More

    Mark Hamill parla di una fondamentale scena tagliata di Episodio IV

    Mark Hamill ha parlato dell'importanza di una scena chiave di Una Nuova Speranza, tagliata dal film

    -

    Di recente Mark Hamill, interprete di Luke Skywalker nella saga, ha parlato dell’importanza di una scena chiave di Episodio IV che però è stata tagliata dal montaggio finale. Secondo Hamill la scena avrebbe contribuito a darci più informazioni su personaggio di Luke. Vediamo insieme la sequenza e le sue parole.

    La scena tagliata di Episodio IV

    luke skywalker star wars episodio iv
    Luke e Biggs nella scena tagliata

    La scena in questione è quella in cui Luke incontra il suo amico Biggs Darklighter e gli altri giovani di Tatooine alla famigerata Tosche Station. Questa sequenza rimossa è molto famosa, e di recente Hamill ha raccontato di quanto sarebbe stata fondamentale all’interno della pellicola. Ecco le sue parole:“(La scena) è nella novellizzazione, e capisco perfettamente perché l’hanno tagliata, perché volevano che Luke entrasse nella storia in modo organico, quando i droidi venivano venduti all’asta Jawa, e questa è una distrazione. Tu pensi ‘Chi è quel ragazzo?

    Dico questo perché quando Luke va al club per adolescenti alla Tosche Station, ci sono un paio di cose che caratterizzano il personaggio. Numero uno, è ridicolizzato dai suoi coetanei. Quindi non è particolarmente figo o popolare. Koo Stark (l’unica altra donna del film) mi chiama “vermiciattolo“…Quindi non sono popolare.

    Poi mi imbatto in Biggs Darklighter, interpretato da Garrick Hagon, e dico “Wow!” (Si nota che siamo vecchi amici) È vestito con un’uniforme imperiale e io dico ‘Wow! È fantastico! Non vedo l’ora di uscire da questa discarica di pianeta e unirmi a te‘. E [Biggs] mi porta fuori e dice: ‘Luke, devo dirtelo, non appena ne avrò la possibilità mi unirò ai ribelli“.

    Alcune considerazioni

    retroscena star wars una nuova speranza
    Luke e il suo amico Biggs si incontrano prima della Battaglia di Yavin. Da: esquire

    Mark Hamill sottolinea che avremmo avuto la visione iniziale di un Luke non popolare tra i suoi coetanei. Per quanto riguarda il volersi arruolare nell’Impero, sarebbe stato solo un pretesto per andare via da Tatooine. Come sappiamo a Luke non interessava la politica. Questa scena, che è comunque presente nei contenuti speciali di Una Nuova Speranza, rimane staccata dalla pellicola. Indubbiamente avrebbe spiegato meglio l’incontro con Biggs su Yavin IV, ma alla fine la sua assenza non genera particolari problemi nel comprendere il personaggio di Luke.

    Voi cosa ne pensate? Siete d’accordo con Mark Hamill nel considerarla una scena chiave? Ditecelo come sempre nei commenti! Continuate a seguirci anche su FacebookInstagram e Twittervi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Fonte: CB

    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    The Mandalorian 3: Jim O’Heir nel cast e novità sulle riprese!

    Jim O'Heir, celebre per il suo ruolo in Parks...

    L’armatura di Phasma è collegata a Palpatine: ecco la sua storia

    Il Capitano Phasma è uno dei personaggi più intriganti...

    La missione di Firewalker

    Era molto teso. Sentiva gli swooper e gli speeder...