More

    Ecco perché Palpatine non ha avuto nessun apprendista dopo Episodio VI

    -

    Nel corso della saga di Star Wars, Darth Sidious è stato sempre affiancato da un apprendista: Darth Maul, Darth Tyranus, Darth Vader. Questo fino agli eventi de Il Ritorno dello Jedi, quando è riuscito a proiettare la sua coscienza su Exegol. Da quel momento, per trenta lunghi anni, Palpatine non ha preso con sé nessun apprendista. E c’è un motivo ben preciso per cui ha compiuto questa scelta: vediamolo di seguito!

    Aggirare la Regola dei Due

    palpatine sopravvissuto in star wars
    Palpatine e il baratro della seconda Morte Nera

    Abbiamo già avuto modo di parlarvi dei nuovi dettagli emersi su Snoke nella nuova guida canonica The Star Wars Book. Quest’ultimo era un essere artificiale creato da Palpatine, che possedeva libero arbitrio ma che è stato sempre manipolato da Sidious (forse senza nemmeno saperlo). Proprio tramite Snoke Palpatine è riuscito ad aggirare la dinamica Maestro – Apprendista Sith, come conferma proprio la guida: “Attraverso Snoke, Sidious elude la tradizione di un apprendista del lato oscuro che uccide il suo maestro per ascendere”.

    C’è un motivo per il quale il furbo Sidious orchestra questo raggiro; per trent’anni e fino a The Rise of Skywalker, nonostante il suo immenso potere Palpatine è molto debole. Il corpo clone che lo ospita è deteriorato e unito al suo spirito tramite una macchina. Ecco perché sarebbe stato controproducente per lui avere un’apprendista: se un giovane e vigoroso force user del Lato Oscuro avesse saputo che il suo Maestro era così debole, lo avrebbe sicuramente eliminato. Cosa che sarebbe accaduta di sicuro, dati gli eventi della trilogia sequel.

    Snoke e Kylo Ren

    palpatine the rise of skywalker
    Palpatine e Snoke

    Il fatto che in Episodio VIII Kylo Ren abbia tolto di mezzo Snoke dimostra la lungimiranza di Palpatine, che in questo modo ha fatto eliminare un suo surrogato. In Episodio IX, quando i tempi erano maturi, si è quindi mostrato al ragazzo. Il suo obiettivo, come con Rey, era avere la possibilità di farsi abbattere per trasferire la sua coscienza in un corpo più forte e giovane. Se non avesse avuto pazienza, prendendo un altro apprendista subito dopo Vader, probabilmente sarebbe stato eliminato senza fatica.

    Come sempre, il suo scopo era mantenere il potere più a lungo possibile e portare a compimento il segreto dell’immortalità. Nel corso della saga ha sfruttato tutti i suoi apprendisti, buttandoli via alla prima occasione e rimpiazzandoli. Dopo le vicende di Endor, comprendendo che sceglierne uno nuovo sarebbe stato rischioso, ha optato per la clonazione. E’ lo stesso modo in cui è nato il padre di Rey, che però Sidious considerava un fallimento perché non sensibile alla Forza.

    Che ne pensate di questa scelta di Palpatine? Ditecelo come sempre nei commenti! Continuate a seguirci anche su FacebookInstagram e Twittervi terremo costantemente aggiornati su tutte le novità riguardanti l’universo di Star Wars. Se non lo avete ancora fatto, potete acquistare la nuova guida The Star Wars Book qui:

    Fonte

    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Quali novità ci aspettano sul futuro di Star Wars alla Celebration?

    Lo abbiamo ribadito spesso, la Star Wars Celebration che...

    Ecco come Carrie Fisher difese un’amica dalle molestie

    Ricorderete bene il periodo in cui scoppiò quello che...

    Secrets of The Empire: la nuova esperienza VR immersiva

    Siamo ancora sconvolti dal nuovo trailer di The Last...