Hollywood è costellato di storie strane su come gli attori siano riusciti ad ottenere ruoli, importanti e non, nei film. Alcune di queste sono però molto particolari, ed altre escono fuori dopo anni. Questo è il caso della storia che stiamo per raccontarvi. Nei mesi precedenti all’inizio delle riprese della trilogia prequel ci furono tantissime audizioni. L’obiettivo era comprendere chi fosse più adatto all’acquisizione di alcuni dei ruoli più ambiti nella storia del cinema.

Parliamo infatti di un nuovo film di Star Wars. In centinaia si presentarono, e tra i ruoli da distribuire figurava proprio quello del giovane Obi-Wan Kenobi. Alla fine della dura selezione, rimasero due contendenti per il ruolo.

Il duello dei destini

Joseph fiennes ruolo obi wan ewan mcgregor
L’attore inglese Joseph Fiennes. Da elleuk.com

Parliamo dell’attore scozzese Ewan McGregor, che, come sappiamo tutti, fu colui che alla fine ottenne la parte, e dell’inglese Joseph Fiennes. I due frequentarono la stessa scuola di recitazione. Proprio grazie ad un’intervista rilasciata da quest’ultimo a The Warp, oggi sappiamo che una bambina ha influito in maniera determinante nella scelta di chi dovesse interpretare il maestro jedi. Fiennes si trovò a dover provare davanti a George Lucas in persona e al direttore del casting Robin Gurland. Alla fine del provino qualcuno presentò a Fiennes la propria figlia, una bambina che avrebbe dovuto avere all’incirca cinque anni. Al che il membro della produzione disse alla piccola che probabilmente l’attore che aveva davanti avrebbe interpretato Obi-Wan.

Ma la bambina, inaspettatamente,  girò le spalle a Fiennes e disse: Non mi piace questo tipo, è strano. Lui non mi piace“. Fu anche tramite il curioso contributo di questa bambina che l’attore non ebbe mai quel ruolo, mentre Ewan McGregor divenne Obi-Wan. Questa storia è veramente particolare. Può essere stato il viso simpatico dell’attore scozzese a far breccia nel cuore della piccola, o semplicemente volevano una scusa per liquidare Fiennes? Non lo sapremo mai, ma una cosa è certa: alle volte il destino può beffarti in modi che non ti aspetti.