Da fan di Star Wars, tutti conosciamo l’eterna lotta tra questo franchise e quello di Star Trek. Per decenni, tantissime persone si sono spese in battaglie verbali per affermare quale dei due media fantascientifici fosse il migliore. Questa contrapposizione è sempre esaltante, quando però si rimane nei limiti dell’educazione e della decenza. Oggi, purtroppo, quella che vi riportiamo è la notizia di una violenta lite tra due amici nata in merito a questa diatriba.

Sicuramente tanti altri, nel corso degli anni, avranno litigato, anche animatamente, in merito a questi argomenti. Ma in Oklahoma una lite per poco non è sfociata in una tragedia ben peggiore per entrambi. Di seguito i dettagli.

Lite fantascientifica

mostra a genova per i 40 anni di star wars
Locandina di “Una nuova speranza”.
Fonte: Nerdist

Questa è la triste storia di come il 23enne Jerome Whyte sia stato arrestato in Oklahoma dopo aver quasi ucciso un suo amico in merito ad un diverbio su quale dei due franchise fosse migliore tra Star Wars e Star Trek. Da quanto riportato, i due amici erano in casa e trascorrevano il tempo giocando all’Xbox, quando è cominciato il dibattito su quale franchise fosse il migliore. Dopo una breve discussione, l’altro amico, annoiato e infastidito, ha offeso Whyte in maniera quasi scherzosa prima di tornare nella sua stanza. Whyte però l’ha presa male, ha seguito l’amico e l’ha buttato a terra. Dopo uno scontro a mani nude, l’ha quasi strangolato. Il malcapitato è riuscito però ad estrarre un coltello e a intimare a Whyte di allontanarsi.

Il violento giovane, come detto, è stato arrestato. A quanto pare, l’ormai ex-amico Bradley Burk preferiva Star Wars, mentre Whyte preferiva Star Trek. Quelle che sembravano innocue offese in merito al suo franchise devono aver fatto arrabbiare parecchio Whyte, che ha reagito così violentemente.

Un monito per tutti

episodio iii battaglia spazio la vendetta dei sith
Battaglia nello spazio presente all’inizio di Episodio III: La Vendetta dei Sith

Quello che è successo deve servire a tutti per capire che non è possibile litigare, o peggio, per queste questioni. Come detto, il dibattito è sempre stato vissuto da tutti i fan di entrambi i media in maniera animata, ma comunque in maniera civile. E, molto spesso, anche costruttiva. E’ questo che dobbiamo sempre auspicare.

Le liti e la violenza non possono far parte dell’essere fan, e fan non può diventare sinonimo di fanatico. Le uniche guerre che accettiamo sono quelle stellari. Speriamo di non dover riportare altre notizie del genere in futuro!

 

Fonte: MondoFox