More

    Balle Spaziali: Mel Brooks rivela una particolare richiesta di George Lucas sul film!

    Lucas fece una precisa richiesta a Mel Brooks prima di girare Balle Spaziali: vediamola insieme

    -

    Mel Brooks, novantatreenne regista di culto ormai in pensione (ricordiamo tra i suoi capolavori Frankenstein Junior e Mezzogiorno e Mezzo di Fuoco) ha rivelato in una recente intervista di avere avuto uno scambio epistolare con George Lucas durante la lavorazione del suo Balle Spaziali, la parodia di Star Wars. E il caro vecchio George ebbe una richiesta particolare per il film…

    Balle Spaziali è un film pericoloso

    la parodia di star wars balle spaziali film
    Da sinistra a destra: Rutto, Dorothy, Vespa e Stella Solitaria Fonte: Everyeye

    Mel Brooks mandò lo script a George Lucas prima delle riprese, ottenendo in risposta un semplice “Va bene”, accompagnato da una semplice ma bizzarra richiesta: Mel Brooks non avrebbe mai potuto vendere merchandise tratto dal film. “Il mio accordo con il franchise di Star Wars era di non creare alcuna action figure”, dichiarò.

    Il problema non era che Lucas fosse contrario a Balle Spaziali, anzi, era talmente favorevole che la Industrial Light & Magic finì per fare gli effetti per il film. Probabilmente, però, per le action figure si sarebbero scatenate questioni di diritti difficilmente risolvibili.

    Dopo l’uscita al cinema, George Lucas comunicò al regista la sua opinione sulla parodia: “Mi scrisse una lettera in cui diceva che aveva adorato il film. Disse che era una commedia pericolosa: in sala, temeva di strozzarsi dal ridere”. Insomma, al vecchio George non è dispiaciuto vedere la presa in giro della sua creazione, e nemmeno a noi.

    E voi cosa ne pensate? Avreste voluto un’action figure di Lord Casco? Fatecelo sapere nei commenti! E continuate a seguirci, anche su Facebook, Instagram e Twitter! Vi terremo costantemente aggiornati sull’universo di Star Wars.

    Fonte: Cineocchio

    Giorgio Nicolai
    Studente di cinema e aspirante sceneggiatore, grazie a Star Wars ho iniziato ad appassionarmi a questo mondo, con la speranza, un giorno, di entrarci. La strada è dura, ma per fortuna ci sono gli insegnamenti di Obi Wan e di Yoda a guidarmi: fare o non fare, non c'è provare!

    ULTIMI ARTICOLI

    L’autrice di Russian Doll parla della nuova serie che scriverà per Star Wars

    Il cinema è un mondo che, soprattutto in passato,...

    Annunciata la fine della produzione di Solo

    Siamo sempre più vicini al fatidico 23 Maggio, giorno in...

    Alta Repubblica: mostrato l’aspetto di un nuovo Sith! (foto)

    Proseguono le nuove ed entusiasmanti opere dell'Alta Repubblica, che...