More

    Boba Fett: tutto sul leggendario cacciatore di taglie!

    -

    Boba Fett è un personaggio la cui storia poteva sembrare chiusa ma che in realtà è più in espansione che mai, soprattutto con l’uscita della nuova serie The Book of Boba Fett a dicembre. In questo articolo ripercorriamo le tappe più importanti della sua vita, buona lettura!

    Origini

    boba fett bambino
    Boba Fett in L’attacco dei Cloni

    Dopo la Battaglia di Naboo, un esercito di cloni venne commissionato dal Maestro Jedi Syfo-Dias ai clonatori Kaminoani. Il donatore del materiale genetico fu il cacciatore di taglie Jango Fett, che a parte i soldi ebbe un’altra richiesta: un clone di se stesso che non avesse subito mutazioni genetiche come la crescita accelerata e il condizionamento del comportamento. I Kaminoani accettarono e crearono un clone che venne denominato Alpha, che, insieme ad un altro individuo chiamato Omega, era l’unica copia identica di Jango Fett. Nonostante fosse un suo clone, Jango Fett lo considerava suo figlio e gli diede il nome di Boba. Durante la sua infanzia su Kamino, Jango insegnò a Boba molte delle sue abilità di cacciatore di taglie. Inoltre il ragazzo prese anche parte a numerosi addestramenti per cloni.

    Poco prima dell’inizio delle guerre dei cloni, Boba era presente quando Obi-Wan Kenobi arrivò su Kamino per investigare sul tentativo di assassinio ai danni della Senatrice Padmè Amidala. Jango e Boba Fett si prepararono per scappare dal pianeta poco dopo ma vennero intercettati da Obi-Wan Kenobi. Dopo un breve combattimento tra Obi-Wan e Jango, i due riuscirono a scappare e si diressero verso Geonosis. Durante la battaglia tra le forze separatiste e i Jedi, Mace Windu uccise Jango Fett sotto gli occhi di suo figlio Boba. Questo provocò nel ragazzo un profondo odio e sete di vendetta verso i Jedi e soprattutto verso il Maestro Windu.

    Le guerre dei cloni

    boba fett the clone wars
    Boba Fett ed altri cloni in The Clone Wars

    Poco dopo la morte di suo padre Jango, Boba iniziò a collaborare con altri cacciatori di taglie tra cui Aurra Sing, Bossk e Castas. Insieme misero a punto un piano per cercare di uccidere Mace Windu. Per far ciò si intrufolò sull’astronave Endurance, confondendosi tra gli altri cloni. Il piano fallì e i cacciatori di taglie fuggirono su Florrum, cercando l’aiuto di Hondo Ohnaka, che in passato era stato anche amico di Jango. L’ordine Jedi inviò il maestro Plo Koon e Ahsoka Tano, che riuscirono a catturare Boba Fett e a portarlo in prigione su Coruscant. In prigione incontrò anche Obi-Wan Kenobi che era in incognito sotto le sembianze di Rako Hardeen.

    Boba tornò in libertà poco dopo e formò un suo gruppo di cacciatori di taglie chiamato L’artiglio di Krayt. Di questo gruppo facevano parte anche Bossk, Dengar, C-21, Oked e Latts Razzi. Per un brevissimo periodo vi entrò anche Asajj Ventress che dovette prendere il posto di un cacciatore della banda che aveva ucciso: Oked. Quasi tutta la banda venne sbaragliata durante l’operazione, a parte Boba e Ventress. Quest’ultima, però, tradì la banda per salvare una giovane prigioniera e consegnò Boba al suo posto.

    Gli anni seguenti

    Han Solo Jabba The Hutt
    Han Solo parla con Jabba The Hutt, Boba Fett assiste alla scena

    Durante la sua giovinezza, come accadde con Aurra Sing, Boba imparò il mestiere di cacciatore di taglie da Cad Bane e Ohnaka. Negli anni seguenti si guadagnò la reputazione di uno dei cacciatori di taglie più pericolosi della galassia. In onore di suo padre Jango, Boba si costruì un’armatura mandaloriana e riprese anche il controllo della Slave I. Durante i primi anni della guerra civile galattica, Boba Fett lavorava per Jabba The Hutt come uno dei suoi mercenari. Ad un certo punto, prima della missione su Tatooine, Boba incontrò tre spie ribelli su Coruscant.

    Venne attaccato da queste spie e le disintegrò con un colpo di blaster, cosa che fece infuriare Vader che si rifiutò di pagargli la taglia visto che non c’erano i corpi dei ribelli. Poco prima della battaglia di Yavin, Boba voleva lasciare Tatooine ma venne a sapere che l’impero stava cercando due droidi fuggiti sul pianeta. Boba constatò che i Jawa erano stati sbaragliati e visitò anche la tenuta dei Lars, per poi lasciar perdere il lavoro. Poco dopo, Boba era presente a Mos Eisley quando Jabba The Hutt affrontò Han Solo e lo minacciò per i mancati pagamenti.

