Come sappiamo già da tempo, l’immenso John Williams comporrà la colonna sonora di Star Wars: The Rise of Skywalker, decretando con essa la fine della sua collaborazione con la saga. Un connubio durato più di quarant’anni sta per volgere al termine, con grande dispiacere di tutti. Siamo certi che il Maestro metterà tutto se stesso in quest’ultima avventura; tramite una recente intervista abbiamo scoperto il pensiero di John Williams sul film e soprattutto a che punto sia la stesura della colonna sonora. Vediamo il tutto di seguito.

Il pensiero di John Williams

il maestro John williams non ha mai visto star wars colonna sonora
Il maestro John Williams all’opera.
Fonte: Cosmic Book News

La rivelazione arriva dal The Times, che di recente ha intervistato Williams in merito al suo lavoro per Episodio IX, fornendoci alcune interessanti novità. Ecco il reportage: Williams è raggiante quando parla di aver visto una prima versione del film, che questo Natale porterà a conclusione la saga. Apprezza “moltissimo” ciò che ha visto, e finora ha già scritto 25 minuti di musica nell’arco di circa un mese. In merito alla qualità del suo lavoro, il Maestro ha confessato ciò: “Non scrivo meglio ora rispetto a 30 anni fa. Anzi magari non scrivo altrettanto bene. Probabilmente, però, conosco di più di quanto conoscevo 30 anni fa, ma ovviamente ho meno energia fisica.”

Williams quindi ha già visto The Rise of Skywalker, apprezzandolo particolarmente. Lo sviluppo della colonna sonora procede bene, considerando l’età e gli impegni del Maestro. Lo stesso Williams ci ha tenuto a sottolineare quanto il suo lavoro odierno risenta di tutta una serie di “limitazioni”; ad un grande come lui, però, è davvero impossibile da parte nostra porre in essere delle critiche in merito. Per noi tutto il suo lavoro è sempre straordinario.

Egli stesso però è molto critico nei confronti del suo operato, presente e passato, nonostante la creazione di colonne sonore leggendarie e l’aver ottenuto in tanti anni di carriera i più alti riconoscimenti possibili. Queste le sue parole in merito:Non riesco a prendere nulla di tutto ciò troppo seriamente, perché sono un musicista che ha alle sue spalle il lavoro svolto da altri in secoli di musica”. Un mostro di bravura e anche di umiltà.

Cosa vi aspettate da questo suo grande saluto alla saga? Ditecelo come sempre nei commenti. Continuate a seguirci, vi terremo costantemente aggiornati su tutte le novità riguardanti l’universo di Star Wars.

Fonte: badtaste