La saga di Star Wars piace a tantissime persone anche perché esplora un ventaglio molto ampio di tematiche importanti. Tra le tante: amicizia, politica, potere, intrighi, lealtà, redenzione, e, ovviamente, amore. L’amore nella saga è raccontato sotto molte forme: da quello di una madre per il proprio figlio, fino a quello più passionale. In merito a quest’ultima opzione, ci si chiede se nella nuova trilogia, e già nell’Episodio VIII, potremo vedere una storia d’amore.

In merito ci vengono in risposta le parole del regista di Episodio VIII, Rian Johnson. Nonostante queste siano avvolte dalla consueta cripticità, riusciamo a cogliere quelli che potrebbero essere i progetti futuri in merito alle storie d’amore.

Gli esempi del passato

storia d'amore in star wars the last jedi
Sopra, il bacio tra Anakin e Padmé; sotto, quello tra Leia e Han.
Da: clone corridor

Nell’esalogia di Star Wars il tema dell’amore passionale è stato ampiamente trattato. L’episodio centrale di entrambe le trilogie è stato emblematico in questo senso. Ne L’Impero Colpisce Ancora, vediamo gli albori della storia d’amore tra Han Solo e Leia, caratterizzata da un incontro/scontro tra i due. Storia che sfocia, alla fine della pellicola, nell’iconico scambio di battute: “Ti amo”, “Lo so”. Il loro amore viene poi trattato anche nell’episodio successivo; e, infine, in maniera più matura e “particolare”, anche ne Il risveglio della Forza.

Ne L’attacco dei cloni, invece, viene ampiamente trattato (forse anche troppo) il preludio e lo sviluppo della storia d’amore tra Anakin e Padmé. Storia comunque fondamentale per quello che sarà poi il destino del giovane Skywalker, poiché rappresenta da un lato l’ultimo baluardo che lo mantiene nella Luce, e di contro una delle ragioni principali della sua discesa nel Lato Oscuro.

Le parole di Rian Johnson

pablo hidalgo apporto e amore di carrie fisher a star wars
Carrie Fisher e Rian Johnson sul set di Episodio VIII.
Da: slash film

Quindi, in Episodio VIII, e più in generale nella nuova trilogia, vedremo una storia d’amore simile a quelle che ben conosciamo? Intervistato da Vanity Fair, sono state queste le parole del regista in merito alla questione:

“Non nel modo in cui accadeva nella trilogia originale. Mi sarebbe piaciuto ma, quando abbiamo iniziato a lavorare su questi personaggi, abbiamo sentito che non era la direzione giusta.”

Quando invece gli viene chiesto se qualche personaggio potrà avere una relazione sentimentale in seguito, nel capitolo successivo, Johnson risponde:

“Lo scoprirete. Ma non c’è una relazione come quella conflittuale tra Han e Leia nella nostra storia. Non posso dire cosa farà Colin Trevorrow in Episodio IX, ma non è una componente fondamentale”.

Dalle parole del regista riusciamo a capire che, in questa nuova trilogia, una relazione sentimentale e passionale non è funzionale alla trama. In effetti, in tutte le teorie che si possono formulare su come sarà impostato The Last Jedi, sembra non esserci spazio per una storia d’amore. Almeno per quanto riguarda Rey, la protagonista femminile, questa ipotesi sembra totalmente da escludere. Visto che la ragazza avrà ben altro a cui pensare.

Perciò, anche se era già davvero improbabile prima di queste dichiarazioni, ci dispiace per coloro che shippavano la coppia Rey Kylo Ren. Sarebbe davvero inverosimile una cosa del genere, diciamocelo. Anche la coppia Rey Finn va probabilmente esclusa.

Una relazione “minore”

storia d'amore star wars the last jedi
Rose Tico, un nuovo personaggio che vedremo in Episodio VIII.
Da: movieweb

Un espediente, invece, potrebbe essere quello di raccontare una storia d’amore “minore”, ovvero tra personaggi secondari. Potrebbe non essere una cattiva idea, perché non intaccherebbe il percorso dei personaggi principali, e accontenterebbe coloro che amano le relazioni amorose all’interno di una pellicola. Potrebbe nascere una relazione tra i nuovi personaggi della pellicola, come il Vice Ammiraglio Holdo magari, o la giovane Rose Tico. Due personaggi che potrebbero legarsi a Finn, o a Poe Dameron.

Tempo fa, inoltre, circolava insistentemente la teoria di una relazione amorosa proprio tra Finn e Poe. Quella della relazione omosessuale risulterebbe di certo una novità assoluta; ma, forse, anche considerando gli indizi di Episodio VII, abbastanza forzata. Per intenderci, non ci sarebbe nulla di male, ma potrebbe risultare una situazione davvero complicata da gestire, per tanti motivi.

Insomma, le parole del regista ci anticipano che, se mai ci possa essere un qualche tipo di relazione, questa non risulterà una componente fondamentale di questa trilogia. Considerando la quantità e le potenzialità di tutto quello che si potrà raccontare (comprese eventuali svolte epocali), riteniamo che questa sia la scelta più giusta. Voi cosa ne pensate? Convenite con questa scelta, o preferireste vedere una grande storia d’amore? Ditecelo nei commenti!