    Lavorando per Vader

    boba fett vader lando
    Boba Fett con Darth Vader e Lando Calrissian a Cloud City

    Dopo la battaglia di Yavin, Darth Vader visitò Jabba The Hutt su Tatooine in rappresentanza dell’imperatore. Il signore di Sith chiese anche due cacciatori di taglie e Hutt scelse Boba e il Wookiee Black Krrsantan. L’incarico di Boba era quello di trovare un giovane pilota di X-Wing che era stato visto con Obi-Wan Kenobi. Fett andò alla cantina e iniziò a investigare, interrogando vari avventori ma non ottenne alcuna informazione. Incontrò poi un giovane fattore che dopo varie pressioni gli confessò il nome del pilota: Luke Skywalker. Boba decise dunque di aspettarlo alla ex casa di Obi-Wan Kenobi, sapendo che il giovane si sarebbe presentato. Infatti Luke arrivò e i due ebbero uno scontro, da cui Luke riuscì a fuggire. Boba tornò da Vader a mani vuote ma gli rivelò il nome del giovane, e così Vader capì che in realtà era suo figlio.

    Tre anni dopo, Boba prese un nuovo incarico da Vader. Questa volta la taglia era la nave di Han Solo: il Millennium Falcon. Boba, conscio che Han avrebbe usato qualche trucco per scappare, notò che il Falcon si era attaccato allo scafo dello star destroyer Avenger. Con la sua nave seguì dunque Solo e arrivò a Cloud City, dove lui e Vader incastrarono Lando Calrissian. Nel frattempo Vader voleva usare Leia e Han come esche per attirare Luke Skywalker in una trappola. Vader usò Han come cavia per il congelamento nella carbonite, come test per capire se Luke sarebbe sopravvissuto a un operazione simile. Disse anche che avrebbe ricompensato Boba in caso Han non ce l’avesse fatta ma per fortuna sopravvisse al congelamento. Di seguito, Boba portò via Han congelato nella carbonite e lo consegnò a Jabba The Hutt.

    Caduta nel Sarlacc

    han solo boba
    Han Solo colpisce Boba Fett su Tatooine

    Boba Fett continuò a lavorare per Jabba nel periodo seguente. Dopo che Luke e Han vennero catturati, Boba era presente alla fossa del Sarlacc dove i due dovevano essere giustiziati. Con un trucco però riuscirono ad attaccare le guardie di Jabba per tentare di scappare. Nonostante fosse ancora cieco, avvertito della presenza di Boba, Han colpì il jetpack di Fett che partì e lo fece sbattere contro la nave di Jabba, facendolo cadere dentro al Sarlacc.

    Anche se fece una brutta caduta, Boba riuscì a sopravvivere al sarlacc (come vi abbiamo raccontato in questo video) anche se venne separato dalla sua armatura, che venne recuperata dai Jawa. Questi ultimi la vendettero ad un certo Cobb Vanth, che la usò per stabilire l’ordine nella cittadina di Mos Pelgo. Dal canto suo, Boba cominciò a vagare per i deserti di Tatooine. Nel 9 ABY incontrò una morente Fennec Shand e riuscì a salvarle la vita nonostante la ferita fosse quasi mortale. In cambio, Fennec acconsentì a lavorare al suo fianco.

    Incontro con Din Djarin

    mando fennec
    Boba Fett con Din Djarin e Fennec Shand

    Nello stesso periodo, un mandaloriano di nome Din Djarin venne in possesso dell’armatura di Boba Fett. Djarin la acquisì da Cobb Vanth in cambio dell’aiuto nell’uccisione del drago Kryat che terrorizzava gli abitanti di Mos Pelgo. Din prese con se l’armatura e la conservò, con il proposito di renderla al legittimo propietario.

    Boba assisté alla partenza di Din da Tatooine e lo seguì sul pianeta Tython, sede di un antico tempio Jedi. Dopo aver parlato, Boba andò sulla nave di Din e recuperò la sua armatura, provando poi al mandaloriano che era sua grazie ad un’iscrizione olografica contenuta al suo interno. Boba, assieme a Fennec Shand, decise di aiutare Din Djarin nella missione di recuperare il bambino, Grogu, rapito dalle truppe di Moff Gideon. Per far ciò mise anche a disposizione la sua nave, la Slave I.

    Signore di Tatooine

    boba fennec shand
    Boba Fett e Fennec Shand al palazzo di Jabba the Hutt su Tatooine

    Dopo aver salvato il bambino, Fett si diresse di nuovo verso il pianeta Tatooine. Qui entrò nel palazzo di Jabba, dove intanto Bib Fortuna aveva preso posto sul trono dell’Hutt. Sbaragliate le guardie e ucciso Fortuna, Boba si sedette sul trono, con Fennec al suo fianco, come nuovo signore di Tatooine.

    Da questo punto dovrebbe partire la nuova serie The Book of Boba Fett, in arrivo il 29 Dicembre 2021 su Disney Plus. Noi non vediamo l’ora di sapere ancora di più su questo leggendario personaggio!

    Siete entusiasti della nuova serie su Boba Fett? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su FacebookYouTubeInstagram TwitterVi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars. 

    Antonella Maschio
    Studentessa di Lingue, appassionata di Star Wars e di fantascienza in generale fin dalla tenera età. Nel tempo libero spazio dal photo editing al cosplay al modellismo, non mi posso mai annoiare!

    ULTIMI ARTICOLI

    Perché Din Djarin (Mando) è alla ricerca di altri mandaloriani?

    La prima stagione di The Mandalorian si è chiusa...

    Prigione Ribelle: recensione del volume a fumetti

    Il volume Prigione Ribelle costituisce il terzo arco narrativo...

    Le speeder bike di Star Wars saranno presto realtà

    Molto spesso, negli ultimi anni, siamo testimoni di invenzioni...