La saga di Star Wars è leggendaria per una grande varietà di motivi. Tra questi spicca senza ombra di dubbio la figura di Anakin Skywalker/Darth Vader, universalmente riconosciuto come uno dei più iconici personaggi della storia del cinema. Nello specifico, è innegabile che ad oggi la sua armatura sia un vero e proprio simbolo di culto, che fa sognare da più di quarant’anni intere generazioni. Sfido chiunque a trovare qualcuno che non la conosca.

Vi siete mai chiesti come sia nata l’armatura con l’elmetto più famoso al mondo? In questo focus vi parlo proprio della sua nascita e sviluppo, a partire dai primi concept, fino ad arrivare al leggendario prodotto finale.

Le prime idee

intervista george lucas star wars 1977
George Lucas dietro la macchina da presa sul set di Star Wars.
Da: chud.com

Siamo nel lontano 1975: le idee di George Lucas e dei suoi collaboratori in merito all’ambizioso progetto di “Star Wars” cominciano a prendere forma in fase di pre-produzione. In origine il modello del costume di Darth Vader non prevedeva alcun elmetto. Fu quel genio di Ralph McQuarrie a proporre per primo l’idea che il personaggio indossasse un elmetto che includesse un apparato respiratorio. McQuarrie concretizzò quelle che erano le idee di Lucas in merito al personaggio. Il regista voleva che Darth Vader fosse una figura altissima, scura e svolazzante che incutesse nello spettatore una sensazione spettrale, come quella del vento. Una figura malvagia con un mantello e un’armatura da samurai. Fu grazie alle prime bozze della sceneggiatura che McQuarrie propose di dotarlo di un elmetto.

In queste prime bozze infatti il personaggio avrebbe dovuto viaggiare tra le astronavi, avendo quindi la capacità di sopravvivere nello spazio. Ecco perché l’artista propose che Vader indossasse un’armatura che fosse al tempo stesso anche una sorta di tuta spaziale. Da qui nacque il primo meraviglioso concept del costume.

Il concept di Ralph McQuarrie

il concept dell'armatura di darth vader di star wars
Il concept “Darth Vader vs. Deak Starkiller”, ad opera di Ralph McQuarrie.
Da: starwars.com

Quello che vedete sopra è il primo concept di Darth Vader con la sua armatura, disegnato proprio nel 1975 da McQuarrie. Nel disegno il personaggio è impegnato in un duello con Deak Starkiller, un prototipo di quello che sarebbe stato il futuro Luke Skywalker. Nel concept Vader indossa un’armatura nera, un mantello svolazzante e una maschera/elmetto che fonde lo stile samurai ad una figura simile a quella di un teschio allungato. Inutile soffermarsi sulla straordinaria bellezza di questo concept, che di sicuro non è sfuggita nemmeno a Lucas. Il fatto che le differenze con il prodotto finale siano minime dimostra quanto successo ebbe questa prima rappresentazione.

Possiamo affermare senza ombra di dubbio che grazie al genio artistico di Ralph McQuarrie sia nato uno dei costumi più iconici della storia del cinema. A questo punto non restava che tramutare in realtà questo disegno, e qui l’artista passò il testimone ad altri validi protagonisti di questo piccolo miracolo.

L’armatura “prende vita”

armatura david prowse darth vader star wars
David Prowse indossa il costume di Darth Vader.
Da: Pinterest

Sulla base del concept di McQuarrie lavorarono successivamente il costumista John Mollo e lo scultore Brian Muir. Quest’ultimo ha realizzato materialmente il celebre elmetto di Vader, e insieme a Mollo ha lavorato alla realizzazione del resto del costume. Questo ed altri lavori, sempre nell’ambito di Star Wars, valsero al costumista John Mollo l’Oscar nel 1978. Vi abbiamo parlato di lui in quest’altro articolo. A questo punto non restava che creare l’ultimo elemento che desse vita al costume e al personaggio, ovvero il leggendario respiro di Vader.

A creare questo suono fu Ben Burtt, che modificò il suo respiro unendolo a quello di un vecchio Dacor, ovvero un respiratore utilizzato dai sub. Questo effetto sonoro è addirittura registrato nell’Ufficio marchi e brevetti degli Stati Uniti con il marchio n. 77419252, ed è ufficialmente descritto nella documentazione come “Il suono della respirazione umana meccanica ritmica creata dalla respirazione attraverso un regolatore di bombole subacquee“. Sempre Burtt è il creatore di tutti gli altri mitici suoni della saga: ve ne parlo in quest’altro articolo.

Un mito senza tempo

curiosità darth vader in star wars una nuova speranza ingresso marcia imperiale
L’epica scena dell’ingresso di Darth Vader.
fonte: StarWars.com

Per la nascita di questo costume, come detto, è impossibile non sottolineare l’influenza dei samurai e dei film di Akira Kurosawa, come ad esempio “La fortezza nascosta” del 1958. Non è un mistero che Lucas si sia fortemente ispirato alla cultura nipponica per la sua opera, e l’armatura di Darth Vader è uno degli esempi più lampanti di ciò. Partendo da una concezione, attraverso le idee e le sapienti mani di uomini straordinari, si è giunti quindi al prodotto finale che oggi tutti conosciamo.

Un costume leggendario che continuerà a far sognare tutti ancora per molto molto tempo. Non saremo mai grati abbastanza a Lucas e a tutti coloro che hanno lavorato per donarci una delle opere più grandiose della storia del cinema. Continuate a seguirci per altri approfondimenti e tante news riguardanti il meraviglioso universo di Star Wars.