Sono ormai passati quasi due mesi dall’uscita nelle sale cinematografiche dell’ottavo capitolo della saga di Star Wars, The Last Jedi, che è in lizza per quattro nomination ai premi Oscar di quest’anno. Come di consueto l’ultimo episodio ha diviso i fan di Star Wars in merito a molte vicende e tematiche presenti nella pellicola. Tra queste spicca sicuramente la morte del Leader Supremo Snoke, un colpo di scena del quale si parlerà a lungo.

Di recente l’interprete di Snoke, Andy Serkis, ha avuto modo di parlare della scelta narrativa di farlo morire e, alla luce di ciò, di quello che potrebbe essere quindi il suo destino nel franchise di Star Wars.

Le parole di Andy Serkis

incontro tra leia e snoke in star wars
Andy Serkis interpreta Snoke in Episodio VII.
Da: screen rant

Di recente l’attore Andy Serkis è stato intervistato da Slashfilm in merito al suo coinvolgimento nel cinecomic MarvelBlack Phanter“. La conversazione è poi inevitabilmente sfociata verso Star Wars e l’ipotetico ritorno del suo personaggio, appunto il Leader Supremo Snoke. Ecco le parole di Serkis: “Dunque, è Star Wars quindi non sai mai come la vita di un personaggio – o se la vita di un personaggio – possa tornare in ballo. Se puoi venire resuscitato o riportato in scena. Personalmente sono rimasto scioccato. Da un punto di vista drammatico, mi pareva tremendamente azzeccato per quel passaggio del film, ergo non ho opposto obiezioni di sorta. Ma so che ha lasciato questa sensazione nei fan che stavano cercando qualcos’altro. Quindi chi può dire cosa accadrà?“.

Andy Serkis ha quindi approvato l’uscita di scena del suo personaggio in favore di un’evoluzione di quello di Kylo Ren, ma allo stesso tempo ha capito il desiderio di molti fan che si aspettavano un qualche approfondimento su Snoke. Ma la fatidica domanda che anche l’attore si è posto è: il personaggio potrà tornare in Star Wars?

Possibilità future

andy serkis e snoke perdita di arti in star wars
La morte di Snoke.
Da: villains wiki

Anticipiamo subito che, parlando del prossimo Episodio IX, Serkis ha specificato a Slashfilm di non aver avuto alcun tipo di contatto con J.J. Abrams. Comunque riteniamo improbabile e alquanto assurdo un suo ritorno così prorompente nel prossimo Episodio, non solo in merito a ciò che gli è capitato ma anche per le conseguenze narrative della sua dipartita. Molto intrigante invece sarebbe la sua apparizione in altre storie incentrate sul Primo Ordine e sul come abbia preso piede nella Galassia. In ambito cinematografico uno spin-off potrebbe dare ampiamente giustizia al personaggio, un po’ come è stato per l’Imperatore con la trilogia prequel (anche se sicuramente la questione sarà molto diversa, dato che un’altra trilogia stile prequel è ampiamente da escludere).

Un’altra buona idea sarebbe una serie tv che funga da prequel agli eventi della nuova trilogia, ambientata nei trent’anni che vanno da Episodio VI ed Episodio VII. Siamo quasi certi che, dopo la conclusione di Rebels, la terza serie animata potrebbe essere incentrata proprio in quel periodo. Un’opportunità per ampliare non solo il background di Snoke, ma anche tantissime altre tematiche. Sia che si scelga la strada delle serie tv, sia che si scelga quella cinematografica, possiamo star certi che Andy Serkis tornerà a dare il suo magistrale contributo nei panni del Leader Supremo. Continuate a seguirci! Vi terremo costantemente aggiornati su tutte le novità riguardanti l’universo di Star Wars.