Da qualche giorno i fan di Star Wars e la famiglia sono in apprensione per le condizioni dell’attrice Carrie Fisher, interprete della nostra principessa Leia. Come detto nei precedenti articoli sull’argomento, l’attrice ha avuto un attacco cardiaco su di un volo per Los Angeles circa un quarto d’ora prima dell’atterraggio.

Soccorsa dal personale di bordo testimoni affermano che la Fisher abbia smesso di respirare autonomamente per dieci minuti circa perdendo conoscenza. Da due giorni si trova in terapia intensiva nell’UCLA Medical Hospital di Los Angeles. Inizialmente si pensava che le condizioni fossero critiche, via via che passava il tempo però sono arrivate alcune rassicurazioni dai parenti della Fisher, tra cui il fratello che ieri ha affermato che l’attrice fosse fuori pericolo. Ieri ci sono arrivate un ulteriori conferme circa lo stato della principessa dalla madre, l’attrice Debbie Reynolds che in un post su Facebook afferma:

Mia figlia Carrie Fisher è in condizioni stabili. Nel caso vi fosse qualche cambiamento, la famiglia condividerà le informazioni. A tutti i suoi amici e fan va il nostro ringraziamento per le preghiere e gli auguri.

Dunque non ci sono sostanziali variazioni circa le condizioni di salute generali. Nessuno tuttavia ha affermato se l’attrice abbia ripreso conoscenza o no, tutto quello che sappiamo infatti è che per ora non sia in pericolo di vita. Noi continueremo ad informarvi, come sempre, su qualsiasi novità riguardo la ormai sessantenne Carrie Fisher, sperando che si riprenda presto e possa accompagnarci verso la visione dell’Episodio VIII, dove apparirà, essendo da poco finite le riprese dello stesso.