L’esercito separatista viene di solito associato ai droidi che più compaiono durante la trilogia prequel, ovvero i modelli B1. Questo però è decisamente ingiusto, dato che la Confederazione dei Sistemi Indipendenti ha messo in campo durante i tre anni circa della Guerra dei Cloni una trentina di unità diverse, tra modifiche agli originali e prototipi. Inoltre, quello della Confederazione risulta essere il maggior dispiegamento di droidi da guerra mai utilizzato nella Galassia lontana lontana.

In questo articolo cercheremo di evidenziare le principali tipologie di droidi da battaglia, il loro contributo nella guerra e le loro caratteristiche (a parte l’essere ferraglia da macello per i jedi). Rendendo giustizia anche ad altri modelli.

Il modello B1

esercito separatista droide b1
Un giorno conterò quanti B1 ho visto morire nell’intera saga di Star Wars. Da Wookieepedia

I Droidi da battaglia B1 si vedono per la prima volta nel 32 BBY, durante la Battaglia di Naboo. Noti per la loro apparente stupidità e la classicissima frase:

Roger, Roger… Capito, Capito…
Da soli sono nemici poco temibili, ma in gruppo possono diventare letali, potendo contare su un rifornimento quasi infinito di truppe. Essi per questo vengono mandati in battaglia letteralmente ad “ondate”. Ci sono varie tipologie di B1, i comandanti sono indicati con il colore giallo nelle rifiniture, i piloti con il colore blu. Questi droidi risultano essere vere e proprie ferraglie da macello sia per i cloni e i jedi, sia per il generale Grievous durante i suoi raptus abituali. 

Il modello B2

droide battaglia b2 superdroide esercito separatista
I superdroidi B2 sono abbastanza minacciosi da Wookieepedia

Questi droidi sono molto più evoluti dei simpatici B1: non parlano, e per questo irritano meno i generali, soprattutto Grievous, il quale, come detto, non è certo noto per il suo temperamento mansueto. I B2 sono delle vere e proprie macchine da guerra, molto più resistenti e robuste dei B1, con una notevole precisione. Anche loro hanno alcune varianti al modello principale e necessitano, come i precedenti, di un comando adeguato per la piena efficienza in battaglia.

Il modello BX

star wars battle droid commando esercito separatista
Un temibile modello BX detti anche Commando, da Star Wars Canon Wiki

Tra i droidi più letali e versatili utilizzati dall’esercito separatista, i BX si distinguono per la loro agilità e rapidità nel prendere decisioni. Possono essere dotati sia di vibrolama che di blaster, ma il loro costo proibitivo ha fatto si che non venissero usati in maniera massiccia nell’esercito separatista. Un vero peccato, visto che avrebbero potuto risparmiare qualche bruciore di stomaco in più a Dooku.

Droideka o Droide Distruttore

droideka esercito separatista droidi distruttori episodio i star wars
Droidekas in Episodio I

Ho amato questi droidi sin da bambino quando li vidi per la prima volta in Episodio I. Decisivi sia nella copertura che nel creare scompiglio tra le truppe nemiche, hanno due modalità di postura. La prima per percorrere grandi distanze in breve tempo rotolando, la seconda per fare fuoco dai due cannoni montati sulle braccia, con dei potenti scudi deflettori come supporto. La loro forza è tuttavia anche la loro debolezza. Gli scudi deflettori funzionano infatti solo per oggetti veloci, come colpi di blaster, ma non per corpi lenti. Una granata lanciata alla giusta velocità può dunque distruggere il droide con facilità e mandare a rotoli gran parte dei piani separatisti.

Droidi Tattici Serie T

droide tattico clone wars star wars
Droide Tattico in Clone Wars. Da Wookieepedia

Questi droidi hanno come compito il guidare le truppe e le navi in battaglia, e per questo sono dotati di una intelligenza tattica maggiore di tutte le loro controparti. Il problema sta nella consapevolezza della loro intelligenza. Molti fallimenti sono dovuti, infatti, all’incapacità degli stessi di ammettere il proprio fallimento nel gestire la situazione. Non credete che tutto questo sia abbastanza ironico? Esiste inoltre un certo numero di Droidi Super Tattici, utilizzati in zone critiche perché ancora più abili e boriosi dei precedenti. Inutile dire che anche loro vengono continuamente presi a sberle dalla Repubblica.

IG-100 MagnaGuard

clone wars ig-100 droidi guerra dei cloni esercito separatista
Temibili e risoluti, i formidabili IG-100 in Clone Wars

L’IG-100 è forse il più avanzato di tutti i drodi umanoidi dell’esercito separatista. Ha una fisicità incredibile e usa armi da combattimento corpo a corpo. Sono così temerari da ingaggiare i jedi e, quando sono in gruppo, possono diventare veramente pericolosi. Non a caso vengono spesso usati come guardie del corpo da Grievous.

Questi sono i droidi umanoidi canon visti in Star Wars fino ad ora. Manca all’appello qualche variante veramente rara come gli Acquadroidi, ma il succo delle truppe separatiste è questo. Fateci sapere nei commenti quale di questi è il vostro preferito. Dedicheremo prossimamente un articolo ai soli droidi veicoli, nonché tantissimi altri in cui approfondiremo singolarmente la figura di ogni tipologia di droide! Alla prossima allora, Roger Roger!