More

    La storia dello sventurato Star Wars Holiday Special

    -

    Anche se oggi la sua fama è ben nota tra i fan, forse non tutti sanno che il primo “vero” spin-off del mondo starwarsniano fu un Holiday Special prodotto da Lucasfilm dietro suggerimento della 20th Century Fox.

    Nel maggio del 1978, all’apice del successo di Guerre Stellari, Lucas fu entusiasta dell’idea di realizzare uno special, così si sedette al tavolo con i produttori e gli sceneggiatori per delineare la trama del film.

    Il Life Day (la versione di Star Wars del Giorno del Ringraziamento) fu ideato proprio da Lucas che, dopo poco tempo, dovette rinunciare a seguire il progetto in quanto troppo impegnato sul set de L’Impero Colpisce Ancora.

    Lo Speciale venne trasmesso per la prima ed unica volta il 17 Novembre 1978 dall’emittente statunitense CBS. Pur essendo pensato per il Ringraziamento, nel tempo fu associato anche alle vacanze natalizie. Andiamo a scoprire la sua sventurata storia!

    La trama

    star wars holiday special
    Spezzone dallo Star Wars Holiday Special

    La trama ruota attorno al personaggio di Chewbecca, di ritorno a casa (il pianeta Kashyyyk) per festeggiare, appunto, il Life Day insieme al suo amico di avventure galattiche Han Solo: anche in clima di festa, i due si ritroveranno inseguiti da due Star Destroyer.

    Nel frattempo, Malla e Itchy, moglie e padre di Chewbecca sono in ansia per lui. Non vedendolo fare ritorno contattano Luke Skywalker. Quest’ultimo li rassicura che, conoscendoli, si saranno fermati da qualche parte nella galassia. Malla interrompe la comunicazione con il giovane Skywalker perché è troppo occupato con la messa appunto del suo X-Wing.

    Darth Vader viene informato della fuga del Falcon. Ossessionato dai ribelli, distruttori della Morte Nera, impone il blocco di navigazione sul pianeta Kashyyyk.

    Preoccupata per il ritardo di Chewbecca e il blocco imposto dall’Impero, Malla contatta la Principessa Leia, la quale promette che la aiuterà. Nel frattempo, Chewbecca e Han riescono ad eludere il blocco e ad atterrare su Kashyyyk.

    Dopo varie peripezie e scontri con gli stormtrooper i due riescono finalmente a tornare a casa e Chewbe puà finalmente riabbracciare la sua famiglia, sua moglie Malla e suo figlio Lumpy.

    Tutti si riuniscono sotto l’albero della vita e festeggiare il Life Day. Arrivano anche Luke, Leia accompagnati da R2D2 e C3-PO. Alla fine della cerimonia Chewbecca ricorda tutti i momenti da lui vissuti in Una Nuova Speranza. Raccontato in questo modo sembra un film normalissimo, se non fosse condito da scene degne di un trip allucinogeno.

    Momenti “special” all’interno del film

    Nell’immagine: Chewbecca, il suo amico Han Solo e la sua famiglia.

    Il surreale film prodotto dalla 20th Century Fox contiene numerosi intermezzi e camei, nonché una marea di personaggi a dir poco inquietanti (come la “cuoca” Gormaanda).

    Il film include quattro canzoni: This Minute Now, Light the Sky on Fire, Good Night, But not Goodbye ed infine Carrie Fisher che intona il tema principale della colonna sonora di Guerre Stellari.

    Nell’Holiday Special sono inclusi anche alcuni spezzoni “comici” e un intermezzo animato (che potete trovare su Disney Plus) nel quale compare per la prima volta il personaggio di Boba Fett.

    Una pioggia di critiche

    Lumpy il figlio di Chewbecca.

    The Star Wars Holiday Special fu prodotto con poco più di un milione di dollari. Il primo regista fu David Acomba, amico di Lucas e conoscitore del mondo di Star Wars, ma fu presto licenziato per “divergenze creative”. Perciò fu assunto dalla produzione Steve Binder il quale, al contrario di Acomba, non aveva mai visto e sentito parlare di Star Wars, e i risultati di ciò furono evidenti.

    Il film inizialmente ebbe anche un discreto numero di ascolti, ma non fu altrettanto così per la critica. Lo stesso George Lucas nel tempo affermò: “Se avessi tempo e un martello, rintraccerei ogni copia dello show e la distruggerei.” Effettivamente ad oggi ci sono pochissime copie fisiche esistenti di questo terrificante esperimento, e forse è meglio così. In quest’altro articolo trovate la nostra recensione dell’Holiday Special.

    Voi avete mai avuto il coraggio di vederlo? Ditecelo come sempre nei commenti! E continuate a seguirci anche su FacebookYouTubeInstagram e Twittervi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Cristina Chiricozzi
    Cristina Chiricozzi è una musicista e scrittrice amatoriale.

    ULTIMI ARTICOLI

    The Rise of Skywalker: dettagli sul ritorno di Palpatine e il suo rapporto con Snoke

    Manca ormai una sola settimana all'uscita nelle sale cinematografiche...

    Rian Johnson: The Last Jedi sarà pronto già ad Agosto

    Questi giorni sono stati caratterizzati da un gran fermento...

    Tutti i pianeti visitati da Din Djarin nella seconda stagione

    La seconda stagione di The Mandalorian è ormai terminata,...