneddoti sulla nascita di una delle saghe più magiche del cinema. Con lui se ne va un pezzo di quella magia, e anche se meno conosciuto di altri non possiamo non rendergli omaggio e ringraziarlo per aver contribuito allo sviluppo di questo universo meraviglioso. Che la Forza sia con te Alan!