More

    Lucasfilm e la pessima gestione promozionale di Star Wars

    -

    Questo focus non vuole in alcun modo rappresentare una lamentela nei confronti del lavoro di Lucasfilm in merito ai nuovi prodotti (che sono ben sufficienti e soddisfacenti per i fan) ma solo portare l’analisi di un dato oggettivo, e cioè del fatto che, come vedremo in base ad un confronto con altri franchise e soprattutto tramite esempi passati, Lucasfilm dovrebbe migliorare la promozione dei prodotti di Star Wars.

    Precisazioni e confronti recenti

    lucasfilm e marvel promozione
    Immagine dal trailer di Moon Knight

    Immagino che molti siano già pronti a dare “colpe generiche” alla Disney, perciò bisogna sottolineare che della promozione dei franchise Walt Disney Company se ne occupa internamente ognuno degli studi preposti: Lucasfilm, Marvel Studios, Pixar, ecc. Questa realtà si dimostra evidentissima, ad esempio, se confrontiamo la promozione dei prodotti Marvel con quella dei prodotti Star Wars. Ripeto, non si tratta di un confronto né qualitativo né quantitativo, ma solamente promozionale. Prendiamo ad esempio i due prodotti di punta di Disney Plus dei prossimi mesi: Moon Knight e Obi-Wan Kenobi.

    Per la serie Marvel, che debutterà il 30 Marzo, abbiamo avuto ad oggi poster, teaser, trailer, spot e featurette di ogni tipo. Come ben sappiamo invece, a meno di tre mesi di distanza dal debutto del prodotto più atteso dai fan di Star Wars del 2022, abbiamo solo un poster. E’ vero, il primo trailer di Moon Knight è arrivato il 18 Gennaio (più o meno il periodo che ci separa ora dal 25 Maggio), ma se pensiamo che il primo teaser è stato rilasciato addirittura il 12 Novembre, il confronto diventa davvero impietoso. Oltre ad una mera questione di date, c’è anche un altro esempio che allunga ancor di più il divario promozionale tra i due franchise.

    Gli eventi importanti

    Si sa, non c’è niente di meglio degli eventi più seguiti per promuovere un prodotto. E in questo la Marvel, come al solito, non ha sbagliato. Pensiamo ad esempio al Super Bowl appena trascorso, l’evento sportivo più seguito degli Stati Uniti. Parlando sempre di Moon Knight, abbiamo avuto uno spot, oltre che il trailer di Doctor Strange. Di Star Wars nemmeno l’ombra. Andando più indietro, la questione diventa davvero clamorosa.

    Nel già citato 12 Novembre si è svolto il Disney Plus Day, un evento che ha portato una miriade di annunci in casa Marvel e sugli altri franchise Disney. Lì come detto abbiamo avuto un primo teaser di Moon Knight, più di 4 mesi prima del debutto della serie. Cosa abbiamo ottenuto di Star Wars? Il nulla, se non una clip di concept art Obi-Wan Kenobi vecchia di un anno. Per capire quanto sia stato deludente questo evento, vi basti pensare che i prodotti National Geographic hanno avuto più promozione di quelli di Star Wars; e parliamo del secondo franchise di punta della piattaforma streaming. Vi abbiamo parlato più nello specifico della questione in questo video.

    Gli errori del passato

    alden ehrenreich solo a star wars story han solo chewbacca
    Han Solo e Chewbacca in Solo: A Star Wars Story, crediti a Lucasfilm

    Più ci inoltriamo nel passato, e più gli errori diventano palesi. Oltre alla scarna visibilità promozionale di serie come The Bad Batch (questa primavera uscirà la seconda stagione, e ad oggi abbiamo il nulla cosmico), Visions e lo stesso The Book of Boba Fett (non dettata dalla quantità, ma dalla qualità della promozione), l’esempio più eclatante è quello di Solo: A Star Wars Story. Tutti ricorderete la scelta infelice di piazzare la pellicola a Maggio 2018, togliendola dalla release invernale (molto più redditizia) e ponendola appena un mese dopo l’arrivo della pellicola evento Avengers: Infinity War. Quest’ultima, nei mesi precedenti, ha praticamente fagocitato la promozione (sempre scarna ovviamente) di Solo, e i risultati si sono visti anche al botteghino. Un buon film penalizzato da pessime scelte di marketing.

    Il presente

    obi-wan kenobi trailer
    Il poster di Obi-Wan Kenobi

    Oggi, come detto, noi fan di Star Wars continuiamo a vivere perennemente le stesse sensazioni. Ogni evento importante viene saltato a pié pari; di recente persino la trailer producer di Disney Studios ci ha illusi sull’uscita di un trailer lo scorso weekend. E’ probabile che del materiale promozionale di Obi-Wan Kenobi sia previsto a giorni, ma non è questo il punto. Per il prodotto di punta del 2022 dovremmo avere ad oggi almeno un teaser, e non provare adrenalina solo tramite rumors e leak. Per carità, è ovvio che da fan vedremmo la serie anche se non fosse rilasciato nulla, ma salta all’occhio l’evidente pessima gestione di Lucasfilm quando si tratta di promuovere prodotti audiovisivi di Star Wars.

    Ciò che disturba è quella fastidiosa sensazione di essere sempre all’oscuro di tutto (ad oggi qualsiasi informazione sui nuovi film rimane un mistero), di ricevere informazioni e materiale promozionale ufficiale con il contagocce. Mentre i fan di altri franchise, anche non Disney, si godono una marea di anticipazioni. E’ vero che gli eventi importanti per Star Wars devono ancora arrivare (il 4 Maggio, la Celebration) ma non si può inglobare tutto sempre in poche date specifiche. Per non parlare del fatto che, sempre a livello di annunci e promozioni, anche lo scorso Star Wars Day ha lasciato a bocca asciutta.

    Proprio mentre scrivo questo pezzo, sono appena usciti i trailer di Animali Fantastici 3 – I Segreti di Silente e di Morbius. Sul fronte Star Wars, ormai con piena rassegnazione, c’è ancora il vasto e silenzioso deserto di Tatooine.

    Voi cosa ne pensate della questione? Fatecelo sapere come sempre nei commenti! E continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Ecco la teoria secondo cui Star Wars ha ispirato l’11 Settembre

    Sono passati ben 19 anni da quel tragico 11...

    Frank Oz criptico sul ritorno di Yoda

    In questi mesi ne abbiamo sentite delle belle circa...

    Ode a Daisy Ridley e l’interrogatorio di Josh Gad

    Ci sono persone che idolatrano le star del cinema,...