Legge sull’aborto: Disney pronta a boicottare la Georgia

Svelata la prima immagine ufficiale di Rosario Dawson come Ahsoka?

L'attesa per la seconda stagione di The Mandalorian, che approderà su Disney Plus il prossimo 30 Ottobre, diventa sempre più snervante. Questo...

Ecco la splendida spada laser di un nuovo jedi dell’Alta Repubblica (foto)

Il prossimo Gennaio uscirà Light of the Jedi, primo romanzo che aprirà le porte ad una nuova era di Star Wars, l'Alta...

3 modi in cui i Sith potrebbero tornare dopo Episodio IX

La sconfitta definitiva di Palpatine per mano di sua nipote Rey in The Rise of Skywalker sembra aver messo la parola fine...

Nelle ultime settimane uno degli argomenti più delicati negli USA riguarda l’inasprimento delle leggi riguardanti l’aborto, che sta provocando forti indignazioni. Senza entrare nel merito della spinosa questione, vi raccontiamo di come la Disney ha reagito alla possibilità che nello stato della Georgia possa passare questa legge. Analizziamo la vicenda e le parole del CEO Bob Iger.

La vicenda

aborto bob iger parla del futuro dei film di star wars
Il CEO Disney Bob Iger.
Da: Variety

La suddetta legge è tra quelle che stanno inasprendo le pene per chi pratica l’interruzione di gravidanza e diminuendo i casi in cui è lecito praticarla. La norma dello stato della Georgia applicherà la regola del battito cardiaco del feto: nessuna interruzione di gravidanza se si sente il battito, cosa che di solito avviene entro sei settimane e quindi quando non tutte le donne sono consapevoli di essere incinte. Ma cosa c’entra la Disney in tutto questo? Si da il caso che la Georgia sia uno degli stati nei quali il colosso dell’intrattenimento abbia lavorato di più (Black Panther e Avengers: Endgame, film campioni di incassi, sono stati girati entrambi lì). In merito a ciò il CEO Disney Bob Iger ha detto che “sarà molto difficile” girare film e lavorare in Georgia se il primo gennaio entrerà in vigore la nuova legge approvata dallo Stato contro l’aborto.

La Disney ha 92mila dipendenti in Georgia. Molti di quelli che vi si trovano stabilmente o che ci vanno per le produzioni avrebbero detto che si si rifiuteranno di lavorare nello Stato se dovesse scegliere di adottare la legge definitivamente. Per la Georgia sarebbe una netta perdita economica visto che solo nel 2018 la compagnia ha girato qui 455 dei suoi prodotti. La Disney non è l’unica compagnia che ha “minacciato” di boicottare la Georgia: tra queste c’è anche Netflix, nonché un novero di famosi attori che cresce ogni giorno di più.

Non sappiamo se la Georgia ritratterà le sue posizioni sulla legge contro l’aborto, ma seguiremo la vicenda con molto interesse. Voi cosa ne pensate? Ditecelo come sempre nei commenti!

Fonte: VF

127,830FansLike
32,682FollowersFollow
581FollowersFollow

Svelata la prima immagine ufficiale di Rosario Dawson come Ahsoka?

L'attesa per la seconda stagione di The Mandalorian, che approderà su Disney Plus il prossimo 30 Ottobre, diventa sempre più snervante. Questo...

Rahul Kohli interpreterà Ezra Bridger in The Mandalorian?

Il prossimo 30 Ottobre verrà rilasciata la seconda stagione di The Mandalorian, che si prospetta ricca di sorprese e soprattutto di new...

Annunciati i Mando Mondays: ecco i primi prodotti!

Manca sempre meno al 30 Ottobre, data di uscita del primo episodio della seconda stagione di The Mandalorian! Nel frattempo Disney e...

The Mandalorian: Giancarlo Esposito conferma la quarta stagione!

Il 30 ottobre approderà su Disney+ la seconda stagione di The Mandalorian, ma già si pensa al futuro. Giancarlo Esposito, interprete del...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here