Tempo fa, in un altro articolo, vi presentammo la splendida trilogia di Stelle Stellari, parodia in chiave YTP creata dal famoso youtuber Nocoldiz. Ma non ci siamo di certo fermati lì! Chi meglio dello stesso Nocoldiz può raccontarci la nascita e i retroscena del mito? Nessuno, ecco perché noi de L’insolenza di R2-D2 lo abbiamo intervistato in merito a Stelle Stellari. Si comincia!

Un saluto a Nocoldiz da noi de “L’insolenza di R2-D2”, è un piacere e un onore poterti intervistare!

Salve ragazzi, piacere mio!

Presentati ai nostri lettori che ti conoscono meno. Chi sei e cosa fai nella vita? (a parte creare capolavori).

Mi chiamo Paolo e, fuori dal mondo di YouTube, studio informatica e lavoro in una startup.

Come ti sei accostato al mondo delle YTP (Youtube Poop)?

Nel lontano 2009, quando YouTube era ancora un territorio quasi inesplorato, mi imbattei per caso in una YouTube poop americana, che mi piacque tantissimo. Provai quindi a farne alcune per conto mio, copiando lo stile per poi svilupparne uno tutto mio in seguito.

Veniamo a noi, sotto quale sostanza stupefacente hai creato il mitico Stelle Stellari? Raccontaci cosa ti ha ispirato nella creazione del mito.

La spezia ovviamente! Chi controlla la spezia controlla l’universo. Scherzi a parte, quando ho creato il primo Stelle Stellari ero guidato più che altro dalla curiosità. Infatti fino a quel momento avevo visto Star Wars solo a spezzoni, e mai davvero per intero.

Avevi in mente sin dall’inizio di creare una trilogia? Quanto lavoro ha richiesto?

L’idea di fare una trilogia è venuta dopo, visto il grande successo riscosso dal primo Stelle Stellari. Non sembra, ma dietro le poop c’è un lavoro immenso e tempi molto lunghi. In totale, la trilogia ha richiesto più di un centinaio di ore di lavoro.

Sappiamo che hai in programma di creare altri sequel, come “Stelle Stellari: il risveglio del risveglio” e “Stelle Stellari: la minaccia minacciosa”. Hai già in mente una data approssimativa di uscita? Siamo droidi curiosi.

Avevo in mente di fare una poop su Il Risveglio della Forza, prima ancora di iniziare una nuova trilogia sugli episodi 1 2 e 3. Per quanto riguarda la data, posso anticipare che, indicativamente, il prossimo episodio potrebbe uscire questa primavera.

Hai un aneddoto divertente legato alla creazione di Stelle Stellari? Se si, ce lo racconteresti?

L’aneddoto più divertente è sicuramente la creazione di Darth Fletcher: la poop con cui l’ho introdotta (la signora in sfiga) era totalmente scollegata dall’universo narrativo di Stelle Stellari. Ma poi ho pensato: “dai, non si può concludere tutto in esplosioni atomiche, serve un finale a sorpresa; perché non rivelare che Darth Vader in realtà è Jessica Fletcher?” (E qui noi, pensando a Darth Fletcher, non la smettiamo più di ridere).

intervista a nocoldiz per stelle stellari
Darth Fletcher si rivela, l’emozione è incontenibile

Ultima domanda insolente prima di salutarci… Dalla tua opera traspare l’amore verso la saga. Ti reputi un accanito fan di Star Wars? Quando è nata la tua passione per questo universo narrativo?

La passione è nata proprio creando le poop su Star Wars: fino a quel momento, come detto, conoscevo la storia a grandi linee ma non avevo mai visto i film per intero. Creare Stelle Stellari è stato un ottimo modo di approcciarmi per bene a questa bellissima trilogia. Ad oggi, non ho ancora visto gli episodi 1, 2 e 3! Sicuramente, quando creerò le poop in merito, farò prima una scorpacciata della trilogia prequel.

Ti ringraziamo per aver risposto alle nostre domande, è stato un vero onore poterti intervistare. Che la Forza e l’Insolenza siano con te!

Grazie a voi ragazzi, è stato un piacere! E ricordate sempre: PANCAKE! PANCAKE!

La saga continua…

Insomma, tante curiosità, piccoli aneddoti e soprattutto alcune anticipazioni sulle prossime YTP di Nocoldiz a tema Star Wars! Non vediamo l’ora di poterle vedere, certi che, come sempre, saranno delle vere e proprie perle. La Forza scorre potente in lui! Ne approfittiamo per linkare il suo canale Youtube, e vi salutiamo con l’origine del mito, il primo episodio della trilogia: Stelle Stellari.