Parlare di Darth Vader comporta sempre una certa riverenza ed una propensione nel ponderare le parole. Per un fan di Star Wars dovrebbe essere come parlare del Papa per un cattolico o di Galileo per uno scienziato. Ma che un blaster mi fulmini se non sono eccitato per la sua presenza in Rogue One e perciò devo parlarne.

Darth Vader, Anakin Skywalker, è, e sarà sempre, la chiave di volta dell’intera saga. Persino nei nuovi episodi, il motore delle vicende rimane imperniato sulle sue passate imprese e scelte.

In Rogue One abbiamo un motivo ulteriore per prestare attenzione a questo fantastico personaggio. Sarà infatti slegato dai canoni qualitativi che doveva rispettare come villain nella trilogia originale. Spietato, ma trattenuto da una certo clima fiabesco che Lucas ha volontariamente inserito nelle pellicole. Una cattiveria mitigata  e limitata a strangolamenti e atteggiamenti poco indulgenti (conosciamo benissimo il tasso di morte tra gli ufficiali imperiali).

Nel nuovo film, come detto, questo limite potrà essere superato. Nonostante le sue saranno brevi comparse, stando a quello che sappiamo grazie a chi ha visionato il film in anteprima, la sua libertà di movimento potrà essere il pretesto perfetto per vedere all’opera il Vader più cattivo fino ad oggi visto sullo schermo. Una conferma di questa supposizione avviene dal tweet di uno dei giornalisti americani presenti all’anteprima. Egli infatti parla di un “momento di puro orrore“.

Il tweet citato
Il tweet citato

Il Vader che vorrei

Sono giorni che la curiosità sta torturando la mia povera anima di fan. Cosa vorrà mai dire una frase del genere? Lucas ha mostrato, indirettamente, Anakin uccidere bambini al tempio Jedi in Episodio III, ma può lo standard di violenza in questo film essere più alto di ciò a cui siamo abituati?

Non amo particolarmente la violenza gratuita nei film, ma conviene ricordare una cosa fondamentale parlando di Vader in Rogue One. In questo periodo della sua vita, egli ribolliva di rabbia e rancore.

Dunque dovremmo avere un Vader carico ancora di odio, pieno del potere conferitogli dall’Imperatore ed assolutamente deciso nel suo compito di eliminare dalla Galassia la feccia ribelle.

darth vader rogue one a star wars story trailer finale scena
Darth Vader in una scena nel trailer finale

Queste rimangono comunque speculazioni. Dobbiamo tener presente che la produzione è a marchio Disney, quindi non dovremmo avere una violenza troppo esplicita. Se volessimo fare un paragone ed avere una misura di riferimento, sarei propenso nel credere di poter guardare un film dai toni dark come quelli del secondo e terzo capitolo dei Pirati dei Caraibi, sempre film targati Disney.

Aspetteremo dunque il 15 Dicembre per un giudizio definitivo sulla pellicola e sul personaggio di Vader. Comunque vadano le cose, sono fiducioso sul fatto che Edwards lo abbia trattato con adeguato riguardo dato che, come da lui ribadito, Star Wars è il motivo per cui ha iniziato a fare cinema.