L’attesa è ormai finita: domani uscirà nei cinema italiani Episodio IX, ultimo capitolo della nuova trilogia e della saga di Star Wars. In questo articolo vi parliamo di alcuni errori da non commettere per non “compromettere” la visione di The Rise of Skywalker. Si tratta sia di piccoli accorgimenti che di consigli. Vediamoli insieme!

Non è quello che sembra

episodio ix kylo ren in the rise of skywalker
Kylo Ren nel trailer di episodio IX

A partire dallo scorso Aprile e fino a qualche giorno fa sono stati rilasciati tanti trailer, teaser e spot pubblicitari sul film. Come sapete li abbiamo analizzati uno ad uno per voi, cercando di carpire più informazioni possibili sulla pellicola. Tutti però dobbiamo essere pronti alla possibilità di veder sovvertito tutto ciò che abbiamo visto in queste anticipazioni: J.J. Abrams è famoso per i trailer dei suoi film, che sviano lo spettatore facendogli credere il contrario di quello che poi effettivamente accade.

Anche il ritorno di Palpatine, ad esempio, potrebbe essere diverso da come l’abbiamo immaginato tutti. Ad oggi, nonostante la mole di materiale mostrato, non siamo in grado di conoscere in alcun modo come possa avvenire questo ritorno (per di più, siamo davvero sicuri di poter parlare davvero di un “ritorno”?) Insomma, apritevi alla possibilità che tutti i trailer e gli spot visti possano aver sviato il vero andamento della trama: il che sarebbe, ovviamente, l’ipotesi che tutti ci auspichiamo dato l’effetto sorpresa che genererebbe.

Trionfo del Lato Oscuro in Episodio IX?

dark rey al lato oscuro nel trailer di episodio ix
Rey in versione Dark nell’ultima scena del trailer

Nelle ultime settimane ho letto tante persone auspicare un finale del tipo “La Vendetta dei Sith“, dove cioè trionfa il Lato Oscuro. Mi dispiace deludervi se siete tra coloro che nutrono questa speranza, ma in The Rise of Skywalker ciò non accadrà. Episodio IX è il capitolo finale di una saga cinematografica fondata sulla vittoria del bene sul male, della giustizia e della pace sulle ingiustizie e sull’odio. La Vendetta dei Sith è stata una splendida eccezione, ma funzionale al fatto di dover, per forza di cose, dare inizio all’egemonia imperiale tramite il trionfo dei Sith.

Episodio IX chiuderà la saga degli Skywalker, e non è possibile che il bene non trionfi. Tutt’al più potrebbe esserci un finale dolce/amaro, il quale sarebbe la giusta via di mezzo tra le due linee di pensiero. Ma oltre questo non aspettiamoci eclatanti stravolgimenti. Ovviamente se Rey dovesse passare al Lato Oscuro e governare la Galassia con Kylo Ren saremmo lieti di essere stati smentiti, ma la vediamo come un’ipotesi utopica.

Abbasso la rassegnazione

c-3po nel trailer di star wars episodio ix
C-3PO nell’ultimo trailer di Star Wars: The Rise of Skywalker

In questi ultimi giorni prima di Episodio IX sto vedendo troppa, troppa rassegnazione sul web. Molta gente parte prevenuta, criticando già una pellicola che non è ancora uscita. E’ pur vero che in questo modo, nel caso in cui il film piaccia, la soddisfazione sarebbe doppia, ma non è davvero il caso affrontare l’ultimo capitolo della saga con tanto astio. Capisco che alcuni siano ancora scottati da Episodio VIII (o dal VII, o dall’acquisizione della Disney, o…insomma ci siamo capiti) ma si tratta pur sempre della conclusione di una saga storica. Perché precludersi ogni spiraglio di positività?

Troppe aspettative per Episodio IX

scena finale del trailer di episodio ix
La scena finale del trailer di Episodio IX

Ovviamente non possiamo non trattare il rovescio della medaglia: come per la rassegnazione, nemmeno il crearsi troppe aspettative giova alla visione della pellicola. Fare mille congetture, sperare con tutto il cuore che ciò che si è pensato si avveri, sono la via per il Lato Oscuro: in questo modo la delusione è dietro l’angolo. Basta che il film vada leggermente fuori dai binari rispetto a quanto si è pensato per rimanerne delusi. Fatevelo dire da chi da mesi interi vi parla di rumors, teorie, anticipazioni che si sono rivelate veritiere, ecc: il segreto è sgombrare la mente.

Domani in sala non porterò con me le mille teorie di cui vi abbiamo parlato, non porterò con me i rumors o le possibili altre anticipazioni (che mi siano piaciute o meno). Domani, quando sarò seduto sulla poltroncina del cinema, saranno solo le parole dell’opening crawl e le note del Maestro John Williams a guidarmi in queste ultime due ore e mezza di viaggio.

Sforzatevi di fare lo stesso, e in questo modo solo la pellicola sarà il metro del vostro giudizio finale, come dovrebbe sempre essere. Detto questo, auguro a tutti una buona visione: dopo 42 anni diremo addio agli Skywalker, e qualsiasi cosa accada alla fine di Episodio IX sarà inevitabile versare qualche lacrima, per tutti. Che la Forza sia con noi!