More

    Damon Lindelof abbandona il prossimo film di Star Wars! Cosa succede?

    -

    Sembra che il medium cinematografico di Star Wars non riesca davvero a trovare pace: pensavamo filasse tutto liscio in merito al prossimo film del franchise, previsto per il 2025. Di recente ha preso però piede la clamorosa notizia dell’abbandono del progetto da parte dello showrunner Damon Lindelof. Analizziamo di seguito la questione!

    Il destino del progetto

    budget dei nuovi film di star wars
    Il logo di Star Wars

    Secondo quanto appreso in esclusiva da Above the Line, lo showrunner Damon Lindelof e lo sceneggiatore Justin Britt-Gibson avrebbero abbandonato il progetto di Star Wars che Sharmeen Obaid-Chinoy dovrebbe dirigere. Sempre secondo le fonti Lindelof e Britt-Gibson avrebbero consegnato una bozza della sceneggiatura a metà febbraio e si sarebbero separati dal progetto pochi giorni dopo. La Lucasfilm dovrebbe avere comunque già un nuovo showrunner a bordo, anche se la sua identità rimane sconosciuta. L’inizio della produzione del film è previsto per febbraio 2024, prima della data di uscita prevista per il 19 dicembre 2025.

    I dettagli sulla trama sono ancora segreti, ma il progetto misterioso sarà svelato alla Star Wars Celebration di Londra che si terrà il mese prossimo, dal 7 al 10 Aprile, insieme al titolo e ad una breve sinossi. Non ci saranno sicuramente annunci sul casting, e a questo punto ci aspettiamo invece l’annuncio del nuovo showrunner e dello sceneggiatore.

    Le dichiarazioni di Damon Lindelof

    Damon Lindelof Star Wars
    Damon Lindelof e Star Wars

    Lindelof aveva effettivamente messo in dubbio il suo coinvolgimento nell’universo di Star Wars in una recente intervista con SlashFilm al SXSW, dove ha dichiarato quanto segue:

    “Dirò solo che, per ragioni che non posso approfondire in questa domenica mattina, in questo giorno, il grado di difficoltà è estremamente, estremamente, estremamente alto“, ha detto Lindelof. “Se non può essere grandioso, non dovrebbe esistere. È tutto quello che dirò, perché ho lo stesso rapporto che avete voi con questo film, che è il primo che ho visto seduto in braccio a mio padre, all’età di quattro anni, nel maggio del ’77. Penso che sia possibile che a volte, quando si ha una tale venerazione e stima per qualcosa, si cominci a mettersi in cucina e si pensi: “Forse non dovrei cucinare, forse dovrei solo mangiare“. Forse dovrei solo mangiare”. E allora lasciamo perdere”.

    Insomma, l’ennesima personalità che abbandona un progetto di Star Wars. Speriamo solo che il prossimo film riesca a trovare una continuità, e che il suo sviluppo possa proseguire senza intoppi. Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Fonte

    Gaetano Vitulano
    Gaetano Vitulanohttps://insolenzadir2d2.it
    Studente di Giurisprudenza, cinefilo incallito, nel tempo libero promotore della sacra religione di Star Wars come founder de "L'Insolenza di R2-D2". Insolente quanto basta, cerco di incamerare la mia creatività nella scrittura, nell'oratoria, e soprattutto nell'arte della risata.

    ULTIMI ARTICOLI

    Le similitudini tra Star Wars e Il Signore degli Anelli

    Il Signore degli Anelli e Star Wars sono la...

    Ecco tutti i personaggi che erano a conoscenza dell’Ordine 66

    L'Ordine 66 è uno degli eventi più traumatici della...

    Come Star Wars ha “ispirato” Aquaman

    Ebbene sì, ne abbiamo sentite di tutti i colori...