More

    Le differenze tra le serie di Star Wars e quelle della Marvel (finora)

    Una piccola riflessione...

    -

    Con l’uscita di Visions e di What If…? proviamo a fare un confronto tra i due universi che dal grande schermo sono passati al piccolo con produzioni originali. Entrambe le saghe hanno la loro “casa” su Disney+ ma hanno avuto approcci diversi al passaggio da cinema a televisione. Proviamo a vedere quali sono, a parer nostro, le somiglianze e le differenze. Buona lettura!

    Lo stile Marvel e lo stile Star Wars

    WandaVision e The Mandalorian
    WandaVision e The Mandalorian

    Leggendo tra le molte interviste rilasciate dagli autori che hanno scritto e scriveranno le serie di Star Wars, troviamo un interessante punto in comune. Tutti fanno riferimento al fatto che, quando ci si avvicina a una saga di questo tipo, bisogna fare in modo di rispettare un certo “stile” di Star Wars, fare in modo che la serie incarni lo spirito del franchise. Questa è forse la ragione per cui i prodotti televisivi di Star Wars hanno una certa continuità stilistica e di tono con le opere precedenti. The Bad Batch è letteralmente l’erede di The Clone Wars, e The Mandalorian ha continui riferimenti alla saga principale. Non solo, in queste serie è possibile anche rintracciare uno schema di trama comune, un modo di raccontare fisso che caratterizza la serialità della galassia lontana lontana.

    D’altra parte, le serie della Marvel sono partite con l’intento di spaziare generi diversi e stili diversi. Wandavision ha voluto giocare con il linguaggio della sit-com, Loki con la fantascienza e gli universi paralleli. Questo non significa che Star Wars abbia voluto frenare l’inventiva dei suoi creativi, tutt’altro. Semplicemente è un universo diverso, dove bisogna rispettare alcuni stilemi narrativi. I paletti, se così vogliamo chiamarli, servono per incanalare la fantasia degli autori, non a imbrigliarla. Al contrario, non esistendo ancora uno stile Marvel così definito, è possibile per loro fare prodotti apparentemente molto diversi l’uno dall’altro, ma comunque inerenti allo stesso universo.

    Parlando di differenze tra i due modi di approcciare la serialità, dobbiamo anche parlare delle differenti strategie di mercato. Per quanto Kevin Feige abbia preso ispirazione da The Mandalorian per Wandavision, non possiamo non notare come la Marvel lavori per accumulo di contenuti, mentre Star Wars centellini i suoi prodotti. Anche a livello di pubblicità, la Marvel non risparmia trailer e contenuti extra, mentre i fan di Star Wars devono aspettare fino all’ultimo secondo, come sta accadendo per The Book of Boba Fett.

    Le somiglianze

    Il pianeta molto simile a Mustafar in What If…?

    Abbiamo parlato delle differenze tra i due universi, mentre ora proviamo a concentrarci sugli elementi in comune. Per farlo possiamo parlare di Visions e What If…?. Le serie animate uscite di recente sulla piattaforma hanno dimostrato inequivocabilmente che sia la Marvel che la Lucasfilm considerano Disney+ uno spazio dove sperimentare. Entrambe le serie si distaccano dal canone dei rispettivi universi e provano a spingersi oltre, a dare allo spettatore contenuti veramente inaspettati. Probabilmente sono anche dei test per capire fino a dove si possano spostare i limiti della narrazione, per vedere quando arriva il momento in cui i fan storcono il naso. Tutte e due le serie hanno avuto un responso molto positivo che potrebbe portare a sperimentazioni ancora più audaci, magari anche in live-action (o tramite anime originali nel caso di Visions).

    Parlando invece di strategie di marketing, possiamo notare molte somiglianze. La Marvel, come Star Wars, fa uscire un episodio a settimana, andando contro la tendenza delle altre piattaforme streaming come Netflix e Amazon Prime Video. Perché non mandare le puntate in onda tutte insieme? La risposta non è semplicissima, ma si può riassumere così: Marvel e Star Wars non sono solo i prodotti cinematografici e televisivi, ma anche tutto il corollario di attività che li circondano, da Reddit fino ai siti internet (come noi!).

    Far passare del tempo tra un episodio e un altro permette di ampliare enormemente il dibattito tra i fan, e soprattutto di analizzare tutti gli aspetti di ogni singolo episodio. Questo genera teorie e supposizioni e soprattutto aumenta costantemente il numero di persone che si interessa alla serie, perché magari chi ancora non l’ha vista scova un articolo o un video su YouTube che lo attrae.

    Insomma, tante cose su cui riflettere e che ci fanno ben sperare per il futuro. Voi cosa ne pensate? Trovate altre somiglianze o differenze? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su Facebook, YouTube, Instagram e Twitter! Vi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Giorgio Nicolai
    Studente di cinema e aspirante sceneggiatore, grazie a Star Wars ho iniziato ad appassionarmi a questo mondo, con la speranza, un giorno, di entrarci. La strada è dura, ma per fortuna ci sono gli insegnamenti di Obi Wan e di Yoda a guidarmi: fare o non fare, non c'è provare!

    ULTIMI ARTICOLI

    Il documentario sulla vita d’attore di R2-D2

    Fare un documentario su di un attore non è...

    Spin-off Han Solo: Svelato il motivo del licenziamento di Lord e Miller?

    È oramai passato più di un mese da quando i...

    Tante novità su Star Wars Battlefront II all’evento E3

    Il trailer di Battlefront II alla Star Wars Celebration...