Come ben sappiamo a comporre la colonna sonora di Star Wars: The Rise of Skywalker, ultimo capitolo della nuova trilogia e della saga, c’è il Maestro John Williams. E non poteva essere altrimenti, dato che questo suo ultimo lavoro con Star Wars chiuderà poeticamente un cerchio apertosi nel 1977 e costellato di successi leggendari. Di recente abbiamo ottenuto molte interessanti informazioni sulla colonna sonora che accompagnerà la pellicola, tra le quali anche la sua durata. Vediamo tutto nel dettaglio.

Colonna sonora e durata

il maestro John williams non ha mai visto star wars colonna sonora
Il maestro John Williams all’opera.
Fonte: Cosmic Book News

Di recente il fratello del Maestro, Don Williams (un abile timpanista), ha partecipato a un panel dell’Academy of Scoring Arts di Los Angeles e ha svelato che sono già iniziati i lavori di registrazione della colonna sonora di Star Wars: The Rise of Skywalker. Egli ha rivelato che il fratello: “ha 135 minuti di musica totali da scrivere – il che vi lascia immaginare quanto durerà il film”. Un indizio a dir poco fondamentale, ma che ovviamente non ci dà la certezza del minutaggio esatto della pellicola. Di solito infatti la colonna sonora è comunque più breve del film stesso. L’indizio importante è che ci sono 2 ore e 15 minuti di musica composti, il che ci permette di fissare a quel minutaggio il limite minimo di durata di Episodio IX; una durata che può solo aumentare.

Don Williams come detto conferma che i lavori di registrazione sono già iniziati: “La registrazione è appena iniziata, abbiamo fatto quattro giorni di registrazione. Finora abbiamo preparato circa 34 minuti. E poi aggiunge: “Ci saranno nuovi temi, ovviamente, ma in quest’ultima colonna sonora vi sarà ogni tema che avete sentito nella saga. Tutti: quello di Leia, quello di Yoda, quello de La Minaccia Fantasma, di Darth Vader, saranno tutti lì”. Una rivelazione davvero emozionante, dalla quale possono scaturire molte sorprese. Come saranno disseminati questi temi all’interno della pellicola?

L’abilità del Maestro

Come accaduto in Episodio VIII: The Last Jedi si tratterà di brevi e sapienti accenni. Ecco le parole di Don Williams in merito: Nello stile tipico di John, i temi verranno “nascosti”. Dovrete cercarli – non sarà difficile trovarli, ma dovrete cercarli. Vedrete il film scorrere e sentirete poche battute di un tema, e vi farete trascinare lontano da esso. Mi capita spessissimo con la sua musica, e mi distraggo da quello che dovrei fare, che è contare, tenere il tempo e intervenire al momento giusto. John continua a scrivere musica difficile per me. A me va benissimo… ma mi chiedo se gli ho fatto qualcosa di male da piccolo!”

“È meraviglioso: ha un’energia incredibile a 87 anni, qualcosa che fatico a credere. Mi chiedo come faccia a stare davanti a un’orchestra a dirigerla, conoscendo tutta questa musica, conoscendo le parti di ciascuno e notando se qualcuno ha lo strumento da accordare… A 87 anni è ancora in grado di resistere sei ore di fila a dirigere l’orchestra. Penso che sia parte del suo modus operandi. Non potrebbe lavorare diversamente”.

Parole che non ci sorprendono, data l’immensità del Maestro. In merito alla conclusione del lavoro per Episodio IX, Don Williams ci rivela quanto segue:Cercheremo di chiudere la registrazione nel giro di un mese e mezzo. È difficile, ma è anche straordinario. Il privilegio di lavorare con mio fratello. È fantastico”.

Fonte: SWNN